Lucas e Paulinho all’Inter; Poli si allontana e si tratta in uscita per Julio Cesar e Maicon

Due brasiliani in uscita e due in entrata. Sono queste le trattative che la dirigenza neroazzurra sta affrontando in questi giorni. I sogni si chiamano Lucas e Paulinho, ma per realizzarli è necessario liberarsi di Julio Cesar e Maicon. Il futuro di Sneijder? Moratti apre ad una sua cessione, l’agente si affretta a chiudere all’ipotesi. Nel frattempo una sicurezza c’è: Poli non sarà riscattato.

 

BRANCA DIXIT: “PRIMA LE CESSIONI DOLOROSE” … – Marco Branca, nelle poche parole fin qui pronunciate, è stato estremamente chiaro: prima di acquistare bisogna avviare delle cessioni dolorose.

– Questo concetto era stato espresso poco dopo anche da Moratti che, con una maggiore classe, aveva ringraziato coloro i quali avevano fatto la storia recente del Biscione: “Tra qualche anno penseremo all’Inter che ha vinto 15 trofei in 7 anni, con i loro nomi scolpiti nella memoria. Se mi mancheranno? Devo mettere da parte i miei sentimenti. Purtroppo deve essere così. Tra l’altro c’anche la possibilità per loro di rilanciarsi altrove”.

– E così, dopo la partenza di Lucio e la probabile rescissione di Stankovic, anche Julio Cesar e Maicon sono in attesa di una sistemazione per la prossima stagione.

– Il portiere brasiliano, dopo l’arrivo di Handanovic, non è stato convocato per il ritiro di Pinzolo; l’atto, ufficialmente per problemi fisici, rientra in una strategia della dirigenza neroazzurra volta a far capire a Julio che non fa più parte del progetto interista. Difficile però trovare una soluzione alternativa: bisognerà attendere gli ultimi giorni di agosto o, in alternativa, il mercato invernale.

– Discorso diverso per Maicon; sul terzino verdeoro si è gettato a capofitto il Chelsea di Abramovich e Di Matteo che ha offerto a Moratti 9 milioni di euro. L’intesa tra le due società c’è, mentre manca l’accordo economico per gli emolumenti del brasiliano che, a Londra, non vuole guadagnare meno di quanto percepiva a Milano.

 

… E POI GLI ACQUISTI: PER PAULINHO C’E’ DA LAVORARE – Per rinfoltire il centrocampo, dopo l’acquisto del colombiano Guarin, la dirigenza neroazzurra ha individuato in Paulinho il giusto tassello.

– Il brasiliano, classe 1988, dopo una serie di esperienze non entusiasmanti tra Lituania (Vilnius) e Serie B brasiliana (Bragantino), al Corinthians ha vissuto due anni di grazia: nel 2011 ha conquistato il Campionato Brasiliano e, solamente pochi giorni fa, la Copa Libertadores.

– Nella scorsa stagione sul centrocampista centrale si era interessata la Roma che però non era riuscita a chiudere l’affare preferendogli Marquinho. Branca ed Ausilio, con un blitz in Brasile, hanno invece raggiunto l’accordo sulla base di 8,5 milioni di euro.

– Il cartellino di Paulinho è di proprietà di fondi di investimento; in questo caso Audax e BMG detengono il 45% ciascuno, mentre il Corinthians ha in mano solamente il 10%. Una differenza c’è però: se i primi due sono favorevoli alla cessione del loro assistito, la squadra che a dicembre si giocherà il Mondiale per Club FIFA vorrebbe trattenerlo almeno fino al prossimo inverno.

– La situazione si fa ancora più complessa dal momento che, ieri, è stato lo stesso calciatore ad alimentare i dubbi sul proprio futuro interista: “Voglio restare al Corinthians e giocare il Mondiale per club. Aspetto che finisca questo assedio molto presto. Ho avuto l’offerta ufficiale dell’Inter, ma voglio continuare al Corinthians”.

– Come finirà questa vicenda? Difficile che Paulinho possa dire di no all’Inter. Bisogna solo attendere una decina di giorni; l’affare verosimilmente si chiuderà, come confermato anche dalla mancata riconferma neroazzurra di Poli.

 

E LUCAS? BISOGNA CONCRETIZZARE – Non solo Paulinho; l’Inter del futuro, sarà ancora brasiliana. Stramaccioni, infatti, ha individuato in Lucas la pedina giusta per aumentare il tasso di imprevedibilità e classe.

– Sull’attaccante esterno brasiliano, classe 1992, si è mosso in prima persona Massimo Moratti: “Sono stati fatti dei passi avanti, ora però bisogna concretizzare. Bisogna valutare, ha grandi doti”.

– Se per Paulinho l’accordo con i detentori del cartellino si è facilmente trovato, altrettanto non si può dire per Lucas. Il giocatore, di proprietà del San Paolo, ha una clausola rescissoria monstre da 80 milioni di euro come confermato dalla dirigenza paulista.

– Sull’offerta neroazzurra, Moratti ha deciso di stanziare 25 milioni di euro, si è espresso con parere decisamente negativo Joao Paulo de Jesus Lopez: “L’offerta da 25 milioni – come riporta fcinternews.it – è comunque ridicola, perché un calciatore come Lucas non può essere pagato così poco. Un’altra squadra ce ne ha offerti di più, ma noi abbiamo detto di no. Il calcio italiano è in crisi, l’Inter, è in crisi economiche, sembra che stiano facendo questo per dare una soddisfazione ai tifosi…”

– Di diverso avviso invece il giocatore che sulla possibilità di trasferirsi all’Inter si è espresso con entusiasmo: “Sono contento e orgoglioso che l’Inter sia interessata a me. E’ un grande club, ma al momento non so nulla. Il mio agente se ne sta occupando”.

– La sensazione è che il San Paolo voglia attendere la fine delle Olimpiadi per far in modo che le quotazioni del proprio talento si possano alzare e cercare di avviare un’asta con Real Madrid e, soprattutto, Manchester United. Dall’Inghilterra, infatti, sostengono che Sir Alex Ferguson avrebbe offerto, sentendosi rispondere un secco no, 32 milioni di euro per il brasiliano.

 

PERCHE’ PAULINHO SI’ E POLI NO – Se questo giocatore finisse per ‘-inho’ sarebbe già titolare in una squadra italiana. Quante volte abbiamo sentito questa affermazione? Tantissime. E la storia si ripropone con Poli e Paulinho. Entrambi seguiti dall’Inter, entrambi centrocampisti centrali ed entrambi giovani (classe ’88 il brasiliano e classe ’89 l’italiano).

– Perché l’Inter ha deciso di virare drasticamente sul giocatore del Corinthians rispedendo al mittente, la Sampdoria, Poli? Il centrocampista blucerchiato, arrivato in prestito negli ultimi giorni dell’estate 2011, quando ha giocato è stato tra i migliori.

– Il motivo della scelta di acquistare il brasiliano invece che esercitare il diritto di riscatto, fissato a 5 milioni di euro, per l’italiano non sono molto chiari; anche i tifosi interisti, ben impressionati da Poli, non hanno capito questa mossa della società.

– Sta di fatto che ora Poli è libero di trattare con qualsiasi altra squadra; la sua giovane età e le sue doti tecniche non sono certamente passate inosservate agli uomini di mercato di Juventus, Milan e Napoli. Se poi a questo aggiungiamo che il centrocampista potrebbe essere acquistato in prestito con diritto di riscatto … l’affare è servito.

 

NON FINISCE QUI: SI ATTENDE UN FAX DALLA RUSSIA – Un unico dubbio assale i tifosi interisti, fin qui contenti di come si è mossa la loro società sul mercato. Il risparmio degli ingaggi di Julio Cesar, Lucio, Stankovic e Forlan e la cessione di Maicon basteranno a finanziare gli acquisti di questa sessione di mercato?

– Una risposta, indirettamente, l’ha data Massimo Moratti parlando di Wesley Sneijder, l’unico giocatore neroazzurro in grado di essere ceduto ad oltre 20 milioni di euro: “Non so se chiamarlo rischio… può anche esserci questo rischio di un’offerta, ma lo considero abbastanza determinante per l’Inter al di là dell’attenzione che c’è dalle altre squadre”.

– Il magnate Kerimov, che 11 mesi fa ricoprì d’oro l’Inter ed Eto’o pur di veder giocare nel suo Anzhi il camerunense, sembra voler fare sul serio anche per l’olandese; sono pronti 25 milioni di euro per questa operazione che, però, sembra non convincere il procuratore di Wesley; Soren Lerby, infatti, ha così commentato il presunto interessamento dei russi: “Andrà all’Anzhi? No, non è vero, sono solo speculazioni.

– Saranno veramente solo speculazioni? Il mercato è lungo e l’Anzhi ha tutta l’intenzione di costruire un top club che possa battere lo Zenit di Spalletti e trovare gloria personale nelle coppe europee.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

News calciomercato Inter, su Destro piomba il Milan, Saluti per Julio Cesar, Maicon, Lucio e Forlan

Calciomercato Inter e Milan tra Silvestre, Destro, Maicon e Sneijder e sorprese su Thiago Silva

Silvestre all’Inter, trattative per Destro, Giovinco finisce alla Juventus

Thiago Silva e Ibrahimovic addio al Milan, Galliani tratta con il Psg 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here