Trenord, protesta e foto di una pendolare: “Cosa succederà durante Expo?”. Continuate a scriverci

Treni-1Di seguito le segnalazioni inviate alla nostra Redazione (redazione@cronacamilano.it) da una lettrice che pone l’attenzione sul servizio ferroviario di Trenord. La cittadina si rivolge direttamente all’Azienda, sporgendo precisi reclami che, con tanto di foto, mostrano un numero di vagoni insufficiente al numero di passeggeri, al punto che “Qualche volta capita anche che qualcuno sia costretto a rimanere a terra”, spiega la signora A.S. La situazione, purtroppo, nel tempo non ha visto milgioramenti e, dato l’imminente inizio dell’Esposizione Universale 2015, “Non oso pensare a quando inizierà il famoso Expo”, osserva la lettrice. Nel dettaglio:

 

L’ULTIMO RECLAMO, SPORTO IL 26 MARZO 2015 – Gentili Signori di Trenord– esordisce la signora A.S. – ancora una volta voglio segnalare il disagio che, quotidianamente, ci colpisce quando ci serviamo dei vostri treni.

 

IL TRENO IN ARRIVO A RESCALDINA ALLE 8,50 – “Questo nella foto è il treno delle 08.50  – spiega la nostra lettrice –, previsto in arrivo nella stazione di Rescaldina.

 

VAGONI INSUFFICIENTI E PASSEGGERI LASCIATI A TERRA – “Come al solito i vagoni sono insufficienti – prosegue A.S – e la gente fa persino fatica ad entrare nel treno. Qualche volta capita anche che qualcuno sia costretto a rimanere a terra!

 

E I DIRITTI DI CHI HA ACQUISTATO IL BIGLIETTO? – “Trovo tutto questo vergognoso – osserva la nostra lettrice –, dal momento che ognuno di noi ha acquistato un biglietto e vorrebbe avere il diritto di salire su un treno”.

 

IL 12 MARZO SCORSO, SEMPRE I MEDESIMI PROBLEMI – “Gentili signori di Trenord – scriveva ancora la nostra lettrice il 12 marzo scorso – mi ritrovo a scrivere per segnalare che questa mattina, 12 marzo 2015, il treno Malpensa Express previsto in arrivo alla Stazione Centrale alle ore 09.35 è giunto presso la Stazione di Rescaldina con i soliti 3 vagoni, ma già carico di persone e con altre centinaia di persone ad attendere il treno presso la Stazione indicata.

 

L’AGGRAVAMENTO COSTANTE – “Inutile poi sottolineare – prosegue la signora A.S. –, che alla stazione successiva (Saronno) la situazione si è ulteriormente aggravata.

– “Pertanto – prosegue – mi chiedo per quanto dobbiamo continuare a viaggiare in queste condizioni e subire la vostra arroganza perché, a questo punto, di questo si tratta.

 

COSA SUCCEDERA’ CON EXPO? – “Su una linea che va da Malpensa a Milano Centrale – specifica A.S – fate viaggiare un treno che deve accogliere in orario di punta: turisti con relativi ingombranti bagagli, pendolari che vanno al lavoro, studenti. Non oso pensare a quando inizierà il famoso EXPO!

 

ECCO QUALCHE IPOTESI DI RISPOSTA – “Anche in quel caso i treni saranno gli stessi –, chiede la cittadina –, muniti di pochi vagoni per migliaia di viaggiatori??

 

LO SFOGO: “DA 27 ANNI CONDIZIONI VERGOGNOSE!” – Io continuo a scrivere e a denunciare questo stato di cose perché sono una pendolare  di Trenord da circa 27 anni – afferma ancora la cittadina – e, per 27 anni, ho regolarmente pagato il mio biglietto/abbonamento.

–  “Sono 27 anni che viaggio in condizioni vergognose – sottolinea ancora –, che vanno dal ritardo cronico e costante, ad una capienza al limite dell’illegale dal punto di vista della sicurezza e della sopportabilità umana.

 

E UN RIMBORSO PER LA FATICA PSICHICA, OLTRE CHE FISICA? – “Mi piacerebbe avere un rimborso per tutto il tempo perso e che costantemente continuo a perdere, nonché per la fatica psichica e fisica a cui siamo sottoposti quotidianamente – conclude la nostra lettrice. E tutto questo, solo per poter raggiungere il posto di lavoro. Saluti, A.S.”

 

TRA LE ALTRE SEGNALAZIONI CONTRO IL SERVIZIO TRENORD – Di seguito ulteriori segnalazioni inviate contro il servizio Trenord:

Protesta servizio Trenord Rescaldina – Milano, le foto di una pendolare: “Paghiamo e il servizio fa schifo!”

Protesta treni Trenord tratta Milano – Lodi, un anno di reclami da parte di un lettore

Protesta pendolare Trenord linea Novara – Milano: “Siamo pressati, schiacciati e non riusciamo a respirare. E la sicurezza?”

Problemi Trenord Milano, raccontateci i disagi subiti scrivendo a redazione@cronacamilano.it

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Legge anche:

Foto disagi metropolitana Palestro Milano, scala mobile guasta, e mamma che sale a piedi con passeggino, figlioletto e zaini

Rom su autobus 54 Milano, una mamma: “Sindaco, sali con noi una mattina, così ti rendi conto!”

Multe Atm su tram 27, una milanese: “Due ragazzi senza biglietto sono stati multati; un extracomunitario invece, anche lui senza biglietto, è stato fatto solo scendere, senza alcuna sanzione”

Scippo nomadi metropolitana Loreto Milano, la vittima: “Hanno saltato i tornelli, li ho inseguiti, ma nessuno ha fatto nulla. Sono esasperato, basta!”

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here