Italia Germania 2 a 1 Euro 2012, è un SuperMario super, la cronaca di tutti i dettagli

Dimmi come giochi e ti dirò chi sei. Il rigore e la fermezza tedesca contro la passione ed il cuore italiano; il risultato qual è stato? Molto semplice: il rigore può portare a buoni risultati, ma per avere quella marcia in più è necessaria la passione. Che bella lezione per la cancelliera tedesca Angela Merkel, impegnata in quel di Bruxelles a rifiutare ogni proposta che potesse rilanciare l‘eurozona, proprio durante la partita.

 

 

Certamente quella di stasera era una sfida attesa da tutta Europa; e non solo dal punto di vista calcistico. C’è di mezzo l’euro, l’Europa ed il futuro di Stati molto importanti ed influenti a livello mondiale. Ed ecco che è il calcio, sport troppo spesso criticato, ad unire l‘Europa intera per esultare, tutti, in faccia alla Germania ed alla sua principale esponente.

 

Messico 1970, Spagna 1982, Germania 2006. La striscia vincente dell’Italia contro la Germania continuerà o si interromperà? Dopo tre giorni di riposo gli Azzurri tornano in campo e lo fanno nella gara più delicata del torneo; siamo alle semifinali e di fronte abbiamo la Germania: una corazzata di fisico e tecnica che, fin qui, ha sempre battuto le avversarie.

 

Prandelli, per la serata odierna, non recupera Abate, ma riceve buone notizie da Chiellini e De Rossi. Il primo prende il suo posto in difesa a sinistra con Barzagli e Bonucci in mezzo e Balzaretti a destra. Il secondo, invece, ritrova la sua posizione di centrocampo al fianco di Pirlo e Marchisio. In avanti premiata la buona prova di Montolivo contro l’Inghilterra; il rossonero agirà alle spalle di Cassano e Balotelli. Tra i pali Buffon.

 

Low, invece, si affida a Mario Gomez supportato da due mezze punte: Ozil e Podolski. Centrocampo a tre con Khedira, Schweinsteiger e la novità Kroos. In difesa, davanti a Neuer, spazio a Jerome Boateng, Hummels, Badstuber e capitan Lahm; nessuna maglia titolare per Muller e per il laziale Klose.

 

Il primo brivido lo creiamo noi; è il 3’ quando Marchisio e Balotelli duettano approfittando della staticità di Badstuber. Passaggio di ritorno del bianconero per l’ex interista troppo lungo: esce bene Neuer.

 

I tedeschi rispondono subito ed al 5’ si rendono pericolosi sugli sviluppi di un corner; è Hummels, lasciato solo, a deviare verso la rete. Pirlo prima e Buffon poi salvano la porta.

 

Al 12’ ancora Germania: Khedira slalomeggia nella mediana Azzurra e scarica sulla destra a Boateng che, senza pensarci, la mette in mezzo. Palla che colpisce Bonucci e termina in angolo. Sugli sviluppi del corner gran mancino di Kroos dal vertice destro dell’area di rigore: Buffon respinge con i pugni.

 

L’Italia torna in avanti al 15’: scambio prolungato tra Balotelli, Marchisio e Cassano che si conclude con il tiro di Montolivo; Neuer, a terra, blocca agevolmente. Trenta secondi dopo ci prova Cassano: il barese, dai venticinque metri, va con l’interno destro. Neuer salva in tuffo.

 

Al 20’ gli Azzurri concretizzano: dalla sinistra grande gioco di gambe di Cassano che manda fuori tempo Boateng e Hummels e serve in mezzo Balotelli che, di testa, svetta su Badstuber ed insacca. Italia in vantaggio.

 

Al 22’ ancora Germania in difficoltà; ne approfitta sempre Cassano che, dalla sinistra, scompiglia la difesa tedesca e trova in mezzo Marchisio. Il bianconero perde l’attimo giusto e si fa rubare palla.

 

I tedeschi accusano il colpo e faticano a riorganizzarsi; al 26’ è Ozil a cercare il pareggio, ma il suo piattone sinistro finisce debole debole tra le braccia di Buffon. Decisamente più pericolosa la discesa di Boateng al 32’: nell’occasione è Balzaretti ad anticipare Podolski deviando in angolo.

 

Sulla ripartenza Azzurra è ancora Balotelli a servire Cassano; il barese, sempre decentrato sulla sinistra, vede in mezzo l’inserimento di Montolivo. Il rossonero, invece di provare con il mancino, cerca di rientrare e finisce per farsi sottrarre la palla da Hummels.

 

Non finisce qui; pochi secondi dopo è Khedira, dai ventidue metri, ad andare al tiro. Gran destro che mette in difficoltà Buffon.

 

I tedeschi si affacciano in avanti, ma vengono prontamente puniti; al 39’ Montolivo lancia Balotelli che infila la retroguardia avversaria e, poco prima dell’area di rigore, scaglia un gran destro che gonfia la rete. 2 a 0 per gli Azzurri. SuperMario esulta togliendosi la maglia e viene ammonito. Va bene così.

 

È l’ultima occasione di un primo tempo spettacolare che l’Italia ha giocato alla perfezione; la Germania è apparsa troppo disunita, inconcludente, egoista. Ora però ci sono ancora 45 minuti da giocare: vietato chiudersi in difesa.

 

La ripresa inizia subito con due cambi per Low: entrano Reus e Klose al posto di Podolski e Gomez. Il ct tedesco ammette, così facendo, di aver sbagliato completamente formazione. Non cambia l’assetto tattico, ma solamente gli interpreti.

 

Reus, neo-entrato, si mette in luce al 47’: buon dribbling del tedesco su Bonucci che, scivolando, concede il tiro all’attaccante esterno del Borussia Dortmund. Buffon blocca a terra. Un minuto dopo ci prova Lahm; il terzino scambia con Klose e va al tiro: palla alta.

 

Prandelli si accorge della nuova linfa vitale dei tedeschi ed al 57’ effettua il primo cambio: dentro il fresco Diamanti al posto di Cassano. Per il rossonero prestazione ottima suggellata dall’assist per il primo gol di Balotelli.

 

Gli Azzurri tornano a farsi vivi al 59’: Marchisio vede Balotelli libero sulla destra. SuperMario si accentra e va al tiro di destro: palla che si spegne a lato. Un minuto dopo secondo giallo per gli italiani: Lannoy lo sventola a Bonucci. Della punizione si incarica Reus: Buffon, con un guizzo, manda la palla sulla traversa.

 

Al 63’ secondo cambio per Prandelli: esce l’autore dell’assist per il secondo gol di Balotelli; è Thiago Motta a subentrare a Montolivo. Un minuto dopo Diamanti tenta il pallonetto dalla propria metà campo: Neuer recupera bene.

 

Al 65’ ancora Italia in avanti; Diamanti trova un bel corridoio per Marchisio che, appena dentro l’area, va al tiro con l’esterno destro. Sfera che lambisce il palo alla sinistra di Neuer.

 

Dopo gli autori dei due assist, Cassano e Montolivo, anche Balotelli deve abbandonare il campo per un problema fisico. Il posto della punta del City viene preso, al 70’, da Antonio Di Natale. Anche Low, un minuto dopo, compie il terzo ed ultimo cambio: dentro Muller al posto di Boateng. Ora la Germania si sbilancia in avanti: 3-4-3.

 

Al 75’ contropiede Azzurro condotto da De Rossi che, con un tocco sotto, libera Marchisio in area; il bianconero dribbla Hummels e conclude: palla a lato. Azzurri ancora nell’area tedesca al 78’ con Pirlo che illumina per De Rossi. Cross in mezzo del giallorosso. Neuer esce e blocca.

 

All’82’ altra grande occasione sprecata dagli Azzurri; Diamanti lancia Di Natale che, tutto solo, calcia a lato.

 

All’89’ è Hummels, da due metri, a calciare addosso a Buffon. Le emozioni non sono finite: al 91’ Lannoy concede un penalty alla Germania per un fallo di mano di Balzaretti che, però, era trattenuto da Klose. Dal dischetto si presenta Ozil: 2 a 1.

 

Dopo quattro minuti di recupero, l’arbitro francese fischia la fine. L’Italia è in finale.

 

Tutti lo aspettavano e lui non ha deluso; dopo l’ottima prestazione contro l’Inghilterra, Balotelli scende in campo ancora più carico e rifila una doppietta alla Germania di Low.

 

Per domenica 1° luglio 2012 vietato prendere impegni. Alle 20.45 c’è la finalissima di Euro 2012 e, a sorpresa, ci siamo anche noi. Sarà Italia – Spagna l’ultimo atto della manifestazione continentale organizzata da Polonia ed Ucraina.

 

FINALE  SU MAXISCHERMO ALL’IDROSCALO – Per tutti i tifosi, l’appuntamento è domenica 1 luglio 2012 all’Idroscalo dove, nel settore Tribune, sarà allestito un maxischermo sul quale verrà proiettata la finale. Per tutta la giornata si susseguiranno eventi e divertimento; per i dettagli e le info, CLICCA QUI

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete particolari dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Maxischermo finale Italia Milano Idroscalo 1 luglio 2012, info eventi per un weekend di divertimento

Maxischermo europei 2012 Milano piazza del Duomo, non solo la postazione in piazza Beccaria

Maxischermo Europei 2012 Milano piazza Beccaria 8 giugno – 1 luglio, villaggio sport, campo da calcio gratuito, djset, orari e info

Italia Germania Europei 2012, probabili formazioni, analisi, curiosità

Inghilterra Italia 2 a 4 Europei 2012, Azzurri in semifinale, i dettagli minuto per minuto

Europei 2012, calendario e gironi completi, formazioni, tabelle riassuntive, dichiarazioni di Prandelli

Italia Irlanda 2 a 0 Europei 2012, Cassano e Balotelli portano ai Quarti gli Azzurri, dettagli

Italia Croazia 1 a 1 Europei 2012, altro pareggio per gli Azzurri, la cronaca azione per azione

Spagna Italia 1 a 1 Euro 2012, Fabregas risponde a Di Natale

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here