Italia Estonia 3 a 0, Qualificazioni Europei 2012

Prandelli punta tutto sul possesso palla e schiera una Nazionale folta di giocatori con ottimi piedi: in avanti coppia “leggera” formata da Beppe Rossi e Cassano. A centrocampo ritrova spazio il neo-juventino Pirlo affiancato da Montolivo, Marchisio ed Aquilani. In difesa, davanti a capitan Buffon spazio a Chiellini e Ranocchia in mezzo con Balzaretti sull’out sinistro e Maggio su quello destro.

 

Dopo solo due minuti gli azzurri provano a forzare ed iniziano ad arrivare al limite dell’area di rigore con le percussioni di Cassano e Maggio. È proprio il barese, al 6’, ad avere la prima occasione da rete: il giocatore rossonero si gira in area e ci prova con un pallonetto che però è troppo debole.

 

Al 13’ è ancora Cassano ad aver l’occasione di sbloccare il risultato: sulla palla invitante di “pepito” Rossi, il fantasista rossonero calcia contro l’estremo difensore estone. Sugli sviluppi di un corner ottimo colpo di testa di Rossi, punta del Villareal in orbita Barcellona, che finisce tra le braccia del portiere.

 

Al 18’ altra ottima occasione per l’Italia: Montolivo lancia Rossi che, tutto solo contro il portiere estone, si fa ipnotizzare; passano due minuti e l’attaccante del Villareal sigla il vantaggio con un bel diagonale dal lato sinistro dell’area, realizzando così il suo settimo gol con la maglia azzurra.

 

È sempre Rossi al 30’ ad impensierire la difesa estone: con il pallone sempre attaccato al piede supera due difensori e scaglia un violento tiro che si infrange sul palo alla destra dell’estremo difensore ospite.

 

Dopo diversi tentativi c’è gloria anche per Cassano: al 39’, servito da Montolivo, il barese si gira rapidamente in area ed insacca di destro.

 

La ripresa si apre con una bella azione di Montolivo; il centrocampista Viola al 49’ chiede l’uno-due con Rossi per poi andare al tiro dai 25 metri: palla di poco alta. Al 64’ slalom gigante di Rossi che in 30 metri supera quattro avversari prima di essere steso al limite dell’area: la punizione, calciata da Pirlo, si infrange sul palo esterno.

 

Alla fiera del gol partecipa, al 69’, anche Pazzini; l’attaccante neroazzurro, appena subentrato a Cassano, lanciato dall’ex compagno ai tempi della Fiorentina, Riccardo  Montolivo supera il portiere in uscita.

 

Dopo il tris calato dalla punta neroazzurra, la partita cala di ritmo e scorre al 90’ senza particolari sussulti.

 

Con questa vittoria gli azzurri salgono a quota 16 punti nel girone di qualificazione agli Europei 2012; archiviato l’impegno ufficiale, martedì è tempo di amichevoli e gli uomini di Prandelli saranno di scena a Liegi contro l’Irlanda del Trap.


Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here