Emporio Armani 7 Milano – Partizan Belgrado 65-59, Basket, Eurolega

Milano – Clamoroso al Forum! L’EA7 Milano subisce una sconfitta senza eguali. 21 punti di vantaggio a metà gara, 18 nell’ultimo quarto, sotto di quattro punti a fine match. Stoica rimonta del Partizan firmata Kecman (11 punti), Pekovic (15 punti) e Macvan (18 punti). Per l’Olimpia Mancinelli (12 punti) e Gallinari (14 punti) non bastano. Final six a rischio.

 

Scariolo manda in campo il quintetto composto da Cook, Nicholas, Fotsis, Radosevic , Mancinelli. Jovanovic risponde con Law, Milosavljevic, Lucic, Macvan, Pekovic. Bourousis e Gallinari partono dalla panchina.

 

Belgrado dimostra di essere subito in partita. Il roster di Jovanovic impone il suo gioco. Macvan firma i primi due punti del Partizan, Fotsis risponde, ma sempre lo stesso numero 25 serbo completa il nuovo vantaggio. Cook sigla due tiri liberi, il Partizan sempre avanti di due lunghezze .Raduljica e Macvan portano Belgrado avanti di sei punti. Gallinari segna quattro tiri liberi consecutivi che consentono all’EA7 di chiudere il primo quarto sotto di soli due punti: 12-14.

 

Nel secondo quarto Milano entra in campo più ordinata rispetto ai primi dieci minuti. Viggiano recupera una palla importante che consente a Gallinari in ripartenza di schiacciare e pareggiare. Giachetti disegna un assist al “bacio” per Bourousis che porta avanti Milano.

 

Il Partizan non ci sta e ribalta il parziale con Macvan e Peckovic: 19-16.

 

Gallinari sale in cattedra con una giocata di grande classe: elude con una finta l’intervento di Pekovic, piazza il canestro ed un tiro libero, per il fallo subito, regolando il parziale: 19-19. Mancinelli porta avanti il roster di Scariolo a 4′ dalla sirena, Hairston firma il primo canestro della serata: +4 Armani.

 

Stefano Mancinelli, in penetrazione, completa un parziale di 6-0 in fsvore dell’EA7.

 

Hairston fa 1/2 dalla lunetta. Rocca sbaglia due liberi. “Super Mancinelli” in sfondamento fa impazzire il Forum: canestro e tiro libero: 29-19. +10 Milano a 20” dall’intervallo.

 

Hairston segna due liberi. Si va all’intervallo sul punteggio di 31-19. L’EA7 chiude un secondo quarto straordinario. Parziale di 19-5, Belgrado dalla distanza ha una media di 1/12, ed il 33% da dentro la lunetta, Milano 85% dai liberi 75 da dentro la lunetta.

 

Al rientro dalla pausa Kecman firma subito due punti. Belgrado vuole recuperare il gap da Milano. Il roster di Scariolo difende bene e riparte con uno straordinario Mancinelli. Nicholas sigla 4 punti consecutivi, EA7 avanti di 16 punti, ovvero massimo vantaggio registrato fino ad allora.

 

Bourousis allunga il gap a 18, ma una tripla di Cakarevic da coraggio a Belgrado. Cook risponde al numero 22 di Belgrado,con una bomba, e si torna a + 18. Mancinelli piazza una “bomba da tre” che vale il +21. Cook inventa, Fotsis schiaccia, in risposta a Pekovic autore di 4 punti e due tiri liberi.

 

Low mette dentro il primo canestro, 1/12. Hairston piazza due tiri liberi: 50-31. Gallinari fa 1/2 dai liberi, Andjusic piazza una bomba da tre prontamente restituita dal Gallo. Terzo quarto concluso con il +17 di Milano: 56-39.

 

Subito tiro libero in favore dell’EA7: Bourousis dalla lunetta non sbaglia. Milosavljevic piazza una bomba sul finire dei 24”: 58-42. Coach Scariolo protesta vivacemente, il Partizan sfrutta 1/2 tiri liberi.

 

Belgrado ci prova , nonostante la poca lucidità del coach Jovanovic, con Lucic, -17.  Pekovic chiude un parziale di 0-6 e il Partizan di avvicina a 13 lunghezze, spezzato, però, da Ionnis Bourousis.

 

Tripla di Lukic che migliora la media dalla distanza dei suoi. Gallinari dalla lunetta fa 1/2, 6/8 dai liberi. Pekman firma una bomba da tre. Pekovic firma quattro liberi consecutivi, Belgrado si porta a meno 8 dall’EA7.

 

Gallinari commette un fallo antisportivo che vale due liberi, trasformati da Pekovic, Macvan firma la tripla e Belgrado si porta a meno 3! Incredibile rimonta serba a 1:30 dal termine. Lucic sigla il pareggio, Kecman ribalta e dalla lunetta fa +2 Belgrado: 65-63.

 

Parziale di 26-7. Low dalla lunetta fa 2/2, + 4 Partizan. Hairston schiaccia e commette fallo. Kecman trasforma il quinto tiro libero su cinque. Finisce 69-65 in favore del Partizan. Harakiri Armani che da più 21 esce clamorosamente sconfitta.

 

Emporio Armani Milano – Partizan Belgrado ( 12-14; 31-19; 56-39)

  • Emporio Armani 7 Milano: Cook, Nicholas, Fotsis, Radosevic , Mancinelli, Bourousis, Hairston, Nicholas, Gallinari, Rocca, Melli, Viggiano, Giachetti. Coach: Scariolo
  • Partizan Belgrado: Law, Milosavljevic, Lucic, Macvan, Pekovic, Kecman, Radulijca, Lucic, Katic, Bozic, Cakarevic, Andjusic, Coach: Jovanovic.

 

Giovanni Parisio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here