Moto GP Estoril classe 125, passo indietro per Team Italia FMI

Estoril (Portogallo) – Ultimo atto in terra lusitana anche per la classe 125. Team Italia FMI orfana di Alessandro Tonucci a causa della brutta caduta che, ieri, gli ha provocato forti dolori alla spalla, affida le chiavi del successo a Luigi Morciano.

 

Dopo un fine settimana condizionato dalle incerte condizioni atmosferiche, si è corso nella mattinata un warm up su pista asciutta. Carte rimescolate per il Team Italia FMI, che ha lavorato per tutto il weekend su un asfalto difficile da interpretare, poiché per la maggior parte del tempo né bagnato, né asciutto.

 

Oggi Luigi Morciano si è presentato al via per difendere i colori del team. Dopo il lavoro con i tecnici e le modifiche apportate ieri pomeriggio, questa mattina il giovane azzurrino è entrato in pista con determinazione e fiducia, riuscendo a conquistare il 17° tempo. Un passo in avanti, soprattutto considerando il fatto che ieri Morciano aveva fatto il 22° tempo.

Alle 14.30 ore locali, la gara della 125cc è partita tra l’esaltazione del pubblico che aveva appena assistito al trionfo di Pedrosa nella MotoGP.

Scattato con determinazione dall’ottava fila, Morciano ha però effettuato una partenza anticipata che lo ha costretto, al sesto giro, a rientrare ai box per il consueto ride through, come previsto dal regolamento di gara.

Peccato davvero perché, senza questa penalità, Morciano avrebbe sicuramente fatto una buona gara, considerando anche il fatto che alla prima curva era riuscito ad occupare la 10° piazza.

Una volta rientrato in pista, Morciano non ha potuto fare altro che correre nelle retrovie, dando il massimo per recuperare qualche posizione: è infatti con il 16° giro che ha registrato il suo miglior tempo di 1’50’’546, chiudendo infine 21°.

 

Un weekend difficile, che però non può che arricchire il bagaglio esperienziale sia di Morciano, che di Tonucci, il quale ha assistito alla gara dal box tifando per il compagno di squadra.

 

Proprio Morciano, rammaricato per essersi fatto trascinare dalla troppa foga, ha commentatoÈ davvero un peccato! L’emozione mi ha giocato un brutto scherzo oggi. Al via ero molto motivato e sapevo che avrei potuto fare una bella gara, perché con la squadra avevo trovato il giusto set up. È stato un attimo, mi è scappata la leva della frizione e ho capito subito di aver sbagliato. Ho cercato di fermarmi ma ormai era tardi e non ho potuto fare più nulla. A questo punto sono partito in anticipo e quando ho ricevuto la comunicazione dal muretto, mi sono subito fermato per il ride through.”

 

Tale errore ha penalizzato non soltanto il pilota, ma anche la squadra: “Ho provato a studiare nuove traiettorie ed infine ho recuperato qualcosa chiudendo 21°. Mi spiace molto, perché questo errore non penalizza solo me, ma anche tutta la squadra, vanificando tutti gli sforzi fatti in questo fine settimana. È un’altra lezione di vita, di cui farò sicuramente tesoro”.


Il prossimo appuntamento con il Campionato del Mondo MotoGP è il 15 maggio in Francia, a Le Mans.

Giovanni Parisio


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here