Maccabi Tel Aviv – Emporio Armani 7 Milano: 85-76, Basket, Eurolega

Tel Aviv (Israele) – Seconda sconfitta consecutiva per l’EA7 Milano in Eurolega. Dopo il rocambolesco ko di sette giorni fa contro il Partizan Belgrado, il roster di Scariolo si piega al cospetto del Maccabi Tel Aviv. Quarto scivolone in sei gare, 4 punti in classifica. Troppo poco per una squadra come l’Emporio Armani che ha costruito un parco giocatori di tutto rispetto ad inizio stagione. Adesso, per centrare le final six, serve un miracolo. In primis battere il Real Madrid il 3 Dicembre al Forum, dando un’occhiata agli altri risultati. Che la ” Madunina” la mandi buona.

 

Quintetto titolare composto da Cook, Nicholas, Mancinelli, Fotsis e Bourousis. L’EA 7 apre il match con una schiacciata di Mancinelli. Il Maccabi mostra subito i denti rifilando quattro punti consecutivi firmati da Schortsanitis e Langford. I padroni di casa prendono il largo portandosi a +5 dagli ospiti. Mancinelli e Fotsis tengono in corsa i biancorossi con quattro canestri di fila: 10-9. Tel Aviv che risponde colpo su colpo, allungando nuovamente il passo: 14-9. Farmar è la spina nel fianco del roster di Scariolo. Gallinari entra e sigla due tiri liberi ma non bastano all’Olimpia per recuperare il gap dal Maccabi. Primo quarto concluso 25-14 in favore dei padroni di casa.

 

Maccabi Tel Aviv subito aggressivo, chiude un parziale di 4-0 in avvio dei secondi dieci minuti. Hairston piazza una tripla, ma a nulla vale in virtù del nuovo allungo gialloblùSchortsanitis e Farmar sono autori di uno sprint che taglia le gambe a Milano: 35-23, + 12. Gallinari prova in tutti i modi a rimettere in sesto le sorti della gara, ma i padroni di casa sono nettamente superiori al roster di Scariolo. Schortsanitis da il colpo di grazia prima della sirena dell’intervallo: 52-38.

 

Scariolo sprona i suoi, Milano entra in campo determinata e comincia a guadagnare terreno sul Maccabi. Tripla di Cook, 4 punti di Gallinari, bomba di Fotsis. EA7 sotto di tre lunghezze. Grande rimonta milaneseSchortsanitis e Smith danno la scossa al Maccabi dopo un momento di flessione e particolare difficoltà, smorzando l’entusiasmo meneghino. +7 Tel Aviv. Fotsis non ci sta e tiene Milano a meno 3. Eliyahu sigla il primo canestro che vale il +5 a fine terzo quarto: 67-62.

 

Ultimo quarto di gara. Milano prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo, ma Tel Aviv dimostra la propria superiorità. Farmar con una tripla consente ai suoi di allungare a +10, dopo il canestro di Hendrix. Scariolo chiama il time out. Milano al rientro in campo piazza un parziale di 5-0 grazie a Gallinari e Fotsis. Cook risponde alla tripla di Farmar e l’EA7 resta in coda di 5 lunghezze. Tel Aviv a 120” dalla sirena approfitta degli svarioni biancorossi, affondando i colpi senza lasciare scampo all’EA7. Finisce 85-76 in favore del Maccabi.

 

Giovanni Parisio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here