Genoa Milan 1 a 1, 24esima giornata serie A

Pre-partita decisamente movimentato e teso fuori dal Ferraris dove, teppisti sotto forma di ultrà genoani, con caschi da moto e spranghe in mano hanno atteso l’arrivo dei milanisti, per la prima volta al Marassi dal 29 gennaio 1995, quando venne ucciso Vincenzo Spagnolo. Gli ultrà genoani hanno tentato di scavalcare le transenne e di caricare i tifosi avversari, scene di guerriglia fortunatamente sedate in partenza da un cordone di poliziotti: episodi indegni, umilianti per il mondo del calcio oltre che per il mondo dell’etica e del buon senso. Una violenza senza senso perpetrata da parte di ultrà che non hanno voluto riappacificarsi dopo ben 16 anni, nonostante i molteplici tentativi delle istituzioni, della società Milan ed infine della famiglia Spagnolo: tutti avevano ripetutamente invocato il buon senso, cosa che evidentemente manca ancora nella mente di certe persone.

 

Tornando al calcio giocato, quello che ci piace e che vorremmo commentare sempre, i rossoneri ritrovano Gattuso e Van Bommel a centrocampo con Pato al posto di Cassano, mentre i genoani schierano davanti Destro e Floro Flores, ma hanno sempre il problema Eduardo in porta, reduce da diversi errori.

 

La partita inizia con molto ritmo ed intensità, subito occasioni per entrambi con Kucka all’8’ che calcia al volo su corner e Robinho che al 9’ si insinua in area di rigore dopo il duetto con Pato: entrambi i tiri finiscono alti.

 

Dopo l’inizio scoppiettante i ritmi rallentano ed il Genoa si adagia aspettando i rossoneri che sembrano avere maggiormente in mano il match; ed infatti sono gli ospiti che si portano in vantaggio al 29’ quando Ibrahimovic serve un pallone d’oro a Pato che con enorme freddezza, dal bordo dell’area piccola, lo piazza tra le gambe di Eduardo.

 

I rossoneri faticano però a chiudere la partita e così al 45’ i padroni di casa agguantano il pareggio con Floro Flores, servito in modo involontario da Van Bommel.

 

Nella ripresa sono i rossoneri ad iniziare con un ritmo molto alto per cercare subito il vantaggio con Flamini prima, e Robinho poi, ma i rossoblu non demordono e verso la metà del secondo tempo sono questi ultimi a riprendere in mano la gara portandosi più volte nell’area milanista, senza avere successo.

 

Allegri tenta la carta Cassano richiamando in panchina lo stanco Robinho, tuttavia il barese fatica ad entrare in partita e così l’incontro si chiude sull’1 a 1: i rossoneri collezionano il secondo pareggio consecutivo dopo quello contro la Lazio e, in attesa di Inter – Roma, match clou della 24esima giornata, danno la possibilità al Napoli di accorciare le distanze.

 

Tutti gli altri risultati della 24esima giornata:

  • Inter – Roma: ore 20.45 (non perdetevi la cronaca al termine del match)
  • Udinese – Sampdoria: 2 a 0
  • Cagliari – Juventus: 1 a 3
  • Bologna – Catania: 1 a 0
  • Lazio – Chievo: 1 a 1
  • Genoa – Milan: 1 a 1
  • Napoli – Cesena: 2 a 0
  • Lecce – Palermo: 2 a 4
  • Brescia – Bari: 2 a 0
  • Parma – Fiorentina: 1 a 1

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here