Barriere per disabili centro Odontostomatologico Milano Paolo Pini via Ippocrate, elenco dettagliato di una cittadina

Barriere-7Di seguito la segnalazione inviata alla nostra Redazione (redazione@cronacamilano.it) da una lettrice che mette in luce il degrado e la difficilissima percorribilità, per i disabili, dell’area all’interno del Centro Odontostomatologico del Paolo Pini, in via Ippocrate 45. “Personale qualificato, gentile e paziente, ma i marciapiedi sono privi di scivoli, ci sono muretti insormontabili e, quando c’è la raccolta dell’immondizia, si è obbligati a passare per strada, con pericoli e rischi. E’ questa la città modello che sarà presentata con Expo?”. Nel dettaglio:

 

IL CENTRO ODONTOSTOMATOLOGICO DEL PAOLO PINI, IN VIA IPPOCRATE: PER UN DISABILE, IRRAGIUNGIBILE – Buongiorno – esordisce la nostra lettrice – volevo segnalare il disagio sul disagio che trova un disabile che, in carrozzella, deve recarsi in una struttura pubblica come il Centro Odontostomatologico di Paolo Pini, in via Ippocrate 45 a Milano. Irraggiungibile, direi!

 

I VIALI PIENI DI BUCHE, CHE IN INVERNO DIVENTANO UNA PALUDE – “Provare per verificare il degrado che circonda questa struttura – spiega la cittadina –, che assiste ogni giorno centinai di utenti, dotata di personale qualificato, gentile e paziente, che vive personalmente il disagio anche all’interno del parco, lasciato all’abbandono, con buche per i viali alberati e che d’inverno diventa una palude impraticabile, per non parlare di quando arrivano le abbondanti nevicate, e riuscire a raggiungere la struttura è una vera impresa.

 

LA MANCANZA DEGLI SCIVOLI NEI MARCIAPIEDI, E I SACCHI DELL’IMMONDIZIA CHE NE OSTACOLANO LA PERCORRIBILITA’ – “All’esterno – prosegue la lettrice –, i marciapiedi sono privi di salita per disabili,

– “Inoltre – specifica ancora –, quando ci sono le giornate di raccolta immondizie, i marciapiedi sono invasi da sacchetti e cassonetti, che obbligano il passaggio per strada  con una pericolosità estrema.

 

MURETTI INSORMONTABILI E ASSENZA DI ASCENSORE – “Appena arrivi al portone, un gradino all’entrata presenta un’altra difficoltà – continua a raccontare la cittadina –, poi man mano le difficoltà aumentano ancora, con un insormontabile muretto che anticipa l’entrata priva di ascensore. Insomma, è impossibile!

 

E’ QUESTA LA CITTA’ MODELLO CHE SARA’ PRESENTATA CON EXPO?” – “Nessuno – osserva la lettrice – si fa promotore di ripristinare una situazione fuori da ogni minimo criterio di rispetto per disabili e per quanti trovano difficoltà. Di chi è la responsabilità ???!!

– “Mentre mi districavo – prosegue – per capire come sarei riuscita a portare la zia di 86 anni dal dentista, pensavo, ‘eppure tra poco rappresenteremo la Città modello per il Mondo con la visibilità dell’EXPO 2015’, che però ai nostri disabili di periferia non renderà né rispetto, né onore.

– “Ho fatto anche alcune foto – conclude la nostra lettrice –, e spero che presto qualcuno si interessi a questa situazione grave ma non unica.Verificate di persona. Grazie”.

 

 

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it – Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.  

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Via Gassman Milano Quartiere Adriano, tante promesse elettorali ma i disabili sono ancora bloccati tra aiuole e cemento: foto e intervista di CronacaMilano

Quartiere Adriano Milano, tra amianto e promesse incompiute. La periferia dimenticata dal Comune

Anagrafe Milano via Larga, l’odissea di una Mamma che in quanto single si è vista negare il rilascio della nuova carta d’identità per la figlioletta; lettera aperta al sindaco Pisapia

Odissea Agenzia delle Entrate Milano, le disavventure di un giornalista che doveva “solo” rinnovare la patente

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here