CHIEVO – MILAN 1 a 2, Serie A 26esima giornata

I rossoneri indossano la maglia bianca con impressa la firma del presidente Berlusconi, proprio oggi infatti si celebra il 25° anno della sua presidenza. Dopo il colpo alla testa ricevuto nel mercoledì di Champions, torna tra i pali Abbiati; Allegri continua con Gattuso capitano, nonostante l’episodio negativo che l’ha visto protagonista nel match contro il Tottenham.

 

Su un campo decisamente in pessime condizioni, è il Chievo a rendersi pericoloso nei primi minuti; all’8’ gioco di prestigio di Thereau che serve Pellissier, il tiro della stella clivense finisce a lato di Abbiati.

 

I rossoneri carburano dopo il 10’ e con il tridente delle meraviglie Cassano-Robinho-Ibrahimovic cercano di creare occasioni da rete, ma il campo scivoloso non aiuta la tecnica dei tre fuoriclasse milanisti.

 

La tecnica e la fantasia del trio offensivo rossonero prevale sul disastrato terreno del Bentegodi e il vantaggio rossonero è servito al 24’ quando Cassano dal limite dell’area scodella per Ibrahimovic che, dal lato sinistro, invece di calciare a rete la serve all’indietro per Robinho, il brasiliano si gira e di piattone la mette in rete.

 

I padroni di casa hanno al 43’ l’occasione per riportarsi in parità, Pellissier riceve palla dopo un ponte di testa su lancio di Rigoni, ma da pochi passi spedisce di poco alto.

 

Nella ripresa il Milan si presenta con Oddo al posto di Antonini, mentre Pioli inserisce Bogliacino per Pulzetti.

 

La seconda frazione di gioco ha un inizio scoppiettante; inizia subito forte il Chievo, ma il Diavolo risponde con una punizione secca di Ibrahimovic, preso di mira con una moltitudine di falli da Cesar, Morero e Rigoni.

 

Il forcing della squadra di casa si concretizza al 60’ quando Constant crossa dalla sinistra trovando pronto Fernandes che, di testa, insacca per il momentaneo 1 a 1.

 

La mossa di Allegri, subito dopo il pareggio del Chievo, è l’ingresso di Pato al posto di Cassano.

 

L’entrata del brasiliano e di Boateng danno nuova linfa ai rossoneri, che spingono soprattutto sulla fascia destra con Abate, non riuscendo però a trovare la porta fino all’82’ quando Pato prende palla fuori dall’area ne dribbla due e supera Sorrentino, gol vittoria del brasiliano che esulta come un vero guerriero.

 

E si tratta proprio di una vittoria fondamentale per i rossoneri che, nonostante il momentaneo pareggio dei padroni di casa, riescono a prendere i tre punti che consentono di mantenere a 5 distanze l’Inter, in attesa del posticipo che vedrà protagonisti Napoli e Catania.

 

Di seguito tutt i risultati della 26esima giornata di Serie A:

  • Bologna – Palermo: 1 a 0
  • Inter – Cagliari: 1 a 0
  • Lecce – Juventus: 2 a 0
  • Lazio – Bari: 1 a 0
  • Sampdoria – Fiorentina: 0 a 0
  • Chievo – Milan: 1 a 2
  • Udinese – Brescia: 0 a 0
  • Genoa – Roma: 4 a 3
  • Parma – Cesena: 2 a 2
  • Napoli – Catania: si disputerà questa sera alle 20.45

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here