Banca Tercas Teramo – EA7 Emporio Armani Milano 74 a 68

Milano – Ko inatteso per l’Emporio Armani Milano in casa della Banca Tercas Teramo per 74-68. L’EA7 lontano dal Forum colleziona risultati a singhiozzo. La sconfitta odierna pesa soprattutto sulla classifica, considerato che la Montepaschi Siena domani può già allungare e Bologna può appaiare i meneghini al secondo posto.

 

Mattatore della serata Brandon Brown con 28 punti, 6 rimbalzi e 3 assist. Per la banda Scariolo, il miglior realizzaore è stato Stefano Mancinelli con 16 centri, 6 rimbalzi e 3 assist. Meneghini che scendevano in campo con Cook, Gentile, Mancinelli, Fotsis e Bourousis. Il roster di Ramagli, invece, con Amoroso, Cerella, Dee Brown, Green e Borisov.

 

Avvio di gara generoso dell’Armani: subito 4-0 grazie ai canestri di Gentile e Bourousis. Dopo la tripla di Borisov, Mancinelli sigla quattro punti consecutivi, tra cui una “bomba” dalla distanza per il 9-3 biancorosso. Cook fa lo stesso del numero sei meneghino, andando a segno dalla distanza. Amoroso centra da due, risponde Gentile. Brown fa 7-9, ma Milano allunga nuovamente con Radosevic e la tripla di Fotsis. Anche Giachetti si iscrive al registro dei “cecchini” andando a canestro da fuori la lunetta. Primo quarto concluso 17-7 in favore dell’ EA7.

 

Anche i secondi dieci minuti di gioco partono con Milano subito aggressiva. Mason Rocca firma quattro punti consecutivi. Entra Brandon Brown e Teramo comincia a risalire lentamente la china. Subito quattro punti consecutivi dello statunitense. Melli piazza una tripla, Borisov replica al biancorosso. La Tercas comincia a rimontare con Borisov, altri due punti, i canestri di Dee e Brandon Brown con la ciliegina finale di Amoroso. Parziale che pende ancora in favore di Milano: 24-22. Nicholas spezza il ritmo abruzzese con un canestro da tre. Fotsis consente ai sui di allungare a +7. Ancora Nicholas piazza la bomba e Milano vola a + 10. Brown restituisce la cortesia agli avversari sul finire di quarto. All’intervallo lo score è di 40-30 in favore dell’EA7.

 

Durante la pausa tra i due tempi, Ramagli catechizza i suoi e Teramo dal terzo quarto cambia decisamente volto e la gara prende un’altra direzione. Apre Mancinelli con un canestro da due. La tripla di McGarth ed il canestro di Borisov spianano la strada ai padroni di casa. Fotsis e Bourousis tengono momentaneamente a bada i biancorossi, ma i cinque punti consecutivi siglati da Borisov e Brown cambiano decisamente l’inerzia della gara. McGrath ne fa altri cinque, tra cui la seconda tripla della serata. Radosevic schiaccia, ma lo stesso numero 7 abruzzese risponde dalla parte opposta. Quindi è il turno dei Brown che a meno di un minuto dalla fine pareggiano e ribaltano il parziale. Cerella chiude il terzo quarto con il canestro del 56-52 in favore di Teramo.

 

Negli ultimi dieci minuti di gioco, Milano accusa il colpo. La metamorfosi di Teramo cambia le carte in tavola. I meneghini non riescono a trovare la via del canestro, a differenza degli avversari che trascinati da uno strepitoso Brandon Brown allungano a +9. Nicholas suona la sveglia ai suoi con una tripla. Seguono Mancinelli, Gentile e Fotsis. L’EA 7 si porta a meno uno grazie ad un parziale a prorpio favore di 8-0. Dee Brown piazza la bomba da tre, Bourousis con tre punti prova a tenere a galla i suoi. Cerella firma l’ennesima tripla della serata. Contropiede micidiale di Teramo su un errore offensivo di Cook: 71-67. Cook segna un tiro libero, ma McGrath e Brown chiudono la gara sul 74-68.

 

Giovanni Parisio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here