Italia Slovenia 1 a 0, Qualificazione Europei 2012, tutta la cronaca azione per azione

Dopo il successo contro le Far Oer, l’Italia di Prandelli all’Artemio Franchi affronta la Slovenia. Il ct azzurro, rispetto al vittorioso match di venerdì, cambia gli esterni di difesa: dentro Cassani e Balzaretti al posto di Maggio e Criscito. In avanti sempre il duo Rossi-Cassano, supportati dal Viola Montolivo.

 

Dopo appena 15 secondi è De Rossi, con un lancio perfetto, ad imbeccare Giuseppe Rossi; l’attaccante del Villareal in area di rigore scaglia un buon tiro che però Handanovic, estremo difensore sloveno e cugino del più conosciuto portiere dell’Udinese, riesce a respingere.

 

Passano due minuti e gli Azzurri si rendono ancora pericolosi: ottimo scambio tra Cassano e Montolivo, il barese trova sull’out di sinistra il rosanero Balzaretti che, prontamente, crossa verso il centrocampista Viola. Il colpo di testa di Montolivo si spegne di poco a lato.

 

Dopo l’inizio spumeggiante, il match entra in una fase di stanca e si rianima solamente al 17’: ennesimo duetto di Cassano e Montolivo che porta il primo a regalare un ottimo assist a Rossi; l’attaccante del Villareal gira bene di sinistro, tuttavia il suo tentativo termina di poco a lato.

 

Gli ospiti si fanno vedere solamente al 20’: Vrsic scaglia un potente tiro di sinistro che Buffon respinge agevolmente. Al 29’ altra ottima azione degli Azzurri: Pirlo trova Montolivo che dalla destra crossa, pronta deviazione di un difensore sloveno che manda fuori tempo l’inserimento di De Rossi.

 

Al 40’ altro tentativo degli ospiti: questa volta è Kirm a scagliare un potente tiro dai 25 metri. L’estremo difensore italiano, come successo in precedenza, non si fida di bloccare ma preferisce respingere con i pugni.

 

Il secondo tempo si apre con la sostituzione di Marchisio che entra perThiago Motta; l’italo-brasiliano accusa, a prima vista, un problema al polpaccio destro.

 

La prima azione della ripresa si materializza al 52’: Cassano vede lo scatto di De Rossi e lo cerca, trovandolo, con un bel pallonetto; il giallorosso, dall’out di destra dell’area di rigore, cerca di servire in mezzo un compagno, tuttavia il suo cross viene bloccato da Handanovic.

 

Al 61’ seconda sostituzione per l’Italia di Prandelli: Pazzini prende il posto di Antonio Cassano. Il barese è apparso, ancora una volta, uno degli uomini più in forma  della Nazionale Italiana. Altra doppia occasione per gli Azzurri al 67’: sugli sviluppi di un corner calciato da Pirlo prima e su cross di Pazzini poi è De Rossi ad inserirsi. Entrambe le volte viene fermato dai difensori sloveni.

 

Non riuscendo a sbloccare il risultato, Prandelli si affida a Balotelli. Al 75’ è l’attaccante del Manchester City a fare il suo ingresso in campo subentrando a Montolivo.

 

Il tridente offensivo dà i suoi frutti all’84’: dalla destra arriva il cross di Cassani. Pazzini salta a vuoto ma si ritrova il pallone tra le gambe complice un batti e ribatti e spedisce in rete: Handanovic non può nulla. Gol storico per il “Pazzo”: 700esima rete dell’Italia all’interno dei propri confini.

 

La vittoria ottenuta in extremis con la Slovenia consente all’Italia e a Prandelli di ottenere, con due turni di anticipo, il pass matematico valido per l’accesso agli Europei di Ucraina e Polonia.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here