Italia Irlanda 2 a 0 Europei 2012, Cassano e Balotelli portano ai Quarti gli Azzurri, dettagli

Ci voleva una vittoria e così è avvenuto. L’Italia, contro l’Irlanda, non ha deluso le attese e con Cassano nel primo tempo e Balotelli nella ripresa ha chiuso i 90 minuti sul 2 a 0. Al contempo la Spagna, in quel di Danzica, ha battuto per 1 a 0 la Croazia. Iberici che chiudono il girone C al primo posto e Italia che termina seconda. Quarti di finale raggiunti.

 

Battere l’Irlanda con quanti più gol di scarto possibile e guardare il risultato di Spagna – Croazia; a meno di un clamoroso 2 a 2 tra iberici e croati, l’approdo ai Quarti di Finale di Euro 2012 dipende solo e soltanto dagli Azzurri. Ci sarà però bisogno di un’altra prestazione: più continua, più convinta, più concreta.

 

Prandelli, per l’occasione, decide di accantonare l’esperimento nemmeno poi più di tanto riuscito del 3-5-2 e si affida al 4-3-1-2 che ha accompagnato l’avventura degli Azzurri durante tutto l’arco delle qualificazioni ad Euro 2012.

 

In avanti non c’è posto per Balotelli; l’attaccante del City viene scalzato da Di Natale. Sarà il friulano a far coppia con Cassano. Dietro di loro agirà, in un ruolo inedito, Thiago Motta. Centrocampo a tre con Marchisio, Pirlo e De Rossi. In difesa torna Barzagli con Chiellini in mezzo; Abate e Balzaretti sulle fasce. Buffon tra i pali.

 

Trapattoni, forte dei 20mila supporters presenti a Poznan, si affida a Keane e Doyle. A centrocampo dentro Duff, Andrews, Chela e McGeady. In difesa, davanti a Given, spazio per O’Shea, Dunne, St. Ledger e Ward.

 

Dopo soli quattro secondi subito Irlanda minacciosa; nemmeno il tempo di fischiare l’inizio che Doyle si rende subito pericoloso in area Azzurra. Buffon sventa ogni pericolo.

 

L’Italia, dopo il pericolo iniziale, riordina le idee e si fa vedere al 7’ con un calcio d’angolo battuto da Pirlo; in mezzo all’area colpo di testa di Barzagli che libera Thiago Motta che, però, perde l’appoggio e non trova il pallone.

 

Al 10’ ottima combinazione volante tra Di Natale e Cassano; il barese, dalla destra, mette in mezzo un bel pallone sul quale, però, non si avventa nessuno.

 

Troppo poco per gli Azzurri che faticano incredibilmente a ripartire. Italia poco brillante, sulle gambe. A centrocampo non si muove nessuno; Cassano e Di Natale sono lasciati troppo soli. Senza considerare i numerosi contropiedi concessi agli irlandesi.

 

Al 28’ è ancora la nostra coppia d’attacco a mettersi in mostra; Cassano, entrato in area dalla destra, salta Ward e trova in mezzo Di Natale che, al volo, prova il destro. Palla che viene respinta dalle gambe di Dunne.

 

Al 30’ episodio dubbio in area irlandese; Balzaretti, supera O’Shea dalla sinistra e mette in mezzo per Di Natale che, dopo essersi girato, va al tiro di destro. Palla che termina sul petto di St. Ledger; gli Azzurri protestano, ma dal replay si evince che la deviazione era regolare: niente braccio.

 

Italia decisamente più sveglia nella seconda metà del primo tempo. Al 33’ ancora Cassano che, con estrema precisione, trova Di Natale. L’attaccante dell’Udinese supera Given in uscita e, dalla destra dell’area di rigore cerca la rete. St. Ledger mette in angolo.

 

Sugli sviluppi del corner arriva la rete Azzurra; cross di Pirlo e colpo di testa di Cassano che colpisce la traversa prima di oltrepassare la linea di porta. L’arbitro si consulta con i suoi aiutanti e fa la scelta giusta: gol. Al 35’ 1 a 0 per l’Italia. Decimo gol in nazionale per il rossonero.

 

Negli ultimi minuti del primo tempo non accade più nulla; da Danzica arrivano buone notizie visto che Spagna e Croazia sono ancora ferme sullo 0 a 0. La ripresa inizia senza sostituzioni e con un’Italia desiderosa di trovare altri gol per evitare di subire il pareggio come avvenuto con Spagna e Croazia.

 

Al 48’ bello scambio tra Cassano e Balzaretti con il secondo che, dopo aver saltato O’Shea, scarica sul barese. Il fantasista del Milan, di piatto, non trova la porta. Palla che carambola sulla gamba di Dunne.

 

Due minuti dopo ancora Azzurri; Di Natale, dalla sinistra, sventaglia in mezzo per De Rossi che, dal limite dell’area, va alla conclusione. Sfera che non gira a dovere e si spegne a lato della porta difesa da Given.

 

Italia arrembante in questo avvio di ripresa; al 54’ ottima triangolazione tra Pirlo, Cassano e Di Natale. Quest’ultimo entra in area dalla sinistra e prova la conclusione mancina. Given riesce a respingere.

 

Al 56’ Prandelli è però costretto ad effettuare il primo cambio; Doyle entra scomposto su Chiellini e porta il bianconero ad infortunarsi al flessore della gamba destra. Il suo posto viene preso dall’altro bianconero, Leonardo Bonucci. Al 61’ seconda sostituzione: entra Alessandro Diamanti al posto di Cassano. Strano cambio per Prandelli che sembra volersi difendere.

 

Trapattoni risponde al 63’ inserendo l’attaccante Long al posto dell’esterno McGeady. Il neo entrato Diamanti, al 65’, si mette subito in mostra; slalom nella difesa irlandese e tiro di sinistro. Given blocca a terra.

 

Al 73’ terzo ed ultimo cambio per Prandelli: dentro Balotelli al posto di Di Natale; il ct  vuole alzare i centimetri dell’attacco azzurro, anche in previsione del forcing finale degli uomini del Trap.

 

Al 78’ pericolo per Buffon; su un calcio di punizione ingenuamente provocato da Diamanti, Andrews tira una staffilata che, fortunatamente, non trova impreparato l’estremo difensore bianconero.

 

Un minuto dopo nervosismo per Balotelli che, dopo essere stato subissato di bu al suo ingresso in campo, cerca di rifilare una gomitata a Dunne. Fortunatamente per Mario, il colpo non va a segno. Brutto gesto dell’italiano.

 

All’84’ si rifanno vedere gli Azzurri; sugli sviluppi di un calcio di punizione calciato da Diamanti, Balotelli serve indietro Bonucci che, dal limite dell’area, spara alto.

 

All’88’ gesto da censurare per Andrews che, dopo essere stato espulso, calcia una violenta pallonata addosso a Prandelli. Contestualmente arriva, da Danzica, la notizia che la Spagna è in vantaggio per 1 a 0 sulla Croazia.

 

Al 90’ l’Italia raddoppia: grande gol di Balotelli che, in semi rovescata, spedisce in rete un bel cross di Abate. Azzurri che chiudono la partita portandosi sul 2 a 0.

 

Nei tre minuti di recupero succede poco; gli Azzurri mantengono il pallino del gioco e, dopo sessanta secondi, ricevono da Danzica la notizia che la Spagna ha battuto la Croazia per 1 a 0.

 

La nostra nazionale, in virtù della vittoria contro l’Irlanda, si qualifica come seconda del girone C. Al primo posto c’è la Spagna. Domani sapremo l’avversario che ci attende nel prossimo turno.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni per qualsiasi vostra esigenza economica, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Italia Croazia 1 a 1 Europei 2012, altro pareggio per gli Azzurri, la cronaca azione per azione

Europei 2012, calendario e gironi completi, formazioni, tabelle riassuntive, dichiarazioni di Prandelli

Maxischermo Europei 2012 Milano piazza Beccaria 8 giugno – 1 luglio, villaggio sport, campo da calcio gratuito, djset, orari e info

 

 Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here