Presidio via Ugo Tommei Milano per occupazione rom case Aler, residenti ridotti oltre la disperazione

PisapiaLa disperazione degli abitanti di via Tommei, all’interno delle case Aler del Quartiere Molise, è giunta al limite. E a un mese di distanza dall’appello lanciato dagli inquilini, i residenti sono scesi in strada, con un presidio durato fino alle 23 di ieri. Il risultato? “Doveva venire a parlare l’assessore Benelli ma non si è presentata, non siamo arrivati a niente! – ha spiegato un’inquilina. – “Non si riesce più ad andare avanti in questa maniera, ieri notte alle 4 del mattino i rom hanno occupato l’ennesimo appartamento, in più rubano nelle abitazioni, spaventano e minacciano le persone! Non e più possibile vivere in questa situazione. Nel dettaglio:

 

L’APPELLO, LANCIATO DAI RESIDENTI PIU’ DI UN MESE FA – Erano i primi giorni dello scorso aprile quando, gli abitanti della zona, ci hanno contattati la prima volta, chiedendo aiuto per far emergere ciò che stava accadendo e, immancabilmente, continuava ad essere ingoiato nel silenzio.

 

ILLEGALITA’ E DEGRADO 24 ORE SU 24 – La situazione esposta, era di quelle da levare il sonno la notte, cosa del resto letteralmente vissuta dai residenti, preda della paura, del degrado e dell’illegalità in orario no-stop.

– “Sono una inquilina della residenza pubblica e da molte settimane siamo sotto un vero assedio da parte di rom, che occupano abusivamente appartamenti Aler – ci aveva spiegato una cittadina. – In un solo palazzo ne hanno già occupati 20; la Polizia esce, ma non può fare nulla come ben sappiamo. Non possimo dormire di notte per la paura di sentire che stanno rompendo la lastra di zinco al vicino appartamento vuoto, facendola poi a pezzi per rivenderla pure.

 

LA MANCANZA DI RIPOSTE CONCRETE DA ALER – “Questo era un quartiere tranquillo, con i suoi problemi, ma gestibile – aveva proseguito la residente. Ora invece, con tutti questi rom, la situazione è insostenibile, noi affittuari dobbiamo fare da cane da guardia agli appartamenti sfitti per conto dell’Aler? Ci sono persone anziane e malate, e tante famiglie; l’Aler  non ci sente, il Comune figuriamoci: avendo dalla loro parte il primo cittadino di Milano si sentono protetti!

 

“AIUTATECI A PORTARE ALLA LUCE QUANTO STA SUCCEDENDO!” – “Tutti noi paghiamo tasse e affitti giustamente – aveva osservato ancora la cittadina –, ma è possibile che abbiamo soli oneri? E loro i doveri? Solo quello di intascare soldi? Vi prego, segnalate a chi di competenza, non abbandonate un altro quartiere di Milano nelle mani dei rom. Grazie per la cortesia di aver letto questa e-mail, una inquilina di via Tommei”.

 

IL PUNTO AL 20 MAGGIO 2014: ENNESIMA DELUSIONE, L’ASSESSORE NON E’ VENUTA – Ora, dopo più di un mese, interrogazioni comunali formulate dall’opposizione e il peggiorare a livello esponenziale dell’ormai totale mancanza di sicurezza, i residenti del quartiere sono scesi letteralmente in strada, bloccando il traffico in via Cicero Visconti.

– Alla presenza di Polizia e Carabinieri, infatti, “la manifestazione durerà finché non si arriverà ad una soluzione immediata e definitiva”, hanno dichiarato i residenti, disperati.

– Alle 23,00 tuttavia, dopo diverse ore di presidio, l’ennesima delusione: “Doveva venire a parlare l’assessore Benelli ma non si è presentata, non siamo arrivati a niente! – spiega un’inquilina.

– “Non si riesce più ad andare avanti in questa maniera – ha proseguito la cittadina –, ieri notte alle 4 del mattino i rom hanno occupato l’ennesimo appartamento, in più rubano nelle abitazioni, spaventano e minacciano le persone! Non e più possibile vivere in questa situazione, l’Aler  abbandona i propri edifici ed appartamenti in mano a queste persone, lasciando i propri inquilini, regolari e che pagano l’affitto, in loro balia!

– “Aiutateci a diffondere la voce, per arrivare a chi di dovere – conclude la residente. – Ora la notte dovrebbe risultare tranquilla, ma da domani ? Ricominceranno di nuovo. Mi chiedo: come si può aver conciato così Milano??”

 

—–

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Per i Rom a Milano stanziati 6 milioni di euro, ecco tutte le spese del Piano approvato dal Comune

Occupazioni abusive rom case Aler via Molise Milano, scoppia la disperazione dei residenti regolari

Quartiere Adriano Milano, tra amianto e promesse incompiute. La periferia dimenticata dal Comune

Degrado via Cadolini Milano, comitato residenti contro spaccio, rifiuti e rom abusivi. Intanto, impazzano le spese per Expo

Degrado shock Gratosoglio Milano, la lettere inviata a Pisapia da una residente: “Venga a trovarci”

Degrado via Arquà via Padova Milano, la mail shock di una residente, punto per punto,

Degrado viale Sarca Milano, una lettrice: “Hanno tentato di stuprarmi. In più scippi, furti dentro auto, marciapiedi come latrine e altro”. Il punto della situazione,

Degrado via Padova Milano, segnalazione e foto di una lettrice disperata: Sono stata più volte aggredita e insultata, sanno che qui non ci sono controlli e fanno quello che vogliono,

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here