Tottenham Milan 9 marzo 2011, Champions League Ottavi di finale

Meroledì 9 marzo alle 20.45 il Milan di Allegri affronterà a Londra il ritorno degli Ottavi di finale di Champions League, cercando di battere il Tottenham. I rossoneri punteranno a ribaltare il risultato dell’andata, quando a San Siro gli inglesi vinsero per una rete a zero grazie al gol di Crouch su contropiede. Sarà sufficiente vincere con un’unica rete di scarto: con lo 0 a 1 si andrà ai Supplementari.

 

IL MOMENTO DEL MILAN – Dopo la partita persa contro gli Spurs, molti credevano (o forse speravano!) che il Diavolo subisse ripercussioni anche in campionato. Così  tuttavia non è stato e il rollino di marcia dei rossoneri, dopo il match di Champions, conta tre vittorie su tre contro Chievo, Napoli e Juventus, con sei gol effettuti e solo uno subìto, quello di Fernandes nel match contro i veneti.

 

IL MOMENTO DEL TOTTENHAM – Ben diverse le prestazioni della squadra di Redknapp  a seguito della trasferta vittoriosa a Milano: i suoi giocatori hanno perso 3 a 1 contro il Blackpool nel recupero della 18esima giornata e hanno pareggiato 3 a 3 nell’ultima domenica contro il Wolverhampton. I risultati altalenanti della squadra inglese sembrano mettere in mostra delle lacune difensive che dovranno essere evidenziate in modo netto dalla squadra di mister Allegri.

 

INFORTUNI TOTTENHAM – All’andata il grande assente fu Gareth Bale, ala stellare gallese ai box per un problema alla schiena. Nell’ultimo match di Premier League, il tecnico degli Spurs lo ha schierato nei venti minuti finali per consentirgli di riprendere fiducia con il campo dopo diverse settimane d’assenza; ora la sua presenza contro il Milan sembra certa. Altrettanto non si può dire del trequartista olandese Van der Vaart, rimasto a casa nell’ultima partita di campionato.

 

CENTROCAMPO DIMEZZATO – Se il Tottenham può gioire per il ritorno in campo di Bale, i rossoneri non possono esultare per il centrocampo che saranno costretti a schierare. Un unico uomo di ruolo: Flamini, supportato quasi sicuramente da Seedorf e Jankulovsky. Allegri non avanzerà poi Thiago Silva, per garantire più copertura alla difesa che sarà formata, oltre che dal brasiliano, da Nesta, Abate e probabilmente Bonera. Davanti il trio delle meraviglie composto da Robinho, Pato ed Ibrahimovic; lo svedese è sempre alla ricerca di un gol di peso in Champions League.

 

CAPITOLO BOATENG – Il ghanese, dopo la distorsione alla caviglia rimediata in uno scontro di gioco contro Felipe Melo nel match clou di sabato sera contro la Juventus a Torino, ha dato segnali incoraggianti uscendo dall’ultimo allenamento, ma sembra davvero difficile la sua presenza, pare addirittura in dubbio la sua partenza per Londra.

 

SFATARE IL TABU’ OTTAVI – E’ dal 2007, stagione conclusa trionfalmente ad Atene con la vittoria della Champions nel remake del 2005 contro il Liverpool, che i rossoneri non superano gli Ottavi di finale; nel 2008 Ancelotti venne eliminato dall’Arsenal, l’anno seguente venne disputata l’Europa League e nella stagione passata il Milan di Leonardo uscì contro Sir Alex Ferguson ed il suo Manchester United.

 

MERCOLEDì 9 MARZO 2011 – L’appuntamento è quindi alle 20.45 di mercoledì 9 marzo, fischio d’inizio affidato al belga Frank De Bleeckere.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here