AJ Milano – Sassari 91 a 72

Armani Jeans Milano corsara a Sassari. Al PalaSerradimigni i ragazzi di coach Dan Peterson si impongono 91-72, portandsi sul 2-1 in gara 3 dei play-off. Mattatore della serata Pecherov autore di 20 punti seguito da Hawkins con 18 e Mordente con 15.

 

Gara non certo facile per Milano. La squadra di coach Sacchetti ha dimostrato ancora una volta di essere un avversario scomodo, chiudendo il primo quarto in parità ed il secondo addirittura in vantaggio. Poi dal terzo in poi sono saliti in cattedra i biancorossi portando a casa una vittoria pesante.

 

Avvio di partita equilibrato. Tanti errori in fase offensiva soprattutto per Milano. Eze, sul 3-3, fallisce due tiri liberi. Othello Hunter ispirato, sigla una serie di punti che portano Sassari avanti. Jaaber firma una tripla e Milano torna in corsa. I padroni di casa vendono cara la pelle. De Vecchi, con cinque punti consecutivi, garantisce il +3 sugli avversari. Primo quarto di gara tirato punto a punto. Mordente tiene a galla Milano dopo un periodo di sbandamento. Si va al primo break sul punteggio di parità: 19-19.

 

Nei secondi dieci minuti sono i padroni di casa ad avere in mano il pallino del gioco, sfruttando gli errori e le disattenzioni della squadra di Dan Peterson. Sassari ha un margine di vantaggio di 6 punti su Milano da amministrare. Diener è la spina nel fianco per la formazione meneghina. De Vecchi e Plisnic da fuori firmano da tre punti. Milano in tilt. Il secondo quarto vede i padroni di casa avanti 43-37. L’AJ è chiamata ad una seconda parte di gara sopra le righe.

 

Al rientro dall’intervallo Pecherov e Hawkins prendono in mano la squadra. Milano comincia a martellare in attacco portandosi a ridosso degli avversari. Dopo 4 minuti il risultato è di parità 45-45. Parziale a favore di Milano che recupera 8 punti. Dura poco il momento brillante degli ospiti che subiscono l’ennesimo sprint di Sassari. Tsaldaris e Sacchetti portano i biancoblù avanti di 8 punti a quattro minuti dal termine del terzo quarto. Pecherov, Hawkins e Mordente iniziano a dare continuità ai loro attacchi. Eze segna due tiri liberi. Allo scadere del terzo quarto l’AJ Milano è avanti 66-63.


Negli ultimi dieci minuti Milano inizia a prendere il largo. Mordente firma il 13° punto della serata. Biancorossi avanti 70-63. Timida reazione dei padroni di casa, ma Mancinelli ed il solito Hawkins regolano la pratica Sassari. A tre minuti dalla fine Milano è avanti di 16 punti. Dominio assoluto della formazione di Dan Peterson che grazie alle giocate di Hawkins, Greer e Mordente prende il largo nell’ultimo quarto indirizzando sul binario giusto la gara. Al termine il risultato parla chiaro: Armani Jeans Milano 91, Dinamo Sassari 72. 19 punti di distacco, chiaro segnale di una supremazia assoluta nelle battute decisive della partita. Sassari ha tenuto duro fin quando ha potuto, poi lo strapotere di Milano è saltato fuori ed il gap tra le due contendenti è stato consistente. Martedì gara 4 in terra sarda, potrebbe essere la partita decisiva per Milano e staccare il pass che port alle semi-finali .

 

Dinamo Sassari – Armani Jeans Milano 72-91


AJ Milano: Eze, Mancinelli, Pecherov, Mordente, Jaaber, Rocca, Greer, Scomparin, Ganeto, Karl, Hawkins, Cacace. Coach: Dan Peterson.

Dinamo Sassari: White, Hunter, Samoggia, Devecchi, Cittadini, Diener, Sacchetti, Plisnic, Tsaldaris, Vanuzzo, Pinton. Coach: Sacchetti.

Arbitri: Lamonica, Pozzana, Filippini

 

Giovanni Parisio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here