Moto GP, Estorìl: Iodaracing e Team Italia FMI all'attacco del podio

Estoril (Portogallo) – Ad un mese dall’ultima prova del Motomondiale, disputata il 3 aprile sul circuito di Jerez De La Frontera, si correrà questo fine settimana in Portogallo, per il terzo appuntamento con il Campionato del Mondo MotoGP. Saltata provvisoriamente la prova del Giappone, a causa del terribile terremoto e del conseguente tsunami che si è abbattuto sulla costa sud orientale del paese a 160 chilometri da Motegi.

 

Il Circuito Fernanda Pires da Silva di Estoril, è il principale del Portogallo: inaugurato nel 1972 e lungo 4182 metri, è stato realizzato vicino alla località turistica di Estoril, nel sud del paese, e la sua conformazione è rimasta quasi immutata fino al 1996, quando la pista ha subito alcune modifiche di rilievo.

 

Dopo l’esordio in Qatar e il secondo appuntamento mondiale in Spagna, IodaRacing torna in pista più decisa che mai a conquistare un altro podio.

 

Simone Corsi, protagonista di una gara positiva in Qatar e autore di una strepitosa corsa a Jerez, dove ha lottato per la vittoria e ha conquistato una straordinaria terza posizione, sulla pista dell’Estoril cercherà di bissare la precedente performance portandosi ancora più in alto sul podio. Un risultato che ci si aspetta e a cui si potrà ambire grazie al lavoro da parte dei tecnici del team e di Corsi, che dall’inizio della stagione ha registrato un continuo miglioramento.

 

Mattia Pasini, nonostante una partenza sfortunata in Qatar, a Jerez ha dimostrato di essere all’altezza della situazione rendendosi protagonista di una rimonta dalla 34esima alla 13esima posizione. In Portogallo Pasini cercherà di migliorare le sue performance e il feeling con la sua FTR.

 

Il Team Italia FMI, invece, torna in pista per affrontare una nuova sfida mondiale.Tracciato non nuovo per i portacolori del Team Italia FMI Luigi Morciano e Alessandro Tonucci, impegnati nella classe 125. I giovani piloti hanno infatti già avuto l’occasione di correre su questo circuito, sia nella scorsa stagione come wild card, che quest’anno con i test invernali. Nel Gran Premio del Portogallo 2010 i due azzurrini avevano conquistato, sotto una pioggia battente, un’undicesima e dodicesima posizione di tutto rispetto, portando a termine una gara in cui in molti avevano rinunciato a causa delle numerose cadute.

 

L’incognita in questo nuovo weekend sarà quindi il meteo, che se nella giornata di sabato lascerà un po’ di respiro, il venerdì e la domenica si preannuncia negativo con pioggia, vento e temporali.

 

Per Morciano e Tonucci, dopo l’esordio in Qatar e la prova a Jerez, si tratta di una nuova sfida che potrà portare progressi e miglioramenti. Un lavoro continuo, sia a casa con la preparazione fisica seguita dall’ex Campione del Mondo Classe 125 Roberto Locatelli e la Federazione, sia sul campo di gara, con i tecnici del team.

 

Giovanni Parisio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here