Boateng e Taiwo al Milan, Seedorf e Gattuso ancora in bilico

Martedì doveva essere la giornata del passaggio di Kevin Prince Boateng al Milan e così è stato; il ghanese, in comproprietà tra i rossoneri ed il Genoa è stato riscattato interamente dalla squadra di via Turati completando quindi l’operazione iniziata l’anno scorso con il club di Preziosi.

 

GALLIANI UFFICIALIZZA – E’ stato lo stesso Adriano Galliani a rendere ufficiale il passaggio di Prince Boateng al Milan:

  • “Tutto risolto, mancano le firme dei giocatori, speriamo che tutti loro aderiscano. Non è stata una trattativa semplice poi abbiamo trovato la strada giusta che andava bene sia a noi che al Genoa. Ho sentito Boateng, Amelia e Paloschi, sono tutti felicissimi”.

 

I DETTAGI DELL’OPERAZIONE – Trattare con il Genoa non è mai semplice, Preziosi è un osso duro e molto spesso vede lontano acquistando giocatori poco conosciuti a prezzi relativamente bassi per poi venderli quando raggiungono un valore decisamente più alto.

  • La seconda metà del ghanese, già dallo scorso gennaio, è stata valutata 7 milioni di euro da pagare triennalmente.
  • Il Milan, come parziale conguaglio, ha riscattato anche il portiere ex rossoblu, Amelia, pagandolo 2,5 milioni e facendo “crollare” l’ipotesi di acquisire le prestazioni del portiere del Cagliari Marchetti.
  • All’interno dell’operazione complessiva il Diavolo ha riscattato le comproprietà di alcuni giovani della primavera: Zigoni, Strasser, Oduamadi e Paloschi. Rimane in compartecipazione “Bobo” Beretta.

 

OPERAZIONE TAIWO – Così come successo con Philippe Mexes, il Milan ben prima della fine del campionato aveva messo a segno un altro colpo a parametro zero: Taye Taiwo del Marsiglia, laterale sinistro di difesa dotato di grande fisicità e freschezza atletica.

  • Nell’idea di Galliani ed Allegri, il nigeriano classe ’85, dovrebbe prendere il posto di Luca Antonini agendo sulla sinistra e fornendo un utile spinta offensiva, al pari di Abate sull’out opposto.
  • La sua carriera inizia nel 2003 al Lobi Stars, nella Nigerian Premier League, disputando 37 partite e collezionando 8 reti.
  • Nel gennaio del 2005 passa all’Olympique Marsiglia dove, dalla stagione successiva, diventa il padrone indiscusso della fascia sinistra collezionando, in sei stagioni, 270 presenze con 15 reti.
  • Nel suo palmares vanta un Campionato Francese nella stagione 2009-2010; due Coppe di Lega Francese nel 2009-2010 e 2010-2011 ed una Supercoppa di Francia nel 2010.
  • Il mancino nigeriano ha già effettuato le visite mediche dimostrandosi entusiasta della sua imminente esperienza in quel di Milanello: “Grazie, grazie, grazie. Sono davvero entusiasta di andare a far parte di un grande club come il Milan. E’ un club importante, non basta giudicarlo da lontano, adesso potro’ provare da vicino cosa significa giocare con quella maglia”.

 

RINNOVO SEEDORF – Dopo aver chiuso la scorsa settimana i rinnovi di Van Bommel, Roma, Nesta, Ambrosini ed Inzaghi l’unico giocatore che manca all’appello è l’olandese Clarence Seedorf; ecco la previsione di Galliani circa questo ultimo dubbio:

  • “Io e il presidente Berlusconi desideriamo che Seedorf rinnovi il contratto. Spero di convincerlo. Se rimarrà penseremo a un certo tipo di giocatore, altrimenti penseremo a qualcosa d’altro”.

 

INCERTEZZA GATTUSO – Un altro giocatore, con scadenza di contratto al giugno 2012, che ha sollevato alcuni dubbi circa la sua permanenza nel club di via Turati, è stato Gennaro Ivan Gattuso, allettato dall’offerta multi-milionaria proveniente dall’Anzhi, squadra russa. Galliani è piuttosto deciso e taglia corto sul tema:

  • “Rino ha un contratto e non ha mai chiesto di andar via”.

 

INFORTUNIO PATO – L’ultimo caso spinoso in casa Milan è l’infortunio patito da Pato nei minuti finali del match contro l’Udinese di domenica sera; l’intervento falloso del difensore bianconero Zapata gli ha provocato una lussazione anteriore della scapolo-omerale. Lo staff medico, per bocca del dottor Gianlunca Melegati, dei rossoneri si è così espresso, oggi, a riguardo:

  • “Pato è stato sottoposto a tutti gli accertamenti diagnostici alla spalla che hanno escluso complicazioni. Dopo un consulto con il prof. Taverna, specialista della spalla, è stato deciso data l’attuale situazione clinica di non intervenire chirurgicamente, Pato svolgerà una riabilitazione mirata al recupero in 4/5 settimane”.

 

L’ATTESA – Non resta che attendere i prossimi sviluppi; a campionato finito i nomi che finiscono sulle agende dei direttori sportivi si sprecano: vedremo quali saranno i prossimi colpi della dirigenza rossonera.


Leggi anche:

Philippe Mexes al Milan, il difensore francese ufficializza il trasferimento

Rinnovi Milan Inzaghi, Nesta, Ambrosini, Roma, Thiago Silva e Van Bommel; addio Legrottaglie e Jankulovski

Pirlo lascia il Milan: niente rinnovo per il centrocampista bresciano, è l’addio

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here