NBA 5 United Milano Josh Smith testimonial

Milano – Nell’affascinante cornice del Castello Sforzesco, oggi e domani va in scena la rassegna di pallacanestro del NBA 5 United. Festa del basket, dunque, dove gli aspiranti cestisti o semplici appassionati potranno divertirsi nel torneo 5 contro 5, nei campi allestiti in Piazza del Cannone.

 

 

Testimonial d’eccellenza della manifestazione, in collaborazione con Adidas ed NBA Italia, è stato Josh Smith. L’ala degli Atlanta Hawks ha presenziato la rassegna intorno le ore 13.00, concedendosi prima alla stampa, con la rituale conferenza di presentazione, per poi allietare i partecipanti con autografi e qualche giocata sul campo.

 

Peccato però che la pioggia ha complicato i programmi, facendo slittare di qualche minuto l’inizio delle mini partite 5 contro 5 sul campo centrale.

 

Arrivato in sala stampa intorno le ore 13.00, Josh Smith ha risposto alle domande dei giornalisti presenti.

 

Qual’è il giocatore della storia dell’NBA al quale lei si ispira?

“Beh, seguo l’NBA sin da quando ero bambino e quindi ne ho visti parecchi. Tanti sono stati i giocatori che mi hanno impressionato nella storia del basket americano. In particolare Michael Jordan è quello che mi ha più impressionato, non solo per le grandi qualità in campo. Tuttosommato sia nel passato che nel presenti ci sono giocatori importanti.”

Atlanta Hawks eliminata ai quarti da Chicago. Che voto darebbe alla sua squadra?

” Abbiamo disputato una stagione positiva, soprattutto nella seconda parte. La squadra era unita per raggiungere un obiettivo importante. Purtroppo con Chicago non abbiamo giocato bene in difesa ed abbiamo subito una sconfitta pesante. Spero che nella prossima stagione potremo migliorare i risultati. Darei un bel 7,5. “

Josh Smith è un grande “stoppatore”, il cliente più scomodo da marcare chi è stato?

” Nel mio ruolo ci vogliono molta furbizia e prontezza di riflessi. La mia qualità prinipale è stoppare le giocate avversarie. Nessuno fino ad ora mi ha impressionato particolarmente, non temo nessuno, ho solo grande rispetto degli avversari.”

 

L’ala a stelle e strisce ritaglia un pensiero per il campione dei LA Lakers Shaquille O’neill, ritiratosi dall’ attività agonistica da qualche settimana: ” Merita un grande applauso sia per il giocatore che per la persona qual’è Shaquille. Ho molta stima nei suoi confronti, è molto carismatico ed è un’esempio.”

 

Oltre a Josh Smith, hanno fatto parte della manifestazione i giocatori italiani Nicolò Melli e Daniele Cinciarini.

 

Giovanni Parisio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here