Leonardo Inter, Moratti benedice il divorzio

L’indiscrezione de L’Equipe di ieri sera, secondo cui Leonardo sarebbe in procinto di passare al Psg con il ruolo di direttore generale, che ha gettato in subbuglio i tifosi neroazzurri si è caricata oggi di nuovi sviluppi che non lasciano intravedere nulla di buono a chi spera che l’allenatore brasiliano possa sedere sulla panchina dell’Inter anche la prossima stagione.

 

MORATTI CONFERMA TUTTO – Le parole più eloquenti su questa intricata vicenda, dopo le ripetute smentite di ieri, arrivano direttamente dal presidente Moratti:

  • “Leonardo ha una grande, grandissima opportunità. Ora cercheremo e valuteremo una soluzione che soddisfi la società e Leonardo stesso”.
  • Le parole pronunciate oggi dal presidente neroazzurro lasciano intravedere una certa  tranquillità nel liberare il tecnico che gli ha consegnato una Coppa Italia lo scorso 29 maggio.
  • Maliziosamente si potrebbe sostenere che Moratti non aspettasse altra occasione per privarsi di un tecnico con poca esperienza e su cui nutriva molte incertezze.

 

ALLENATORE O NON ALLENATORE? – I dubbi li aveva alimentati lo stesso Leonardo, dopo la fine della stagione 2009-2010 ed all’atto della chiusura dei rapporti con il Milan, per poi chiuderli durante le conferenze stampa di Appiano Gentile; ma alla fine il brasiliano si sente o no allenatore?

  • A lucidare meglio l’idea che il tecnico brasiliano ha del suo futuro ci ha pensato il suo attuale presidente:
  • “Leo ha fatto l’allenatore con tanta buona volontà e passione, ma non è certo la sua aspirazione per il futuro. Conviene che segua la sua aspirazione e che noi cerchiamo un nuovo allenatore. Però può anche darsi che Leonardo cambi idea e che così facciamo anche noi”.

 

A BREVE L’ANNUNCIO – Le dichiarazioni odierne di Moratti lasciano ben poco spazio all’immaginazione; ormai sembra tutto fatto per l’accordo che porterà il brasiliano ex Milan ed Inter, uno dei pochi allenatori non amati da nessuna delle due tifoserie milanesi, alla corte degli sceicchi del Paris Saint-Germain.

  • Nonostante Moratti, intercettato pochi minuti fa fuori dagli uffici della Saras abbia detto che: “Bielsa? Alla fine potrebbe essere tutto un grande polverone e rimanere tutto così com’è”, sembra improponibile poter iniziare la prossima stagione con il tecnico brasiliano.
  • Per lui è pronto un biennale da 5 milioni di euro netti ed un ruolo di direttore generale esecutivo; sarà il perno su cui la proprietà punta alla costruzione di una squadra il più vincente possibile.

 

LA CONFERMA SU BIELSA – Infine, Moratti si è lasciato andare ad un’affermazione su Bielsa e sui contatti intrattenuti con l’allenatore argentino: “Credo ci sia stato un contatto anche se non mio”.

  • I dubbi dei tifosi sul tecnico ex Argentina e Cile sono tanti, tuttavia anche le papabili alternative non sembrano essere allettanti.
  • Ancelotti non accetterebbe l’Inter, Vilas Boas ha una clausola rescissoria di 15 milioni di euro e Wenger sembra difficile che possa andar via dall’Arsenal.
  • Oltre al tecnico argentino, in corsa potrebbe esserci Spalletti e, marginalmente, Mihajlovic.


Leggi anche:

 

Leonardo lascia l’Inter, arrivano Bielsa e Spalletti

Alborno Inter, ma anche Sneijder e Chelsea, Maicon e Real, e poi Castaignos, Coutinho e Sanchez: ecco tutto quello che succederà

Trequartista Milan, Merkel e Witsel: Galliani alla ricerca del colpo estivo, ecco tutte le ipotesi

Rinnovi Milan Inzaghi, Nesta, Ambrosini, Roma, Thiago Silva e Van Bommel; addio Legrottaglie e Jankulovski

Boateng e Taiwo al Milan, Seedorf e Gattuso ancora in bilico

Pirlo lascia il Milan, niente rinnovo per il centrocampista bresciano, è l’addio

Philippe Mexes al Milan, il difensore francese ufficializza il trasferimento

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here