Scavolini Pesaro – Emporio Armani 7 Milano 69-66, Lega A di Basket

Pesaro – Nel secondo turno del campionato di basket, l’ Emporio Armani 7 Milano cade all’Adriatic Arena di Pesaro. La Scavolini si impone 69 – 66 dimostrando di essere una “outsider” davvero insidiosa. Hickamn, 20 punti e 10 rimbalzi,  e Hackett , 17 punti e 6 rimbalzi, trascinano la squadra di coach Dalmonte. Milano si lecca le ferite. Cook, Nicholas e Gallinari stentano, Fotsis e Bourousis provano a costruire qualcosa di buono insieme ad Hairston, ma non basta per portare a casa la vittoria.

 

Coach Scariolo lo aveva detto alla vigilia che Pesaro sarebbe stato  un campo difficile. Dalmonte, invece, predicava grinta. Il quintetto iniziale milanese vede in campo Cook, Mancinelli, Fotsis, Bourousis e Nicholas. Meneghini che partono bene rifilando uno 0-4 in 2 minuti. Reazione di Pesaro affidata a Cusin che porta le squadre in parità. Hickman e Hackett, invece, sono gli autori del vantaggio dei padroni di casa: 10-9 con un parziale di 4-0Milano prova a reagire, distacco medio di 4 punti. Gallinari, prima della sirena, piazza una tripla che accorcia le distanze: 20-17 Scavolini dopo i primi dieci minuti.

 

Secondo quarto che comincia bene per Milano. Nicholas illude pareggiando con una “bomba” dalla distanza, 20 pari, ma Hickman è ispirato e firma 5 punti consecutivi, mettendo la freccia del nuovo sorpasso dei padroni di casa. La Scavolini difende bene ed è padrona del campo, Milano non trova spazi. Il roster adriatico piazza un parziale di 12-0 a metà tempo per il 32-20! Scariolo mischia le carte. Radosevic da la scossa ai biancorossi e l’ Olimpia si porta a meno 7: 34-29. I meneghini, però, non riescono a dare la sterzata decisiva alla gara. Si va all’intervallo con la Scavolini avanti 40-32.

 

L’intervallo non porta i risultati tanto desiderati quanto sperati da Scariolo. La sua squadra ha difficoltà a penetrare tra le maglie pesaresi. I padroni di casa hanno sempre in mano il pallino del gioco. Flamini è perfetto in fase difensiva. Altro parziale favorevole alla Scavolini (9-0) e distacco sempre più incolmabile. Hairston suona la carica ai suoi, portando il parziale a fine tempo sul 49-36.

 

Negli ultimi dieci minuti il copione non cambia, almeno per buona parte di gara. Cusinbattezza” gli ultimi dieci minuti con una tripla. Rispondono dall’altro lato Giachetti, tiro da tre, e Fotsis , due liberi. Jones e Cavaliero non stanno a guardare e tengono distante Milano: 57-43. Massimo distacco registrato in gara, 14 punti. Milano a due minuti dal termine prova l’arrembaggio. Cook e Fotsis prendono per mano la squadra. Hairston sigla 5 punti consecutivi. Il numero 9 greco (Fotsis) firma una tripla , Cook e Hairston mettono a segno 4 punti, distacco ridotto a 7 lunghezze. L’Emporio Armani sbaglia due ghiotte occasioni per riaprire la gara a 60” dal termine. Cavaliero e Hackett , però,  mettono al sicuro il risultato. Cook prova a riaprire la partita ma è troppo tardi. Finisce 69-66 in favore di un’ottima Scavolini.

 

Migliori realizzatori della serata Hickamn (Scavolini), 20 punti e Hairston (EA7) 14 punti.

 

Scavolini Pesaro – Emporio Armani 7 Milano 69-66

  • Scavolini Pesaro: Hackett (17), Cavaliero(11), Flamini, Lyideka (8) , Jones (5), Cercolani, Cusin (8), Tortù, Albergovic, Hickman (20). Coach: Dalmonte.
  • Emporio Armani 7 Milano: Mancinelli (4), Gallinari (8), Fotsis (12), Bourousis (6), Hairston (14) Nicholas (8), Radosevic (4), Giachetti (3), Cook (8), Filloy,Rocca, Melli. Coach: Scariolo
  • Arbitri: Cerebuch, Tola e Capurro
  • Parziali: 20-1740-3249-36, 69-66

 

 

Giovanni Parisio


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here