Rom via Grassi Milano ex Selex Galilei, un residente: “Il Comune non risolve il problema e le Polizia locale ignora le nostre chiamate”

Ruspe-forla-romDi seguito la segnalazione inviata alla nostra Redazione (redazione@cronacamilano.it) la segnalazione di un residente in zona Via Giovan Battista Grassi, a pochi minuti da via Triboniano. Il lettore spiega che, presso la ex “Selex Galileo”, si è creato un insediamento rom abusivo e, l’amministrazione comunale, non fa nulla per risolvere concretamente il problema, sempre più grave per gli abitanti della zona. Nel dettaglio:

 

L’INSEDIAMENTO ABUSIVO PRESSO LA EX SELEX GALILEO – “Buongiorno – esordisce il nostro lettore –, con la presente vorrei segnalare che ormai da diverso tempo l’ex fabbrica ‘Selex Galileo’, sita in via G.B Grassi 93, è occupata da decine di soggetti di etnia rom.

 

LA MANCANZA DI SOLUZIONI CONCRETE DA PARTE DEL COMUNE – “Nonostante in passato l’area sia stata oggetto di diversi sgomberi da parte della Polizia Locale – prosegue il cittadino –, l’amministrazione comunale non vuole porre in essere le possibili soluzioni per mettere fine al problema.

 

GLI ESPOSTI DEI CITTADINI – “Preciso che – spiega ancora il residente –, da parte dei condomini dei palazzi adiacenti l’area, sono stati presentati diversi esposti ove si chiedeva di interessare la proprietà per mettere in sicurezza l’edificio.

 

LA RISPOSTA? UN CONCERTO A TUTTO VOLUME – “Nella serata odierna (martedì 8 aprile 2014, ndr), gli occupanti hanno anche organizzato un concerto con musiche etniche sparate a tutto volume.

 

…E LA POLIZIA LOCALE IGNORA LE CHIAMATE E NON INTERVIENE – Nonostante le numerose chiamate al centralino della Polizia Locale, da parte dei  residenti, nulla è stato fatto per interrompere il “piacevole” intermezzo. Cordialmente, un Milanese”.

 

———–

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro. 

 

Leggi anche:

Per i Rom a Milano stanziati 6 milioni di euro, ecco tutte le spese del Piano approvato dal Comune

Furti via Mecenate Milano, 4 appartamenti svaligiati in un pomeriggio: “Grazie Pisapia”

Rom Milano, mentre gli assessori Granelli e Majorino parlano di integrazione e legalità, al Forlanini i nomadi rubano i paletti di legno del parco giochi per avere legna da ardere nei propri campi, foto

Rapina viale Forlanini Milano, esercente aggredito alle 2 del pomeriggio; ecco il vero quadro della sicurezza nella zona

Furto appartamento via Barigozzi Milano zona Forlanini, inferriate tagliate nella notte, e i residenti parlano del vicino campo di via Alfonso –Gatto

Furto dentro auto Milano via Pecorini – Forlanini, un lettore: “Mi hanno portato via la plancia con monitor dvd, cd e climatizzatore. Forse la giustizia abita da un’altra parte in questa città”

Senzatetto picchiato da rom via Moscova Milano, mandato in ospedale 2 volte per rubargli posto ed elemosine

Case per i rom di via Idro, il nuovo piano del Comune di Milano. I commenti

 

Di Redazione

2 COMMENTI

  1. In nessun Paese del mondo c’è il permissivismo che si riscontra in Italia nei confronti di rom e stranieri in genere da parte delle istituzioni, che forse temono l’accusa di razzismo. Ma tutto ciò sta portando gli Italiani onesti e lavoratori verso l’esasperazione e l’intolleranza più radicale, che potrebbe sfociare da un momento all’altro in una vera e propria guerra tra loro e noi che non ci sentiamo tutelati da che invece dovrebbe preoccuparsi più degli Italiani.

    • Esempio accaduto questa settimana. Lunedì mattina, come sempre, prendo il tram e oblitero il biglietto. Dopo pochi secondi due controllori ATM in borghese si qualificano come tal ie partono a controllare i biglietti. Alla fermata successiva sale un signore; persona distinta in giacca e cravatta. Gli controllano il biglietto ed è senza. Trentaeruo di multa. Paga senza discutere, facendo solo presente che era senza biglietto perchè di corsa non ha trovato una rivendita vicino alla fermata (cosa vera). Dopo due sere sono ad aspettare i ltram per tornare a casa. Il tram arriva e appena si aprono le porte scenda di corsa un nordafricano con il controllore che scende chiedendogli il biglietto. Il nordafricano imperterrito continua a camminare e scende in M3. Risultato: multa zero e controllore umiliato. Ecco, questa è la logica: le regole e le pene servono solo per chi sgarra, non per chi del non rispetto delle regole ne fa uno stile di vita.
      Altro esempio. Qualche sera fa, sono sul tram che torno a casa. Sul tram c’è una ragazza decisamente carina. Scende e mentre cammina sul marciapiede incrocia un nordafricano che le fa qualche apprezzamento, la incrocia, sembra ignorarla, poi si ferma si gira e parte a seguirla. E mi viene in mente la stessa cosa successa ad una collega di lavoro qualche settimana prima. Lei alla fine si è salvata fermando una coppia e chidendo se poteva fare la strada con loro.
      Ecco, Milano si sta riempendo di gente inutile, che non sa neppure cosa sia il rispetto degli altri e delle norme. QUesta gente c’è sempre stata sia chiaro, ma con il buonismo dilagante, del vogliamoci tutti bene, il numero di unitili balordi sta crescendo sempre più

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here