Milan Juve 1 a 2 trofeo Tim, Matri nel finale regala i tre punti ai bianconeri

Dopo l’immeritata sconfitta ai rigori contro l’Inter, la Juventus torna in campo e lo fa contro i rossoneri del Milan. Girandola di cambi per Conte che inserisce Ziegler, Vidal, Pazienza, Matri e Motta al posto di Lichsteiner, De Ceglie, Marchisio, Del Piero e Vucinic. Allegri, complice l’assenza dei brasiliani, di Ibrahimovic e Seedorf, decide di mandare in campo Cassano ed il giovane Comi; alle loro spalle agirà il ghanese Boateng, mentre a centrocampo spazio a Gattuso, Antonini e Van Bommel. In difesa dentro De Sciglio, Nesta, Ely e Taiwo, davanti a Roma.

 

Rispetto alla precedente sfida contro l’Inter, i bianconeri iniziano con un ritmo inferiore. Anche il Milan fatica a carburare visto le numerose assenze ed i diversi giovani titolari. E così il primo tiro del match scocca al 7’: Van Bommel tenta il numero calciando al volo una palla spiovente. Tiro che finisce a lato della porta difesa da Storari.

 

Come successo anche nella sfida contro il Malmo, è sempre Cassano a mettersi in mostra: al 12’ palla recuperata da Gattuso, Van Bommel serve Boateng che lancia il barese. L’ex di Bari, Roma, Real Madrid e Sampdoria supera agevolmente Bonucci ed insacca alle spalle di Storari.

 

Passa un minuto ed è ancora Cassano ad innescare, questa volta, Boateng. Dalla destra il ghanese mette in mezzo una rasoiata che Motta riesce a chiudere in angolo. Sulla palla era pronto, ancora, Cassano.

 

Il vantaggio rossonero spacca la partita: il neo acquisto bianconero, Arturo Vidal, al 21’ trova il pareggio con un gran tiro dai 25 metri che passa sotto le mani di un colpevole Flavio Roma.

 

Al 34’ è ancora il cileno a mettersi in mostra: in area di rigore si gira e calcia a botta sicura, parata di Roma; Vidal si rialza e tenta nuovamente di insaccare, con il portiere rossonero a terra è la traversa a vanificare le intenzioni dello juventino di realizzare una doppietta.

 

Al 39’ è ancora la Juventus ad andare vicinissima al vantaggio: dall’out di sinistra Spinazzola crossa verso Vucinic. Il montenegrino, disturbato efficacemente da Rodrigo Ely non riesce a deviare in porta.

 

Il miglior momento bianconero si concretizza al 47’ quando Vidal crossa dalla destra e trova pronto, complice un buco difensivo del duo Nesta-Ely, Alessandro Matri. L’italiano ex Cagliari insacca di testa su un’impassibile Roma.

 

Grazie alla vittoria diretta la Juventus balza in testa alla classifica con 4 punti e si giocherà con l’Inter, ferma a 2, la vittoria nel Trofeo Tim. Il Milan, ancora a zero, è matematicamente fuori dalla corsa al titolo.

 

Leggi anche:

Milan Inter 0 a 1 Trofeo Tim, Milito regala la vittoria ai neroazzurri, cronaca e dettagli minuto per minuto

Inter Juve 7 a 6, al Trofeo Tim Juventus in ottima forma e Inter compassata

Barcellona Inter in sfida economica, analisi del bilancio 2009/2010 e considerazioni in merito a stato patrimoniale, indebitamento, FPF e altro, dettagli

Indebitamento club calcio Inghilterra, il confronto con l’Italia e l’intervento del Fair Play Finanziario

Reazioni al Fair Play Finanziario in Italia: Galliani, Moratti e Paolillo analizzano il nuovo sistema calcistico

Norme Fair Play Finanziario, ecco cosa succederà concretamente alle società calcistiche italiane e alle loro disponibilità economiche

Fair Play Finanziario e calcio italiano: Spendere quanto si guadagna. Ecco i criteri con i quali interverrà la Uefa e tutti i dettagli sul funzionamento del FPF

Inter e Milan: addio Champions League, per qualche anno puntate solo al campionato. Al via la prima puntata dell’inchiesta di CronacaMilano sul calcio italiano

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here