Convocazioni Prandelli Polonia Italia e Italia Uruguay, analisi delle partite, statistiche e formazioni

Completato con poche difficoltà il girone di Qualificazione ad Euro 2012, per Cesare Prandelli e la nostra Italia è tempo di concentrarsi su due test amichevoli contro Polonia (venerdì 11 novembre ore 20.45) ed Uruguay (martedì 15 novembre ore 20.45), che serviranno al tecnico per trovare le contromosse visto i recenti infortuni di Rossi, attaccante del Villareal, e del rossonero Cassano. I due attaccanti avevano rappresentato la coppia d’attacco titolare nelle ultime uscite degli Azzurri ma, soprattutto il primo, sarebbe a rischio per la fase finale della competizione europea che si disputerà in Polonia ed Ucraina.

 

LE NOVITA’ DI PRANDELLI – La novità assoluta è rappresentata da Ignazio Abate; il terzino rossonero non aveva potuto rispondere alla precedente chiamata del ct italiano a causa di un infortunio, ma questa volta è tra gli “eletti”.

  • Rientrano anche gli juventini Pepe, assente da ottobre 2010, e Matri, non convocato da giugno. Trovano nuovamente spazio anche Balotelli, Criscito, Pazzini e Thiago Motta, assenti nelle ultime circostanze a seguito di infortuni.
  • Interessanti le convocazioni del centrale del Torino, Ogbonna, e della punta giallorossa Daniel Osvaldo, mentre spicca l’assenza di Antonio Di Natale, attaccante in forza all’Udinese, che potrebbe essere il giusto sostituto del duo Rossi-Cassano.

 

LA LISTA DI CONVOCATI – Ecco i 24 convocati da Prandelli per la doppia sfida contro Polonia ed Uruguay.

  • Portieri: Buffon (Juventus), De Sanctis (Napoli), Sirigu (Paris Saint Germain)
  • Difensori : Abate (Milan), Balzaretti (Palermo), Barzagli e Chiellini (Juventus), Criscito (Zenit), Maggio (Napoli), Ogbonna (Torino), Ranocchia (Inter)
  • Centrocampisti: Aquilani e Nocerino (Milan), De Rossi (Roma), Marchisio e Pirlo (Juventus), Montolivo (Fiorentina), Thiago Motta (Inter)
  • Attaccanti: Balotelli (Manchester City), Giovinco (Parma), Matri e Pepe (Juventus), Osvaldo (Roma), Pazzini (Inter)

 

POLONIA – ITALIA: VENERDI’ 11 NOVEMBRE – A Wroclaw, città di 640mila abitanti del sud-ovest della Polonia, gli Azzurri di Prandelli disputeranno il primo dei due test amichevoli in vista di Euro 2012.

  • Sui 13 incontri disputati contro la formazione polacca, la nostra Nazionale ne ha vinti 4, pareggiati 6 e persi 3. L’ultimo match, il 12 novembre 2003, è terminato con una sconfitta; mentre l’ultima vittoria italiana risale al 30 aprile 1997.
  • La formazione polacca, guidata da Franciszek Smuda, vanta diversi giocatori conosciuti a livello europeo: in porta troviamo Artur Boruc (estremo difensore della Fiorentina) ed il duo Szczesny e Fabianski, entrambi in forza all’Arsenal.
    Ø In difesa troviamo Sebastian Boenisch (Werder Brema), Kamil Glik (Torino ed ex del Bari), Blazej Augustyn (Vicenza) e Kokoska (Empoli).
  • A centrocampo notiamo la presenza di Ludovic Obraniak, mediano del Lille messosi in mostra nella doppia sfida di Champions League contro l’Inter.
  • Anche la linea offensiva vanta ottimi elementi come Lewandoski (Borussia Dortmund, autore di otto reti in dodici partite in Bundesliga) e Jelen (altro elemento del Lille).

 

ITALIA – URUGUAY: MARTEDI’ 15 NOVEMBRE – L’amichevole contro l’Uruguay è sicuramente più illustre ed ostica rispetto a quella che verrà affrontata il venerdì precedente contro la Polonia, come testimonia la rosa della Nazionale sudamericana.

  • La sede del match amichevole contro la “Celeste” allenata da Oscar Tabarez è l’Olimpico di Roma. La scelta, su preciso indirizzo della Figc, è stata adottata per celebrare anche con la Nazionale, l’Anniversario dei 150 anni dell’Unità d’Italia.
  • Il bilancio degli incontri con l’attuale detentrice della Copa America è di assoluta parità: 2 vittorie a testa e 3 pareggi, per un totale di 7 precedenti.
  • In porta ritroviamo l’ex laziale Fernando Muslera, ora in forza ai turchi del Galatasaray, mentre la difesa è composta dal capitano Diego Lugano, di proprietà del Fenerbahce e  ciclicamente cercato da Juventus, Lazio e Roma, da Coates (centrale del Liverpool), Pereira (Benfica) e Caceres (al Sevilla dopo l’esperienza Juventus).
  • Il centrocampo si compone dei nostri Gargano (Napoli), Gonzales (Lazio) e Perez (Bologna), oltre che di Pereira, Eguren e Rodriguez (tutti e tre del Porto).
  • L’attacco è di quelli che contano: Cavani (Napoli) e Suarez (Liverpool), oltre agli infortunati Diego Forlan (Inter) ed Hernandez (Palermo).

 

DUE TEST IMPORTANTI PER DEFINIRE L’ATTACCO DI EURO 2012 – Se i quattro che si schiereranno davanti a Buffon (Abate o Maggio, Bonucci o Ranocchia, Barzagli e Chiellini) ed il poker mediano (De Rossi, Pirlo, Aquilani e Montolivo) sono stati scelti, in vista di Euro 2012, Prandelli dovrà dar seguito ad esperimenti sul fronte attacco:

  • Mentre la rottura del legamento crociato sta mettendo a serio rischio la partecipazione ad Euro 2012 di Giuseppe Rossi, Antonio Cassano potrebbe riuscire ad essere convocato per la fase finale della competizione europea. Tuttavia il barese potrebbe arrivare in Ucraina e Polonia non nelle migliori condizioni.
  • Proprio per questi due motivi, il tecnico Azzurro deve cercare di farsi trovare pronto definendo soluzioni alternative: dato Balotelli come punto fermo, bisogna decidere chi posizionargli accanto: il baby Giovinco o l’opportunista Pazzini, l’arcigno Matri o il moderno Osvaldo?

 

L’AGENDA DEGLI AZZURRI – I 24 convocati di Prandelli si raduneranno nel Centro Tecnico Federale di Coverciano (Firenze) alle 12.30 di lunedì 7 novembre, mentre la partenza per Wroclaw è prevista per le 16.30.

  • Gli Azzurri, che risiederanno all’Hotel Radisson Blu, scenderanno in campo venerdì 11 novembre alle ore 20.45.
  • Sabato mattina, alle ore 11.00, è prevista la partenza dalla città polacca in direzione Roma Fiumicino, mentre il giorno seguente avverrà il trasferimento a Lamezia Terme, dove la Nazionale si allenerà a Rizziconi, al campo sportivo sequestrato alla ‘ndrangheta.
  • In serata si farà ritorno a Roma, dove si svolgeranno gli allenamenti in attesa del match interno contro la “Celeste” di Tabarez previsto per martedì 15 alle ore 20.45.

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here