Serie A, risultati della seconda giornata

Cagliari

Dopo l’articolo di approfondimento sulle due squadre di Milano, analizziamo anche gli altri match avvenuti durante la seconda giornata del campionato di Serie A.

 

 

 

 

 

CAGLIARI – ROMA: 5 a 1

  • Disantro giallorosso al Sant’Elia. La squadra di Ranieri va sotto già al 7’ con il romanista Conti, protagonista anche al 22’ quando subisce un intervento assassino da parte di Burdisso, che viene espulso, e rischia un pesante stop dopo aver messo in pericolo la carriera del centrocampista cagliaritano.
  • Dopo la rete dei ragazzi di Bisoli, i giallorossi trovano il pareggio con De Rossi ma, anziché andare a cercare la vittoria, rintanano subendo la raffica di gol dei rossoblu: doppietta di Matri, Acquafresca ed infine Lazzari.

 

BRESCIA – PALERMO: 3 a 2

  • Sono i padroni di casa a portare a casa i tre punti grazie alle reti di Dallamano, Eder e Caracciolo su rigore; Palermo con notevoli limiti difensivi a cui non basta il parziale pareggio della stellina Pastore ed il gol nel finale d Balzaretti.

 

CATANIA – PARMA: 2 a 1

  • La squadra allenata da Gianpaolo ha la meglio su quella diretta da Marino; i due gol del Catania sono siglati entrambi su rigore, prima Mascara e poi Antenucci; per i ducali la rete della speranza viene messa a segno da Giovinco, al 90’.

 

GENOA- CHIEVO: 3 a 1

  • Sembra promettente l’avvio dei genoani che vanno in vantaggio con il debuttante Destro ma, nella ripresa, il Chievo si scatena e dopo aver raggiunto il pareggio con Moscardelli si porta in avanti con le reti d Marcolini e Pellissier.

 

JUVENTUS – SAMPDORIA: 3 a 3

  • Rocambolesco risultato per la Vecchia Signora che si mostra più vulnerabile di quanto auspicato in difesa; subisce la rete di Pozzi per il momentaneo svantaggio ma, grazie alla classica grinta bianconera, riesce a ribaltare con le reti di Marchisio e Pepe.
  • Ci pensa Cassano a metà della ripresa a riportare in parità il tabellino, che viene scosso nuovamente dalle reti di Quagliarella prima e Pozzi poi per il definitivo 3 a 3.

 

LAZIO – BOLOGNA: 3 a 1

  • Dopo l’ottima prestazione contro l’Inter, la squadra affidata a Malesani soccombe all’Olimpico di Roma sotto le reti di Mauri, Rocchi ed Hernanes su rigore a tempo quasi scaduto. In mezzo c’è il tempo per il gol della speranza di Mudingayi.

 

LECCE – FIORENTINA: 1 a 0

  • I Viola affondano in via del Mare; è il Lecce che si riscatta dopo la “scoppola” presa dal Milan nella prima giornata, grazie alla rete decisiva di David di Michele al 9′.
  • Mihajlovic ottiene ben poco e, dopo 180 minuti, è ancora ferma a 1 punto, al pari della Juventus di Del Neri e della Roma di Ranieri.

 

NAPOLI – BARI: 2 a 2

  • Gara molto nervosa e male arbitrata da De Marco, che non prende provvedimenti verso la “caccia all’uomo” da parte dei partenopei nei confronti del barese Alvarez.
  • Inizia bene la squadra di Ventura che va a segno con Barreto al 12’, il Napoli ribalta con Cavani al 30’ e Cannavaro all’87’. Sembra tutto finito quando Castillo all’88’ riporta il tabellino in parità.
Leggi anche:

Partite serie A, Milan stecca, Inter delude ma si riscopre cinica

 

Matteo Torti

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here