Allenatore Inter, Gasperini e Garcia sono le ultime ipotesi di Moratti, intanto Leonardo firma con il Psg

La telenovela di giugno 2011 dal titolo “Chi sarà l’allenatore dell’Inter?” sta per finire; intervistato oggi fuori dagli uffici della Saras a Milano, è stato lo stesso Moratti ad ammettere che “Entro la fine della settimana, tra venerdì e domenica, saprete tutto”.

 

LEONARDO UFFICIALIZZATO – L’uomo che ha gettato nella bufera la società di corso Vittorio Emanuele, Leonardo, ha intanto firmato ufficialmente il contratto che lo legherà alla squadra del Psg:

  • Il presidente del club parigino, Robin Leproux, ha così affermato oggi a Le Parisien: “Sarà lui il nostro direttore sportivo. Leonardo lo conoscono tutti, ha una dimensione e una carriera di primissimo piano. Il suo arrivo al Paris Saint-Germain infonderà nuovo slancio per una crescita più rapida e qualitativa”.

 

MIHAJLOVIC SI TIRA FUORI – Della fino ad ora presunta montagna di sì ricevuta dalla società neroazzurra, come detto nei primi giorni di questa vicenda dal presidente interista, sembra non far parte Sinisa Mihajlovic; il serbo, dopo Bielsa, Villas Boas, Capello ed Hiddink, rifiuta l’offerta dell’Inter e lo comunica, per la terza volta, in conferenza stampa.

  • “E’ vero, sono stato contattato dall’Inter qualche giorno fa e mi hanno chiesto la possibilità di andare ad allenare i nerazzurri, io ho chiamato Corvino e gli ho detto della telefonata. Al ds Corvino ho detto che volevo restare a Firenze per tanti motivi”.
  • “Ringrazio la società che in questo anno si è comportata molto bene con me, non mi ha mai messo in discussione, mi ha sempre dato fiducia. Sono contento di rimanere a Firenze e voglio rimanere per tanti anni”.

 

TUTTI I DUBBI SU GASPERINI – Moratti, affiancato da Branca ed Ausilio, ha incontrato Gian Piero Gasperini lunedì sera; l’ex allenatore del Genoa, ovviamente entusiasta di poter sedere sulla panchina neroazzurra, ha accettato la proposta di firmare un contratto annuale da 1,5 milioni di euro  con opzione sul secondo.

  • Se tra l’Inter e Gasperini è tutto fatto e se Preziosi sembra non veder l’ora di liberarsi dello stipendio del suo ex tecnico, come mai l’annuncio tarda ad arrivare?
  • Il presidente neroazzurro non sembra entusiasta dell’idea Gasperini, nome scelto, come per Benitez, più che altro da Branca, che non ha buoni rapporti con l’altro ex candidato, Mihajlovic; dopo aver sondato il terreno per Bielsa, Capello, Villas Boas ed Hiddink, il tecnico di Grugliasco sembra essere la quinta scelta.
  • È evidente che l’unica esperienza di spessore, le quattro stagioni con il Genoa, non basta per convincere Moratti che vorrebbe affidare le redini della squadra ad un tecnico più navigato e di spessore, conscio della personalità di alcuni giocatori del suo spogliatoio.
  • L’altro dubbio che attanaglia il proprietario del biscione è l’aspetto tecnico: Gasperini gioca prevalentemente con una difesa a 3, modulo che i neroazzurri non adottano da quando ad Appiano Gentile girava Hector Cuper.

 

ALL’INTER LA SCUDERIA “LUCIANO MOGGI” – Ciò che forse pone i dubbi maggiori al presidente Moratti è lo staff che Gasperini vorrebbe portarsi all’Inter, facendo diventare la società di corso Vittorio Emanuele un po’ più ”juventinizzata” o, forse meglio, “moggizzata”.

  • L’ex tecnico del Genoa vorrebbe al proprio seguito il suo vice, Bruno Caneo, il preparatore atletico Giampiero Ventrone e il preparatore dei portieri Michelangelo Rampulla.
  • Il vice, Caneo, andrebbe a prendere il posto di un professionista serio ed affidabile come Beppe Baresi.
  • Giampiero Ventrone e Rampulla fanno invece parte della scuderia di Luciano Moggi avendo, rispettivamente, lavorato e giocato quando l’incriminato numero 1 di Calciopoli, e pertanto il nemico maggiore di casa Inter, sedeva sulla poltrone di direttore sportivo della “Vecchia Signora”.
  • Peraltro lo stesso Gasperini ha allenato il Crotone, squadra satellite e nell’orbita dei bianconeri di Torino, ai tempi di Moggi.
  • Siamo così sicuri che Moratti sia entusiasta di portarsi al proprio interno signori con questi trascorsi? Come potrebbero reagire i tifosi?

 

L’IDEA NUOVA DI MORATTI – Il fatto che il presidente neroazzurro, trovato l’accordo con Gasperini, non abbia ancora provveduto a dare l’annuncio ufficiale lascia pensare che, oltre ai dubbi maturati sul conto dell’ex tecnico del Genoa, Moratti stia pensando a un nome nuovo.

  • L’idea che potrebbe gongolare nella mente del presidente neroazzurro porterebbe al tecnico del Lilla, Rudi Garcia, che ha condotto la squadra francese alla vittoria della Ligue 1 e della Coppa di Francia nell’ultima stagione.
  • Arrivare al tecnico francese non sembra comunque compito facile visto che nella scorsa primavera, Garcia, ha prolungato il contratto spostando dal 2012 al 2014 la data di scadenza.

 

HAPPY END? – Indubbiamente questi continui ritardi e queste frequenti indecisioni non fanno altro che gettare nello sconforto e nei dubbi tifosi e squadra; si attendono presto notizie, si spera certe ed ufficiali.

 

AGGIORNAMENTO del 24 giugno 2011 ore 15,37: la scelta definitiva è finalmente arrivata, il nuovo tecnico del Biscione sarà Gian Piero Gasperini. Per tutti i dettagli su Gasperini, la sua carriera e l’analisi dei risultati che ha fatto raggiungere al Genoa, CLICCA QUI

 

Leggi anche:

Allenatore Inter, la ricerca continua tra Mihajlovic, Capello, Gasperini, Hiddink e le bufale di Moratti Jr

Allenatore inter, Villas Boas No, Mihajlovic Inter Sì, in più Sanchez, Giuseppe Rossi e Tevez, ecco i loro destini

Inter Mihajlovic o Villas Boas, per Moratti è tempo di scegliere l’allenatore

Inter Bielsa, è no, Moratti pensa a Mihajlovic

Leonardo Inter, Moratti benedice il divorzio

Leonardo lascia l’Inter, arrivano Bielsa e Spalletti

Matteo Torti

1 COMMENTO

  1. “piaccia o non piaccia” per gli amanti di farsopoli 2006. la presa in giro degli Italini nell’anno 2006 ……… un altro pochino …..tempo al tempo, e dal processo Vero di Napoli sapremo tutta la Verità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here