Degrado via Grazioli Milano zona 9, foto e segnalazione di una residente

Degrado Grazioli 2Di seguito la segnalazione inviata alla nostra Redazione (redazione@cronacamilano.it) da una residente di Zona 9. La lettrice descrive con tanto di foto il degrado in cui verte via Grazioli, sottolineando la presenza di bottiglie di vetro abbandonate nelle aree verdi e spesso rotte, col rischio di ferire animali e tagliare le gomme alle biciclette: “Questa situazione si verifica frequentemente, purtroppo, a causa della maleducazione di alcuni”. Nel dettaglio:

 

VIA GRAZIOLI, IN ZONA 9 A MILANO – “Spett.le Redazione – scrive la nostra lettrice, la signora M.C. –, desidero segnalare ciò che si presenta in via Grazioli (zona 9),  in corrispondenza del giardino pubblico.

– “Questa situazione – aggiunge –, si verifica frequentemente purtroppo, a causa della maleducazione di alcuni.

 

LE BOTTIGLIE GETTATE NELLE AREE VERDI – “Segnalo anche – prosegue la residente –, la presenza costante, soprattutto alla sera, di bande di sudamericani, che tracannano birra, abbandonando poi, bottiglie e quant’altro, all’interno dell’aiuola.

 

IL PERICOLO PER ANIMALI E BICICLETTE – “A volte spaccano le bottiglie a terra – racconta ancora la cittadina –, cospargendo tutto di vetri che potrebbero danneggiare le biciclette e ferire i nostri amici animali.

 

GRAZIE PER L’ATTENZIONE – “Questo è quanto – conclude la nostra lettrice. – Ringrazio per l’attenzione e porgo cordiali saluti”.

—-

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci aredazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Degrado quartiere Dergano Milano, le foto di un residente: “Tutto questo, solo nell’ultimo mese”

Foto degrado e rifiuti viale Faenza Milano, un lettore: “Se scoppia un incendio sarà l’ultima tragedia annunciata”

Degrado case Aler viale Molise Milano, intervista ad un ex inquilino, precario, con una bambina di 10 mesi: “Ecco cos’è successo”

Degrado e ubriachi molesti piazza Principessa Clotilde Milano: “Il quartiere si è mobilitato, ma non cambia nulla. Aspettano il morto o lo stupro per intervenire?”

 

Di Redazione

1 COMMENTO

  1. Se tutti i malintenzionati e delinquenti, importati in Italia “obtorto collo”, sapessero che le leggi nel nostro Paese esistono e vanno rispettate, se sapessero, dunque, che lo Stato Italiano esiste e che non permetterebbe ad alcuno di offendere la società italiana e i suoi appartenenti, le città, il patrimonio, i monumenti che, invece, sono oltraggiati ogni giorno; se sapessero che la galera li accoglierebbe per un bel po’ di anni in modo duro e integrale, credo che gli Italiani sarebbero meno preoccupati. Ma, ahimè, tutto questo non è! Il nostro Stato è debole e permissivo, forse perché teme accuse di rigore o di fascismo, i nostri quartieri sono presi d’assalto da immigrati delinquenti incalliti che nulla hanno da perdere, le nostre abitazioni profanate da individui miserabili che, anche se catturati, ritornano dopo pochi giorni al loro abituale lavoro, le nostre strade seminate di morti ammazzati da stranieri senza patente, ubriachi o drogati o che fuggono inseguiti dalla polizia. Tutto questo scenario porta gli Italiani a non sentirsi orgogliosi di essere Italiani, al contrario, ad esempio, degli Statunitensi, dei Tedeschi, degli Inglesi, con consequenziali smarrimento e rabbia che potrebbero portare a diffuse rivolte in tutte le nostre città e a giustizie personali e sommarie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here