Forlan infortunato, rientro di Sneijder e Julio Cesar slittato, Eto’o pronto per gennaio

Archiviata la pausa per le Nazionali, è tempo di tornare al campionato di Serie A. La ripresa, per l’Inter, non sarà delle più agevoli, visto che la compagine di Ranieri sarà impegnata, sabato alle ore 18, nella trasferta di Catania. Cerchiamo di analizzare la situazione degli infortunati e dei rientranti.

 

FORLAN K.O. – Direttamente da Asuncion, non sono arrivate buone notizie per l’Inter. Durante il match tra Uruguay e Paraguay, Forlan è dovuto uscire a sette minuti dalla fine del match per un infortunio.

 

– Dopo aver messo a segno la 32esima rete, su 84 partite giocate con la propria nazionale, l’attaccante urugaiano si è dovuto arrendere ad un problema muscolare che lo costringerà a rimanere fuori almeno due settimane.

– Giovedì pomeriggio tornerà ad Appiano Gentile ed allora, unitamente allo staff medico interista, si valuterà la gravità dell’infortunio muscolare e si provvederà a stilare un piano di recupero.

– Fuori da regolamento nei match di Champions, l’ex punta dell’Atletico Madrid dovrebbe saltare anche la sfida casalinga contro il Chievo. Probabilmente rientrerà il 29 ottobre nel big match contro la Juventus o, al meglio, mercoledì 26 nella trasferta di Bergamo.

 

JULIO CESAR, SNEIJDER E THIAGO MOTTA ANCORA AI BOX – Ma le brutte notizie per il tecnico ex Juventus e Roma non finiscono qui:

  • Nella trasferta di Catania i pali, verosimilmente, saranno difesi da Luca Castellazzi. Julio Cesar, afflitto da un fastidio alla schiena, non sarà rischiato visto la delicatezza della zona oggetto di infortunio.
  • Per quanto riguarda l’olandese, invece, la data del rientro slitta. Lui scalpita: “Non vedo l’ora di tornare in campo”, tuttavia lo staff medico è consapevole della fragilità del trequartista orange e preferisce non rischiarlo. Per lui rientro previsto nella gara di Champions contro il Lille.
  • Stesso discorso per Thiago Motta che, dall’inizio del campionato 2011/12, non ha ancora visto il campo. Il rientro dell’italo-brasiliano sarà una manna dal cielo per il duo Cambiasso-Zanetti che, dopo aver giocato tutti i match fino ad adesso disputati, necessitano urgentemente di un po’ di riposo.

 

PAZZINI E LUCIO TITOLARI – I sorrisi per il tecnico testaccino arrivano dall’attacco, dove si recupera il goleador Pazzini, e dalla difesa dove Lucio riprenderà il proprio posto al centro della difesa al fianco di Samuel.

  • Ranieri, a Catania, schiererà dal primo minuto la strana coppia Milito – Pazzini, con Zarate pronto a subentrare a partita in corso per aumentare la dose di tecnica e di estro che  l’italiano e l’argentino non hanno.
  • Complice l’assenza di Forlan, l’italiano e l’argentino dovranno dar luogo ad un tour de force in queste due settimane; Ranieri, escluso Zarate, non ha altre alternative d’attacco per i match contro Catania, Lille e Chievo.
  • Buone notizie anche sul versante difesa: dopo l’infortunio patito nel test amichevole perso contro il Lugano di sabato scorso, il brasiliano Lucio è tornato ad allenarsi regolarmente e prenderà parte alla trasferta di Catania formando, con Maicon, Samuel e Chivu il quartetto difensivo del triplete.

 

KUCKA SMORZA LE POLEMICHE – Il capitolo calciomercato si apre con il discorso Kucka. Le parole pronunciate dal centrocampista del Genoa durante la scorsa settimana hanno acceso le polemiche con la società rossoblu.

  • Dopo aver dichiarato di voler approdare ad Appiano Gentile già a gennaio, il mediano slovacco ha smorzato i toni in seguito al richiamo ufficiale ed alla multa comminatagli dal Grifone: “Io all’Inter a gennaio? Non so nulla, credo che a volte i giornalisti abbiano più informazioni di quelle che ho io. Di certo so che ora voglio tornare al Genoa e dare il massimo con la maglia rossoblu per aiutare la squadra a risalire in classifica. E’ la mia priorità adesso”.
  • In ogni caso, lo sbarco in quel del Biscione per la sessione invernale del calciomercato sembra piuttosto probabile.

 

CLAMOROSO SU ETO’O: SI PREPARA IL RITORNO – Ma se la situazione attuale non sembra positiva per l’Inter, un’incredibile notizia scuote l’animo dei tifosi, pronti a riabbracciare quell’Eto’o che, solamente un mese e mezzo fa, li aveva abbandonati per abbracciare il progetto  monetario dell’Anzhi.

  • Una telefonata partita dalla Russia e diretta in Corso Vittorio Emanuele accende i sogni degli interisti: Eto’o potrebbe tornare ed il presidente interista sarebbe disposto ad accoglierlo nonostante l’ingaggio faraonico percepito in quel di Makhachkala.
  • Tra gennaio e febbraio il campionato russo sarà fermo e così il camerunense potrebbe giocare all’Inter per quei due mesi: si lavora per un prestito secco: Moratti dovrebbe sborsare, per averlo sessanta giorni, circa 3,4 milioni di euro netti (7 lordi).
  • Un’operazione simile a quella che fece il Milan con Beckham che poi finì per rimanere in Italia fino al termine della stagione.
  • Ma con un Moratti che si appresta a versare 40 milioni di euro per ripianare il buco di bilancio generato dalla scorsa stagione, siamo sicuri che il presidente abbia la voglia di versare diversi milioni di euro per avere un giocatore per soli due mesi? Questa idea non sembra in linea con quella che è l’attuale politica societaria in casa del Biscione.

 

LA TRASFERTA DI CATANIA – Eto’o o non Eto’o, adesso sarà bene concentrarsi sull’insidiosa trasferta di Catania.

  • La squadra di Montella, in casa propria, ha già fermato la Juventus ed è pronta a fare un altro sgarbo ad una big: l’Inter.

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here