Lavezzi all’Inter a breve l’accordo, Stramaccioni verso la riconferma. E si parte dall’Indonesia

Il modo peggiore per chiudere una stagione deludente e travagliata. La sconfitta per 3 a 1 patita all’Olimpico di Roma per mano della Lazio non è stata digerita da Massimo Moratti che, in mattinata, ha sbottato contro chi si è reso protagonista di un’annata pesantemente incolore. Da dove ripartire allora? Da Stramaccioni? Quanti dubbi assillano la mente del presidente interista.

 

STRAMACCIONI? MAH … – Udinese e Milan o Parma e Lazio? Qual è la vera faccia dell’Inter ‘made in Stramaccioni’? Il tecnico romano sarà ricordato per le brillanti vittorie contro friulani e rossoneri o per i crolli contro ducali e laziali? Probabilmente nessuna delle due. Una via di mezzo che, però, non può certamente lasciare tranquilli presidente e tifosi.

– 17 punti in 9 partite di Stramaccioni (media di 1,88) sono poco più dei 40 in 26 match conquistati da Ranieri (1,54). Nonostante il cambio di tecnico, in corso Vittorio Emanuele non possono certamente stare allegri.

– L’Inter di Stramaccioni ha messo in evidenza limiti ben marcati: se le 20 reti segnate in 9 match sono un aspetto positivo, le 17 subite in altrettante partite sono un qualcosa al quale bisogna urgentemente correre ai ripari.

– E lo sa bene Moratti che, nella mattinata odierna, si è scagliato contro chi non ha onorato i colori neroazzurri durante la stagione conclusasi ieri: “Resta solamente chi se lo merita” ha tuonato il numero uno interista.

 

ED ORA SI PARTE CON L’OBIETTIVO LAVEZZI – Per far digerire ai tifosi la stagione, eufemisticamente, negativa c’è un solo modo: acquistare un grande giocatore. La dirigenza interista, capitanata da Marco Branca, lo ha individuato nell’argentino Ezequeil Lavezzi.

– Colui che a Napoli è stato accolto come l’erede di Maradona non può dire di aver terminato la stagione; prima di concentrarsi sul suo futuro, a Milano, deve prender parte alla finale di Coppa Italia di domenica 20 contro la Juventus.

– Le conferme però, nonostante non possano arrivare dal diretto interessato, giungono da chi a Napoli ha un ruolo molto importante; una prima opinione è stata espressa da Alberto Bigon, padre del d.s. sportivo partenopeo: “La situazione di Lavezzi è chiara, c’è la clausola rescissoria e il Napoli non può fare nulla qualora un club sia disposto a investire i 31 milioni. Sicuramente il club farà di tutto per cederlo all’estero, anche ai tifosi farebbe meno male vederlo con la maglia di un club straniero”.

– Gli fa eco il figlio, braccio destro del presidentissimo De Laurentis: “Non ci sono ancora sviluppi per il futuro del Pocho. Se Lavezzi va all’Inter? Al momento non possiamo dare risposte definitive a trattative che sono in fase embrionale. Lavezzi piace a più società nel mondo, non solo all’Inter, è l’unico che ha una clausola che permette di impostare una trattativa su questi termini, ma adesso pensiamo alla Coppa Italia. L’ipotesi di uno sconto? Parliamo di giocatori di livello mondiale per cui non si può parlare di sconti”.

– Il messaggio che arriva da Napoli è chiaro: la mancata qualificazione in Champions League fa si che uno dei tre tenori debba partire; Lavezzi, per età e ruolo, sembra essere il designato. Attenzione però, i 31 milioni di euro non sono una futile scritta su un contratto: sono il vincolo che può far saltare il banco.

– L’Inter può giocare la carta Goran Pandev, rinato sotto il Vesuvio; il macedone però non basta; serviranno, almeno, 15 milioni di euro. Cifra che potrebbe essere abbassata inserendo Faraoni o Ranoccchia.

 

PRIMA, PERO’, TUTTI IN INDONESIA – Prima delle non meritate vacanze, i neroazzurri dovranno affrontare l’ultima ‘fatica’: dopo tre giorni di riposo i neroazzurri riprenderanno a lavorare in vista della tournée in Indonesia del 24 e 26 maggio prossimo.

– In queste date il Biscione scenderà in campo due volte: il 24 maggio alle 14 italiane a Giakarta contro la nazionale indonesiana ed il 26 contro una selezione All Star del campionato locale.

– Le due amichevoli faranno incassare alla società del presidente Moratti ben 2,5 milioni di euro: un primo passo per l’acquisto di Lavezzi.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

Leggi anche:

Calciomercato Inter estate 2012 Coutinho, Lavezzi, Lucas, Palacio, Isla, Kolarov e Kucka i nomi caldi

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here