Inter, Gasperini chiede aiuto “Mi servono 3 giocatori”, ma boccia Forlan e Tevez

Dopo due mesi di semi silenzio, il tecnico neroazzurro Gian Piero Gasperini nel post-partita del match pareggiato a fatica contro l’Olympiacos torna a parlare e lo fa senza mezzi termini: “Per essere completi ci servono almeno 2-3 rinforzi, ma non punte centrali”.

 

MERCATO INTER, REGNA IL CAOS – Se la ormai stucchevole trattativa Anzhi-Eto’o-Inter sta volgendo al termine, domani arriverà l’ufficialità del trasferimento in Daghestan del camerunense, a poco meno di dieci giorni dalla chiusura del calciomercato è il caso di iniziare a trattare qualche nome.

  • Da diversi giorni Branca si è gettato su due nomi: Diego Forlan, prima punta dell’Atletico Madrid e Carlitos Tevez, attaccante del Manchester City.
  • Tuttavia la dichiarazione sibillina di Gasperini pone diversi interrogativi. Se il tecnico dichiara di aver urgente bisogno di attaccanti esterni, vi pare giusto che la società si muova per portare a Milano due attaccanti che sulle fasce non sanno dare il meglio di sé?
  • Otto mesi fa Rafael Benitez pose le stesse richieste; il risultato? Esonero per lo spagnolo ed acquisto di Pazzini, Ranocchia, Nagatomo e Kharja per Leonardo. Le dichiarazioni che l’ex tecnico del Liverpool fece dopo aver vinto il Mondiale per Club sembrano perfettamente in linea con quanto espresso dal tecnico di Grugliasco dopo il deludente e fortunoso pareggio contro l’Olympiacos..
  • Ma allora siamo sicuri che nella società neroazzurra tutto funzioni alla perfezione? Siamo sicuri che società ed allenatore siano sulla stessa lunghezza d’onda? Se Benitez era stato scelto da Branca, Gasperini è stato eletto da Moratti. Declassarlo dopo due mesi di precampionato potrebbe provocare strappi notevoli tra l’allenatore ed il resto della squadra.
  • Lesioni che potrebbero acutizzarsi nel caso in cui, in questi prossimi dieci giorni, non dovessero arrivare i tre nomi chiesti dal tecnico interista.

 

DIRK KUYT: IL NOME SEMI-NUOVO – Inaspettate come la neve a ferragosto sono arrivate oggi le dichiarazioni di Rob Jansen, agente dell’olandese Dirk Kuyt:

  • Il procuratore del 31enne attaccante esterno del Liverpool ha così dichiarato: “L’Inter ha fatto un’offerta interessante. Dirk deve pensarci bene. Comunque, i due club devono però ancora trattare”.
  • Il dirigente dei Reds, Smith, di fatto conferma l’interesse dei neroazzurri sull’olandese: “Idealmente Dirk rimane a Liverpool, guardiamo attentamente la situazione. Per il momento, lui è concentrato interamente sul Liverpool. Egli è in ogni caso esplicitamente seguito da un numero di club, ma non c’è niente di concreto. L’Inter? Non so se interessa anche a loro”.
  • Il 31enne olandese sarebbe sicuramente perfetto per il modulo di Gasperini; da sempre attaccante esterno, con i Reds ha disputato 239 partite realizzando 65 reti. Sarebbe ideale per il tecnico di Grugliasco: tanta corsa, tanto lavoro, tanta generosità e fa niente se in Inghilterra ha segnato una media di 13 reti a stagione.
  • Di positivo c’è la sua voglia di tornare a giocare; dopo essere stato estromesso dal match vinto contro l’Arsenal si è così espresso: “Sono disperato, voglio giocare e sono rimasto deluso di non esser partito titolare. Ma il manager deve decidere chi ha intenzione di far giocare e spero che mi prenda in considerazione per la prossima partita. Mi sento molto bene. E’ il mio primo pre-stagione a tempo pieno da molti anni a questa parte, mi sento più in forma che mai”.

 

INTER, QUALE SAREBBE IL PROGETTO? – Ingaggiare un tecnico, Gasperini, che del 3-4-3 ha fatto il suo marchio di fabbrica per poi imbottire la squadra di punte centrali e consegnare all’allenatore una rosa con due soli, peraltro modesti, attaccanti esterni, Pandev ed Alvarez, non sembra un ragionamento molto logico.

  • I fatti di queste ultime settimane stanno dando ragione ad una tesi che avevano da subito sostenuto: il tecnico di Grugliasco è un semplice traghettatore.
  • Non c’è nessun progetto e nessuna volontà di costruire un nuovo ciclo affidando la società a Gasperini.
  • All’Inter sono tutti sicuri che l’anno prossimo arriverà il Guardiola dei miracoli. Ma attenzione: con la rosa attuale arrivare nelle prime tre non sarà poi così semplice.


Leggi anche:

Eto’o all’Anzhi raggiunto accordo, al massimo martedì sarà ufficiale; Tevez o Forlan tra i nomi per sostituirlo, intanto Moratti pensa anche a Robben

Eto’o all’Anzhi è fatta, Paolillo “Lo vendiamo”, Moratti “C’è l’offerta”

Sneijder al Manchester, Eto’o all’Anzhi, ipotesi e nomi di chi potrebbe sostituirli

Cessione Sneijder, “L’Inter ha bisogno di soldi”, Branca conferma, ma parliamo anche di Et’o

Sneijder, Tevez, Kakà e Fabregas tra Inter e Milan, calciomercato e scenari futuri, dettagli e curiosità

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here