Thiago Silva e Ibrahimovic addio al Milan, Galliani tratta con il Psg

Nemmeno il tempo di iniziare il ritiro che a Milanello scoppia già un nuovo caso. Il famoso coup de théatre dello scorso 14 giugno 2012, quando Berlusconi annunciò lo stop alle trattative tra Thiago Silva ed il Psg, rischia di diventare ben presto un brutto ricordo per i supporters rossoneri, che potrebbero vedersi privare dei loro due pezzi pregiati: Thiago Silva ed Ibrahimovic. Il club parigino, infatti, è tornato alla carica offrendo 65 milioni di euro per l’accoppiata difensore-punta.

 

THIAGO SILVA E IBRA: CHE ACCOPPIATA – Nella serata di martedì 12 giugno 2012, in Italia, era arrivata una clamorosa indiscrezione che sosteneva che Leonardo ed Ancelotti, nel pieno delle trattative per Thiago Silva, avrebbero voluto inserire anche Ibrahimovic nell’operazione. L’offerta complessiva di 50 milioni di euro non ha però entusiasmato il Milan che, 48 ore dopo, aveva ufficializzato la decisione di trattenere in rossonero Thiago Silva.

– Le trattative, però, non si sono chiuse la sera del 14 giugno 2012 come i comunicati di entrambi i club hanno lasciato intendere. Un uomo così accorto ed attento come Galliani non poteva aver trascurato che la sua missione numero 1, ora, è quella di tagliare i costi.

– Come è possibile, tuttavia, tagliare i costi, quando il trattenere Thiago Silva costa, da qui al giugno del 2017, 30 milioni di euro in più e, non da ultimo, quando in rosa c’è un giocatore che, da solo, ‘fa spendere’ 24 milioni di euro annui, al lordo, al Diavolo?

– A questo punto, detto che per Ibrahimovic, per motivi di età e di emolumento percepito, le offerte scarseggiano ad arrivare, perché non convincere il Psg ad acquistare Thiago Silva vincolando l’operazione all’acquisizione congiunta dello svedese?

 

LA CLAMOROSA OFFERTA – Se il 12 giugno 2012 le indiscrezioni parlavano di un’offerta di 50 milioni di euro, un mese dopo (l’11 luglio 2012) sul piatto della bilancia i ‘cash’ sono diventati 65 milioni.

– La giornata di ieri ha visto tutti i principali media ed esperti di calciomercato concentrati sui possibili esiti di questa maxi-trattativa che, a mente umana, non presenta precedenti.

– Il Milan, con l’eventuale cessione dei due pezzi pregiati, incasserebbe 65 milioni di euro cash e risparmierebbe, da qui fino al 2017, 70 milioni di euro di ingaggio dovuti a Thiago Silva e 48, da qui al 2014, per Ibrahimovic.

– Un totale che ammonta a 183 milioni. Un bel gruzzolo per rientrare totalmente nei parametri del fair play finanziario imposto da Platini e per andare a ritoccare la squadra inserendo tre valide pedine.

 

RAIOLA IN VIA TURATI … – Qualora l’offerta dovesse andare in porto, l’unico nodo da sciogliere è quello relativo al contratto che i parigini offrirebbero ad Ibrahimovic. Thiago Silva, infatti, aveva già raggiunto un’intesa con la squadra capitanata da Leonardo sulla base di 9 milioni di euro netti all’anno, più bonus, fino al 2017.

– In base a ciò, appare quanto mai strana la presenza di Mino Raiola nella sede rossonera nella giornata di ieri, mercoledì 11 luglio 2012. Inizialmente si è ipotizzato che il procuratore di Zlatan fosse a colloquio con Galliani e Braida per definire le questioni di Rodrigo Ely e di Innocenti, entrambi giocatori della Primavera.

– Quando però l’agente di Ibrahimovic, dopo quattro ore di vertice, è uscito dal retro e non ha voluto rilasciare dichiarazioni, al pari di Galliani, sulla presunta offerta del Psg, i timori per i supporters rossoneri sono iniziati ad intensificarsi.

– D’altronde, era stato lo stesso Mino Raiola, lo scorso 1° luglio 2012, a pronunciarsi così sul futuro del proprio assistito: “Non posso dare certezze sul suo futuro. Una cosa però è certa, il suo destino è nelle mani del Milan”. Come a dire: se il Milan vuole cederlo, noi ce ne andiamo.

 

… E POI IN SVEZIA – Nella serata di ieri i particolari sulla vicenda sono aumentati. È iniziata a serpeggiare la notizia che Mino Raiola avesse preso un aereo direzione Svezia per convincere Zlatan Ibrahimovic ad accettare l’offerta del Psg.

– Lo svedese, ormai sul mercato, non sembra essere particolarmente convinto della squadra parigina che, però, ha un progetto davvero ambizioso: puntare subito alla Champions League.

– Indiscrezioni ulteriori parlano di uno scambio di messaggi tra Zlatan e l’amico, oltre che ex compagno di squadra all’Inter ed al Barcellona, Maxwell per ricevere notizie sul club parigino.

 

GALLIANI, INTANTO, CENA CON LA SQUADRA – Non rassicura certo i tifosi rossoneri la notizia che nella serata di ieri Adriano Galliani si è recato a Milanello per cenare assieme alla squadra ed allo staff tecnico.

– Che sia una mossa per mettere a corrente Allegri & Co. degli sviluppi della maxi-trattativa tra Milan e Psg?

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Raduno Milan 2012: Galliani apre alle cessioni di Ibrahimovic e Thiago Silva, elenco partite estive

Ibrahimovic, Pato e Thiago Silva confermati al Milan, prospettive del mercato rossonero

Thiago Silva al Psg manca solo l’ufficialità, dettagli sul trasferimento dell’estate

Ibrahimovic e Thiago Silva al Psg, Galliani vola in Francia per trovare l’accordo e i compagni commentano, dettagli

Thiago Silva al Psg, Berlusconi sarà l’ago della bilancia, ecco la vera offerta

Thiago Silva resta al Milan, Berlusconi ha deciso di non venderlo

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here