Thiago Silva resta al Milan, Berlusconi ha deciso di non venderlo

“Quando l’impensabile diventa pensabile, molto spesso il pensabile si trasforma in realtà”. E’ con questa frase che abbiamo aperto l’articolo di martedì 12 giugno 2012 quando la trattativa tra Thiago Silva ed il Psg sembrava essere chiusa. La parola fine alla trattativa la doveva dire il presidente Berlusconi che, ancora per una volta, ha preferito ragionare con il cuore invece che con la testa.

 

UNA GIORNATA DI PAUSA – Con Adriano Galliani in quel di Milano e Leonardo sotto la Tour Eiffel, la trattativa per Thiago Silva non può che vivere un momento di impasse.

– Dopo le decine di ore calde vissute dai supporters milanisti, giovedì 14 giugno 2012 sembra calato un religioso silenzio sul trasferimento dell’estate 2012: Thiago Silva al Paris Saint-Germain.

– Il presunto vertice tra Berlusconi e Galliani, relativo alla cessione del brasiliano, si sarebbe tenuto nella serata di lunedì 11 giugno ad Arcore. La possibilità di incassare oltre 45 milioni di euro e, quindi, di realizzare una plusvalenza superiore ai 36 milioni di euro avrebbe fatto gongolare, e non poco, il presidente del Diavolo.

– Nelle ultime ore, però, l’ingerenza della figlia, le ‘preghiere’ di Milan Channel, la rivolta dei tifosi milanisti ed il malcontento di Cassano, Ibrahimovic e Mexes avrebbero avuto il pregio, quanto meno, di rallentare la conclusione della trattativa.

– Nonostante non abbia assolutamente gradito le esternazioni di certi giocatori, specialmente quelle pronunciate da Cassano “Non so se resto al Milan”, Berlusconi ha deciso di darsi una pausa di riflessione.

– L’ad rossonero nella serata di mercoledì 13 giugno 2012, ha pronunciato le seguenti parole: “Il Milan deve decidere, la scelta è sofferta perché al mondo non c’è un difensore come Thiaguito. Vendere o no Thiago è una decisione che va ponderata e metabolizzata”.

 

NEL SILENZIO, ECCO TONIETTO – Proprio nella giornata in cui si spengono le luci sulla trattativa tra Milan e Psg per Thiago Silva, ecco sbucare l’agente del brasiliano, Paulo Tonietto, che non le manda a dire al Milan.

– Il ragionamento messo in pratica dal procuratore del brasiliano è molto semplice; se il mio assistito ha un valore pari a 50 milioni di euro, perché al Milan percepisce ‘solamente’ 4 milioni di euro all’anno?

– Ed ecco le sue pungenti dichiarazioni ai microfoni di tuttomercatoweb.com: “Se il Milan non ha interesse nel vendere Thiago Silva al Psg, ho la certezza che la società rossonera riconoscerà il suo valore e farà uno sforzo molto grande per dare a Thiago un nuovo contratto, come quello percepito dal giocatore più valutato ad oggi della rosa del Milan”.

– Come a dire: se il mio assistito viene venduto a 50 milioni di euro, il Psg è disposto ad offrirgli 10 milioni di euro. Se però voi (Milan) decidete di tenerlo rinunciando a quell’offerta, ritenendola quindi non consona al valore del giocatore, allora dovreste garantirgli un emolumento da assoluto top player.

– L’obiettivo, qualora Thiago Silva dovesse rimanere al Milan, è quello di garantirsi un ingaggio vicino a quello percepito da Ibrahimovic: 8-10 milioni di euro la richiesta del duo brasiliano.

 

L’IMPROSSIVO ANNUNCIO DI MILAN CHANNEL – Nella serata di giovedì 14 giugno 2012, però, succede l’imponderabile: il canale tematico rossonero, alle 21.45, annuncia la decisione di Silvio Berlusconi.

– Questo il comunicato che, pochi minuti dopo, appare anche sul sito rossonero: “Il Presidente Silvio Berlusconi ha deciso: Thiago Silva resta al Milan”.

– Anche il Paris Saint-Germain annuncia la decisione del Diavolo arrendendosi alla realtà: “Il PSG ha preso la decisione di terminare le contrattazioni con il Milan riguardanti il calciatore Thiago Silva”.

 

DECISIVA L’INGERENZA DI BARBARA BERLUSCONI – “Se è vero che si incassano circa 40 milioni di euro, è altrettanto vero che se il Milan, a causa della rosa indebolita, non si qualificasse per la Champions, allora la decisione di vendere Thiago Silva sarebbe stata inutile e svantaggiosa”.

– Sono queste le parole che Barbara Berlusconi ha pronunciato nella giornata di mercoledì 13 giugno e che, ad ora, sembrano essere state quelle che hanno maggiormente influenzato la decisione di papà Silvio.

– Barbara Berlusconi, da pochi mesi entrata a far parte della dirigenza del Diavolo, non avrebbe accettato di buon grado la cessione di Thiago Silva nell’anno del suo debutto rossonero.

 

LEONARDO: UN DOPPIO GRAN RIFIUTO – Era il 12 gennaio del 2012 quando una telefonata tra Silvio Berlusconi e Pato provocò, di fatto, il blocco della trattativa tra Milan e Manchester City per Carlos Tevez.

– Poco più di sei mesi dopo Leonardo, che in quel giorno di gennaio aveva praticamente annunciato l’acquisto del ‘Papero rossonero’, si trova a dover digerire un altro ‘no’ di Berlusconi per un trasferimento da Milano verso Parigi.

 

THIAGO SILVA ORA VUOLE L’AUMENTO – Dopo le dichiarazioni di Paulo Tonietto, anche colui che solamente pochi giorni fa dichiarava, a Chi: “Ai soldi non penso, la mia forza è la famiglia e soprattutto Dio” si appresta ad avviarsi a via Turati per chiedere un aumento dell’emolumento percepito.

– Il difensore centrale brasiliano, attualmente sotto contratto fino al 30 giugno 2016, percepisce 4 milioni di euro netti all’anno. La richiesta di Tonietto, comprensiva di prolungamento fino al 2017, è di 7,5 milioni di euro all’anno.

– Impossibile che i rossoneri decidano di sottrarsi a questa operazione.

 

CHE ‘SPREAD’ PER LA FAMIGLIA BERLUSCONI! – Dal ricevere un assegnone di 45 milioni di euro al doverne versare uno aggiuntivo di 35 (l’aumento che sarà dato a Thiago sarà di 3,5 milioni di euro che, al lordo, fanno 7 che vanno moltiplicati per cinque anni) c’è una bella differenza.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni per qualsiasi vostra esigenza economica, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche: 

Thiago Silva al Psg, Berlusconi sarà l’ago della bilancia, ecco la vera offerta

Ibrahimovic e Thiago Silva al Psg, Galliani vola in Francia per trovare l’accordo e i compagni commentano, dettagli

Europei 2012, calendario e gironi completi, formazioni, tabelle riassuntive, dichiarazioni di Prandelli

Maxischermo Europei 2012 Milano piazza Beccaria 8 giugno – 1 luglio, villaggio sport, campo da calcio gratuito, djset, orari e info

 Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here