Barcellona Milan Champions League 3 aprile 2012, analisi e probabili formazioni

Al Camp Nou, martedì 3 aprile 2012, andrà in scena il secondo atto dei Quarti di finale di Champions League. All’andata i rossoneri sono riusciti a fermare la squadra di Guardiola sullo 0 a 0, ma nel match di ritorno il Diavolo deve superare, oltre allo scoglio Barça, anche i problemi legati al traffico aereo ed agli infortuni dell’ultima ora. Scopriamo assieme i dettagli.

 

MILAN: UN PAREGGIO PIENO DI AMAREZZA – Una vittoria netta per i catalani ed un pareggio, non senza discussioni, per i rossoneri. È così che è andato l’ultimo match delle due formazioni; entrambe sono scese in campo sabato sera.

– I rossoneri, sull’ostico campo di Catania, non sono riusciti ad andare oltre l’1 a 1. Allegri, almeno nel primo tempo, ha potuto risparmiare Boateng; il ghanese è entrato nella ripresa ma, al contrario di quanto fatto nella prima parte della stagione, non è riuscito a cambiare il volto alla partita.

– Decisamente più minuti disputati da Robinho, autore di un (o forse due) gol nella trasferta ai piedi dell’Etna; il brasiliano è stato in campo fino al 73’ per poi lasciare spazio al giovane El Shaarawi.

– Discorso diverso per Nesta e Seedorf che, dopo aver disputato un’ottima partita in occasione del match casalingo contro i blaugrana, non sono stati nemmeno convocati per poter riprendere a pieno la loro forma.

 

BARCELLONA: UNA VITTORIA ‘FACILE’ – Carta alla mano, anche la squadra di Guardiola, non era di fronte ad un impegno semplice sabato 31 marzo 2012. Al Camp Nou doveva arrivare l’Athletic Bilbao del tecnico del momento, Marcelo Bielsa.

– Se sulla carta l’impegno poteva essere considerato non agevole, nella realtà non è stato così. Il motivo? La squadra basca era rientrata nella nottata di venerdì dalla trasferta, vinta per 4 a 2, di Gelsenkirchen ed è scesa in campo solo poche ore dopo con un unico allenamento nelle gambe.

– Guardiola, nell’occasione, ha potuto far riposare Xavi e Keita, entrati solamente nell’ultima parte del match. Discorso diverso per gli altri cardini: Pique, Puyol, Dani Alves, Mascherano, Busquets e Messi sono stati in campo per tutti i 90’. Solamente Iniesta e Sanchez hanno raggiunto anzitempo gli spogliatoi, risparmiandosi gli ultimi dieci minuti di gioco.

– Per la cronaca, il match è terminato con un netto 2 a 0; le reti sono state firmate da Iniesta al 40’ e da Messi, su rigore, al 58’.

 

MILAN E BARCELLONA: I CONVOCATI – Nella giornata odierne, alle convocazioni già definite ieri da Allegri, sono seguite anche quelle di Guardiola. Nel Milan spicca l’assenza di Van Bommel, ancora alle prese con un problema alla schiena del quale non si conosce l’entità e i tempi di recupero. Novità invece per Pato, che rientra dopo il match d’andata di Coppa Italia contro la Juventus. Il tecnico spagnolo, invece, può contare ancora su Adriano, laterale sinistro dei blaugrana.

– I convocati di Allegri: Abbiati, Amelia, Piscitelli, Abate, Antonini, Bonera, De Sciglio, Mesbah, Mexes, Nesta, Zambrotta, Yepes, Ambrosini, Aquilani, Boateng, Emanuelson, Nocerino, Seedorf, El Shaarawy, Ibrahimovic, Maxi Lopez, Pato, Robinho.

– I convocati di Guardiola: Valdes, Pinto, Dani Alves, Piqué, Fabregas, Puyol, Xavi, Iniesta, Sanchez Messi, Thiago Alcantara, Mascherano, Keita, Busquets, Pedro, Adriano, Cuenca, Muniesa, Montoya e Tello.

 

MILAN: UNA TRASFERTA PIENA DI INSIDIE – Il viaggio inizialmente programmato dai rossoneri, partenza dell’aereo alle ore 14.30 e arrivo a Barcellona-El Prat per le ore 16, ha dovuto subire delle importanti e non irrilevanti modifiche a causa di uno sciopero dei controllori di volo in Francia.

– La società di via Turati ha dovuto rinviare la partenza, sempre da Milano-Malpensa, alle ore 17.45 ed è atterrata in terra spagnola solamente alle 19.15. Il ritardo di oltre tre ore si è ripercosso anche sulla giornata, ormai serata, milanista.

– La conferenza stampa di Allegri è stata rimandata alle ore 20.00, rispetto alle 18.30 inizialmente previste; mentre l’allenamento è slittato alle 20.30, spostando in là anche la cena dei giocatori: fissata ora per le 23.00.

– Disagi peggiori anche per i supporters rossoneri che hanno scelto di arrivare a Barcellona utilizzando l’aereo; in centinaia sono rimasti bloccati ‘con i piedi per terra’ negli aeroporti di Bergamo e Milano.

 

LE ULTIME DA BARCELLONA – La lunga e difficoltosa trasferta rossonera non è l’unica nota stonata della giornata odierna. Dall’allenamento svoltosi in serata arrivano notizie non positive per due cardini rossoneri.

– Si tratta del rientrante Abate e del centrale Nesta; entrambi hanno dovuto abbandonare anzitempo l’allenamento. Non si conosce ancora l’entità del problema; tuttavia sono arrivate notizie confortanti dallo staff medico che rassicura: “Entrambi non preoccupano”.

– Anche i catalani hanno di che preoccuparsi; il regista Xavi è in dubbio per un problema al muscolo soleo del polpaccio. Lo spagnolo non si è allenato nella giornata di ieri.

 

BARCELLONA – MILAN: LE PROBABILI FORMAZIONI – Dando per scontate le presenze di Abate e Nesta per i rossoneri e di Xavi per i catalani, vediamo assieme lo schieramento più probabile per entrambi i club:

– Il Diavolo si schiererà con Abbiati in porta; Abate, Nesta, Mexes ed Antonini formeranno la linea difensiva. Seedorf, Ambrosini e Nocerino saranno i tre pilastri del centrocampo. In avanti, Boateng agirà alle spalle di Robinho ed Ibrahimovic.

– Guardiola, davanti a Victor Valdes, sceglierà Dani Alves, Pique, Mascherano ed Adriano. A centrocampo dentro Busquets, Xavi ed Iniesta. Davanti spazio a Fabregas, Messi e Sanchez. L’unica alternativa può essere l’inserimento di Keita a centrocampo con lo spostamento in avanti di Iniesta e la panchina per Fabregas.

 

L’APPUNTAMENTO – Alle 20.45 di martedì 3 aprile 2012 sarà l’olandese Björn Kuipers a decretare l’inizio del match. Lo staff sarà composto dagli assistenti Sander van Roekel ed Erwin Zeinstra. Assistenti arbitrali aggiunti Pol van Boekel e Richard Liesveld. Quarto uomo Bas Nijhuis.

– I rossoneri, con il fischietto olandese, non hanno alcun precedente mentre i catalani hanno avuto modo di incontrarlo in tre occasioni. Due le vittorie degli uomini di Guardiola: 2 a 0 con la Dinamo Kiev nella Champions League del 2009 e con il Porto nella Supercoppa Europea. Il terzo precedente è un pareggio, per 1 a 1, a Stoccarda nel febbraio del 2010.

 

AGGIORNAMENTO del 3 aprile 2012, BARCELLONA – MILAN 3 A 1: Per la cronaca della partita minuto per minuto, CLICCA QUI

 

Matteo Torti