IPad: a NewYork vendute 700.000 unità in 24 ore. Per il debutto italiano bisogna pazientare fino alla fine di aprile

Il tablet della “mela più famosa del mondo” batte tutti i record, e con essi anche le previsioni più rosee. Se infatti il fratellino minore iPhone, al suo giorno di esordio, aveva raggiunto le 270.000 unità di vendita, la società di analisi Piper Jaffray ne aveva preventivato un massimo di 300.000 per l’iPad, letteralmente polverizzate dai risultati effettivi: l’acquisto di 700.000 articoli in appena 24 ore!

 

“Di questo passo, “l’invasione” di Apple potrebbe arrivare a maturare la vendita di 7,1 milioni di iPad in un anno, raggiungendo gli oltre i 14 milioni nel 2011 e più di 20 milioni alla fine del 2012.” Fanno sapere da Apple.

 

Inoltre, sempre da Apple la notizia che, solo nel primo giorno, gli utenti avrebbero scaricato già oltre 250.000 libri dal suo iBookstore, dando filo da torcere all’e-book Kindle di Amazon.

 

All’interno del trionfo, tuttavia, non manca un piccolo nèo: proprio nel giorno del lancio, infatti, la notizia dell’arrivo di un primo “crack” per sbloccare alcune funzionalità dell’iPad.

 

Il software pirata, chiamato ‘jailbreak’, consentirebbe di ottenere i permessi di amministratore e, di conseguenza, di installare sul tablet qualsiasi applicazione si desideri (anche se così facendo si invalida la garanzia del prodotto).

 

Nonostante ciò, il successo è senza ombra di dubbio conclamato, e gli appassionati italiani fremono in vista della fine di aprile, quando finalmente l’iPad arriverà anche sul nostro mercato, con un prezzo ad hoc. In trepidante attesa anche  Australia, Canada, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Spagna e Svizzera.

 

Secondo Apple, entro la fine del 2010 l’iPad sarà distribuito nell’intero mercato mondiale.

 

Di Redazione