Inter Cremonese 4 a 1, Solbiatese Milan 0 a 12, grande prova di Ibrahimovic ed Eto’o, dettagli

La prima uscita dei rossoneri di Allegri si chiude con un roboante 12 a 0 contro la modesta Solbiatese, formazione retrocessa in eccellenza; l’Inter invece chiude il ritiro di Pinzolo battendo per 4 a 1 la Cremonese. A meno di venti giorni dal derby di Supercoppa, Ibrahimovic ed Eto’o sfoderano due prove paurose.


INTER – CREMONESE: 4 a 1 – Come accaduto nelle prime due uscite stagionali, Gasperini continua con i suoi esperimenti per cercare di conoscere al meglio le caratteristiche dei giocatori a sua disposizione e per iniziare a studiare quella che sarà la formazione da schierare il prossimo 6 agosto contro il Milan nella Supercoppa Italiana, primo trofeo stagionale.

  • Con Sneijder a centrocampo e il tridente formato da Eto’o, Alvarez e Pazzini, i neroazzurri partono subito forte e raggiungono il vantaggio al 17’ quando Eto’o, dopo uno scambio con il compagno di reparto Alvarez, conclude a rete battendo Bianchi, estremo difensore cremonese.
  • Prima della fine del tempo, dopo i tentativi falliti di raddoppo con Alvarez e Ranocchia, c’è spazio per il pareggio: Nizzetto, punta della squadra ospite, salta Chivu e supera Castellazzi con un gran tiro di sinistro.
  • Nella ripresa girandola di cambi per Gasp che inserisce Muntari, Bianchetti e Faraoni per Crisetig, Ranocchia e Santon; al 56’ Bizambe grazia Castellazzi ed un minuto dopo è Pazzini a riportare i suoi in vantaggio: pallone scodellato da Stankovic e rete della punta neroazzurra.
  • Al 70’ è nuovamente il camerunense Eto’o a siglare il tris: bell’assist di Castaignos che consente alla punta più prolifica dello scorso anno di superare l’estremo difensore grigiorosso. Nel finale, all’89’, gloria anche per Faraoni: il terzino laziale si infila bene e supera Ziglioli sul primo palo.


SOLBIATESE – MILAN: 0 a 12 – La prima sgambata della stagione si conclude in bellezza per il Diavolo che, contro la Solbiatese, sigla il nuovo record di gol in una partita amichevole.

  • Dopo soli cinque minuti il match è già incanalato nei binari rossoneri: al 3’ è Seedorf a scrivere il proprio nome sul tabellino; al 4’ va in gol Ibrahimovic, mentre al 5’ è Cassano ad andare a segno.
  • All’11’ si mette in mostra anche il baby Valoti, classe ’93, che sigla il poker mentre due minuti dopo è il francese Flamini a calare il quinto gol.
  • Continua il forcing rossonero ed il match diventa sempre più a senso unico: al 29’ è la punta svedese a silurare Moretto con un gran tiro dalla distanza, mentre al 40’, sempre Ibrahimovic, trafigge l’estremo difensore avversario con un tocco sotto.
  • Nella ripresa subito gloria per Paloschi, tapin vincente al 49’, e Zambrotta, conclusione a rete al 59’ su assist di Boateng.
  • Passano soltanto dieci minuti ed è Emanuelson a trovare la decima rete della serata: calcio di punizione che si infila nel sette; al 76’ emozioni per il ritorno al gol di Pippo Inzaghi che sfrutta al meglio un altro assist di Boateng. Prima della fine del match, all’84’, è il giovane Comi a fissare il risultato sul 12 a 0.
  • Al termine del match Adriano Galliani, ai microfoni di Mediaset Premium, si lustra gli occhi: “Record di gol? La squadra ha fatto un buon allenamento, ha interpretato questa partita con un buono spirito, con voglia, cercando di fare tutto il possibile. Queste partite aiutano ad aumentare l’intesa”.


OBIETTIVO SUPERCOPPA – Con una brillantezza del genere ed una forma fisica che andrà inevitabilmente in crescendo, lo spettacolo nella Supercoppa Italiana è assicurato.

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here