Parma Inter 2 a 0, Serie A 33esima giornata

Con lo stupore di tutti, due sono gli epurati di Leonardo dopo la doppia e deludente sfida contro lo Schalke 04: Maicon e Thiago Motta; entrambi i brasiliani non sono stati convocati dal tecnico neroazzurro dal rientrante Chivu, con Nagatomo dirottato a destra, e capitan Zanetti riproposto a centrocampo con Cambiasso e Stankovic. Colomba si copre e punta tutto sul dente avvelenato del duo ex Juventus Giovinco ed Amauri.

 

Dopo le mancate convocazioni di Maicon e Thiago Motta, Leonardo scegliere il turn-over anche per Sneijder; olandese in panchina ed al suo posto dentro Kharja.La partita inizia con ritmi lenti, ma già dai primi minuti sono i padroni di casa con Giovinco prima e Morrone poi ad impensierire Julio Cesar.

 

L’Inter si fa vedere solamente al 23’, quando Stankovic tira un siluro su punizione che si stampa esattamente sull’incrocio dei pali; la supremazia territoriale dei Ducali emerge e si concretizza al 35’ quando Giovinco di sinistro, su assist di Modesto, riesce ad insaccare.I neroazzurri non riescono ad avere la reazione sperata e così la prima frazione di gioco si chiude con il vantaggio dei gialloblu.

 

Leonardo torna sui suoi passi e dal primo minuto della ripresa schiera l’olandese Sneijder, mandando a farsi la doccia Chivu; dopo due minuti ci prova un evanescente Pazzini, per lui conclusione debole e palla di poco a lato.L’uomo più pericoloso, in casa del Biscione è e resta sempre Stankovic; anche al 67’ il serbo ci prova da fuori, la sua rasoiata viene spedita in corner da Mirante.

 

Come prevedibile, l’equilibrio tattico dell’Inter viene meno e nei minuti finali, precisamente all’87’ Amauri serve il raddoppio girando in rete un tiro rimpallato da Bojinov; nemmeno i cinque minuti di recupero consentono agli ospiti di riaprire la partita.

 

Boccone amaro da digerire per Leonardo che si trova catapultato in una crisi piena da cui non sembra facile uscirne; ben quattro sconfitte nelle ultime cinque partite rischiano di costare il futuro, anche prossimo, all’attuale allenatore neroazzurro.

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here