Museo dello Sport Milano al CONI, ristrutturazioni a giorni per dare importanza a tutti gli sport, non solo al calcio

Il Museo dello Sport di Milano sceglie il CONI per la sua prima uscita ufficiale. Martedì 7 giugno, al Palazzo del Coni Regionale e Provinciale di Via Piranesi, si è infatti presentato ai Comitati provinciali e alle società sportive milanesi.


A raccontare il grande e importante progetto, ormai realtà, è il presidente del Museo dello Sport Onorato Arisi, accompagnato dal direttore generale Elena Del Greco e dal suo team: Fabio Carrer, direttore marketing, Barbara Cologni, responsabile Ufficio Stampa, e Gianluca Carlon, curatore.


«Sono felice di potervi raccontare un’idea che si è finalmente concretizzata, nata in me più di quindici anni fa – ha detto Arrisi. – Fondavo ed aprivo il Museo di Inter e Milan allo Stadio di San Siro è già pensavo a una casa che potesse dare il giusto risalto agli atleti milanesi di tutte le discipline sportive, agli impianti sportivi cittadini che hanno fatto la storia dello sport e della città e alle società sportive storiche, fucine di campioni e medaglie.

 

“Sono convinto – ha concluso Arrisi – che con la vostra collaborazione la Milano sportiva, e non soltanto quella calcistica, avrà finalmente l’importanza e i riconoscimenti che merita».

 

Sono stati diversi e costruttivi gli interventi dei presenti, che da subito hanno mostrato non solo una grande interesse ma si sono detti pronti a una proficua collaborazione perché il Museo dello Sport di Milano diventi una vera e propria agorà dello sport cittadino.


I lavori di ristrutturazione della sede del Museo, presso la Piscina Cozzi di Viale Tunisia, inizieranno a giorni.

 

L’apertura ufficiale è prevista per dicembre 2011.


Di Redazione


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here