Degrado quartiere via Padova Milano, un residente di via Chavez disperato: “Assessori, venite a vedere come dobbiamo vivere!”

Marco-GranelliLe segnalazioni inviata alla nostra Redazione (redazione@cronacaimlano.it) circa il gravissimo degrado del quartiere via Padova, purtroppo, non trovano fine (nella foto, Marco Granelli, Assessore alla Sicurezza di Milano, ndr)). Dopo l’ultimo servizio realizzato da CronacaMilano su via Arquà, nuovi residenti levano la propria voce per ottenere interventi dal Comune, i cui assessori vengono invitati a verificare di persona cosa accade nella zona: “Ma perché questi signori che non prendono mai un bus (magari la 56), e passeggiano solo per le dorate vie del centro? Perché non vengono a rendersi conto di persona delle condizioni di pericolosità in cui viviamo, nostro malgrado?”. Inoltre, torna alla ribalta anche la questione dell’eliminazione dei presidi misti istituiti dal 2008 dall’ex vicesindaco De Corato e l’attuale presidente della Regione, Roberto Maroni, ma subito destituiti dalla giunta Pisapia in quanto “Milano non è Beirut e non dev’essere militarizzata”. Il punto della situazione, oggi, è purtroppo drammatico: “La zona pullula di ubriachi, irregolari, prostitute, spacciatori e violenti  (io stesso sono stato aggredito due anni fa da due nordafricani che per poco non mi accoppano per derubarmi)”. Nel dettaglio:

 

BUONGIORNO DEGRADO: “POLITICI, VENITE A FARE UNA PASSEGGIATA!” – Buongiorno, abito in via Chavez, traversa di via Padova – esordisce il nostro lettore, del quale non riporteremo il nome (“Ho persino paura di firmarmi per esteso”, precisa infatti il cittadino).

– “Il degrado della zona è indescrivibile – spiega –, invito la giunta comunale, gli assessori, tutti i premurosi politici che ci hanno regalato questa attuale situazione, a venire fare una bella passeggiata un qualsiasi venerdì sera (anche altri giorni della settimana vanno bene), magari dopocena (qualsiasi altro orario va bene) per verificare di persona la pericolosità della zona, che pullula di ubriachi, irregolari, prostitute, spacciatori, violenti  (io stesso sono stato aggredito due anni fa da due nordafricani che per poco non mi accoppano per derubarmi).

 

LA MANCANZA DI PRESIDI SUL TERRITORIO: 90 PERSONE SU 100 SONO IRREGOLARI – “Non è possibile che non ci sia la presenza di un presidio del territorio – aggiunge il residente –, che almeno scoraggi l’aggregazione di tanti delinquenti: ieri sera alle 21,30 sembrava di essere in una città senza nome, senza governo, in un film di fantascienza dark, popolato da personaggi oscuri e minacciosi.

– “Venendo da Loreto – osserva ancora il lettore –, tra il primo rondò di via Padova ed il cavalcavia della ferrovia, su 100 persone sono certo che almeno 90 fossero irregolari.

 

FURTI, SCIPPI, SPACCIO, PROSTITUZIONE – “Chi non è in regola con i permessi di soggiorno e vive nella clandestinità – spiega il residente – non ha la possibilità di svolgere attività regolari, e può quindi solo attingere ad aree di delinquenza per avere le risorse per sopravvivere: furti, scippi, spaccio, prostituzione eccetera.

 

SOLO DEMAGOGIA DI POLITICI ACCHIAPPAVOTI: PREDANO IL BUS 56 E VENGANO A RENDERSI CONTO!” – “Sono stufo della demagogia dei politici acchiappatoti – sottolinea ancora il cittadino –, di parole vuote e prive di reali contenuti, quali integrazione, accettazione, tolleranza, accoglienza.

– “Ma perché questi signori, che non prendono mai un bus (magari la 56) e che passeggiano solo per le dorate vie del centro, non vengono a rendersi conto di persona delle condizioni di pericolosità in cui viviamo, nostro malgrado? Grazie – conclude il nostro lettore –. Purtroppo, ho paura persino a firmarmi per esteso!

 

ALTRE SEGNALAZIONI SULLA ZONA – Di seguito solo alcune di tante altre segnalazioni inviateci dai residenti della zona:

Degrado via Arquà – via Padova Milano, i residenti: “Politici, uscite dai vostri uffici dorati e venite a vedere con i vostri occhi”

Degrado via Arquà via Padova Milano, la mail shock di una residente, punto per punto

– Degrado via Padova via Arquà Milano, lettera di una residente che scrive direttamente all’assessore Granelli

– Degrado via Padova, continuano le segnalazioni dei residenti: “Via Padova, via dei Transiti, via Arquà, via Crespi: dove sono gli interventi promessi dal Comune?”

Abusivi in appartamenti via Verrazzano Milano zona via Padova, la protesta di un residente: mancano interventi concreti

Abusivi via Marconi Milano, la protesta di un lettore. In ogni appartamento fino a 8 abusivi e il palazzo è diventato una discarica

 

CONTINUATE A SCRIVERCI – Come sempre, continuiamo a invitare tutti i cittadini a scriverci (redazione@cronacamilano.it): insisteremo a mettere in luce le problematiche di ogni quartiere, al fine di ottenere soluzioni concrete.

 

 

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E  SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci aredazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Furti e rapine Milano, da corso Vittorio Emanuele a via Padova, 8 colpi in 5 giorni

Egiziano ucciso in zona via Padova Milano, il degrado della periferia dimenticato dal Comune

Donna rapinata via Padova Milano, ancora aggressioni sotto il portone di casa. Gli episodi dal 2010 a oggi

Furti in appartamento quartiere Mecenate – Forlanini Milano, ancora cittadini disperati: “Pisapia preferisce i rom ai milanesi”

Degrado viale Sarca Milano, una lettrice: “Hanno tentato di stuprarmi. In più scippi, furti dentro auto, marciapiedi come latrine e altro”. Il punto della situazione

Degrado shock Gratosoglio Milano, la lettere inviata a Pisapia da una residente: “Venga a trovarci”

Sicurezza Zona 4 Milano, incontro tra cittadini e assessore Granelli, la situazione shock del quartiere

 Di Redazione

3 COMMENTI

  1. Questi scappano dalle guerre, non è vero, questi sono gente che la guerra la hanno nel DNA e la stanno importando in Italia le ragioni della violenza sono semplici, se fossero gente tranquilla avrebbero costruito paesi tranquilli, non credete?

  2. In Via Padova hanno la Martesana, e Pisapippa racconta che il degrado si elimini riesumando i canali in centro scimmiottando Venezia e Amsterdam. Poi le grandi opere inutili sarebbero l’alta velocità. Milano città d’acqua fa il paio con la Roma imperiale mussoliniana.
    Pensiamo invece a recuperare il terreno di Porta Vittoria destinato da Albertini alla Biblioteca Europea e lasciato in abbandono da questi megalomani che blaterano di sostenibilità per fare un cantiere interminabile

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here