Tottenham Milan 0 a 0, Ottavi di finale Champions League

Allegri recupera in extremis il ghanese Boateng e lo colloca a centrocampo al fianco di Seedorf e Flamini; i padroni di casa dirottano la stella Bale in panchina ed affidano la fantasia offensiva a Van der Vaart e Modric.


La partita inizia subito con ritmi elevati, entrambe le squadre puntano maggiormente alla fase offensiva, tuttavia, per vedere la prima occasione da rete, bisogna attendere il 15’ quando Ibrahimovic impegna Gomes su punizione.


I rossoneri continuano a macinare gioco e riescono a rendersi pericolosi al 25’ quando Pato si invola e supera l’estremo difensore degli Spurs, la punta brasiliana serve al centro dell’area Robinho che svirgola: il suo tiro viene smorzato prima e salvato poi sulla riga di porta dal francese Gallas.

 

Al 32’ è ancora Pato a rendersi pericoloso; il papero rossonero viene servito da Ibrahimovic, ma il suo tiro viene bloccato agevolmente dal portiere degli Spurs.

 

Il Milan può comunque ritenersi soddisfatto della prima frazione di gioco: grande possesso palla, tranquillità ed occasioni da rete create; unica nota stonata il gol non trovato, ma la determinazione del Diavolo è veramente tanta.

 

Nella ripresa i rossoneri si sbilanciano in attacco sbagliando troppi passaggi e concedono le ripartenze agli inglesi che, sul contropiede, sanno far male. Seedorf molto spesso ritorna a fare il quinto difensore bloccando le sponde di Crouch.

 

Nonostante il Tottenham abbia preso più fiducia in questo secondo tempo, davanti alla porta arriva sempre e solo il Milan: al 66’ Robinho ha tra i piedi la palla del vantaggio, ma il brasiliano in mischia non riesce a trovare la giusta coordinazione.

 

Al 75’ Boateng chiede il cambio ed al suo posto entra Merkel, il gioiellino tedesco si mette subito in mostra regalando un ottimo pallone a Pato, il brasiliano calcia da fuori area però, purtroppo, il suo tiro finisce di poco a lato.

 

Nel finale la squadra di Max Allegri prova il tutto per tutto ma fatica a trovare spazi, gli Spurs rallentano il gioco e chiudono bene gli spazi. Il match termina 0 a 0.

 

I rossoneri non riescono a trovare la rete che consentirebbe loro di accedere al turno successivo, e questo nonostante la cattiveria agonistica, la determinazione e le molteplici occasioni da rete create.

 

Seppure a testa alta il Milan viene eliminato dalla Champions League: il Tottenham accede ai Quarti di Finale.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here