Smart Elettrica Milano, comfort e tecnologia: la prova su strada

Fortwo Electric Drive. La Smart che mancava, adesso c’è – L’avevamo vista nelle versioni coupé, cabrio, persino roadster: adesso la Smart, la diffusissima vetturetta da città di Casa Mercedes, è anche disponibile nella versione elettrica. Siamo andati a ritirarla nella nuova, avveniristica sede della Mercedes-Benz Milano e l’abbiamo provata per un intero weekend.

 

Una piccola, grande auto – Così come nelle altre versioni, la Smart sorprende per il rapporto dimensioni esterne-spazio interno: l’abitabilità è ottima anche per i guidatori più alti, tanto che, una volta saliti a bordo, non sembra affatto di essere alla guida di una microcar lunga poco più di due metri e mezzo. La versione da noi provata è la coupé, ma è in arrivo anche la versione cabrio.

 

Sicurezza e tecnologia – Oltre alla struttura protettiva denominata “tridion”, che avvolge l’abitacolo con una gabbia ad alta resistenza, la Smart è dotata di tutti i più evoluti sistemi di sicurezza che equipaggiano le vetture moderne: ABS, sistema di ottimizzazione della frenata, dispositivo antislittamento e antiarretramento in salita, airbag “full-size” frontali, airbag laterali.

– C’è persino un sistema automatico che accende le luci di emergenza in caso di incidente: difficile chiedere di più a un’automobile di questo segmento.

 

Un cuore elettrico potente e silenzioso – Passiamo, ora, alla vera grande differenza che caratterizza questa Smart dalle sue sorelle alimentate a benzina o a gasolio.

– Stiamo parlando del motore elettrico a magnete permanente, situato nella parte posteriore della vetturetta: un’unità potente e di gran carattere, forte di ben 55kW (70 cavalli), capace di spingere la Smart a una velocità massima di circa 125 chilometri all’ora, con un’accelerazione davvero ottima: solo 4,8 secondi da zero a 60 km/h.

 

Energia pronta all’uso – Le batterie agli ioni di litio (93 celle per 17,6 kWh) sono alloggiate sotto il pianale.

– La ricarica avviene con un cavo da inserire nello stesso bocchettone che sulle Smart classiche viene usato per  il rifornimento del carburante tradizionale: un’operazione semplice e intuitiva.

– Va ricordato che, come su analoghi veicoli elettrici, anche la Smart è dotata del sistema di recupero di energia in frenata e in rilascio: il funzionamento di questo dispositivo è chiaramente indicato da uno strumento circolare analogico, posto sopra il cruscotto.

 

Fortwo Electric Drive. Il primo contatto – Da fuori, la Smart elettrica che abbiamo ricevuto in prova da Mercedes-Benz Milano richiama già il suo carattere “ecologico”, con la stilizzazione della spina elettrica applicata sui montanti laterali, colorati in verde come i cerchi. All’interno, invece, se si eccettuano i due strumenti supplementari del controllo batterie, non ci sono differenze con gli allestimenti delle Smart a motore termico.

– L’abitacolo è razionale e ben accessoriato: la qualità dei materiali è ottima (del resto, siamo in Casa Mercedes…) e persino nei dettagli, si “respira” una grande cura costruttiva.

– La dotazione di serie comprende il climatizzatore automatico con filtro antipolline, gli alzacristalli elettrici, il volante e il pomello del cambio rivestiti in pelle, l’impianto radio, il servosterzo elettrico e la copertura del vano bagagli. Ecologia sì, dunque: ma in grande stile.

 

Allacciate le cinture: si parte – Come su tutte le Smart, la chiave di avviamento è posizionata sul tunnel centrale; un rapido sguardo alla completa strumentazione digitale, un controllo all’”orologio” che segnala la percentuale di ricarica delle batteria, leva del cambio in posizione “D” (la Smart elettrica ha solo la marcia avanti e la retro) e si parte. Ma prima, un apposito “cicalino” avverte pilota e passeggero di allacciare le cinture di sicurezza.

 

Su strada: la potenza che non ti aspetti – Il motore elettrico, lo sapevamo già, ha il vantaggio di poter disporre di una coppia immediata: la potenza, cioè, è disponibile sin dalle rotazioni più basse, senza dover lanciare l’auto a regimi elevati. Il motore di questa Smart, in effetti, è davvero grintoso: scatta fluido e rotondo, e il silenzio che lo accompagna rende ancor più sorprendenti le sue prestazioni.

– Se poi si vuole chiedere veramente il massimo a questo propulsore, si può premere a fondo il pedale dell’acceleratore, come si fa con il “kickdown” dei cambi automatici tradizionali, sfruttando immediatamente tutta la potenza disponibile.

– La guida si rivela perciò semplice e divertente al tempo stesso: crediamo che molti, provando questa Smart, dovranno ricredersi sulle potenzialità della trazione elettrica.

 

Stabile come una supercar – Persino il comportamento dinamico di questa Smart è sorprendente: anche cercando una guida un po’ più “allegra” del dovuto, la macchina fila stabile come su due binari, mostrando solo un lieve accenno di sovrasterzo al limite, prontamente corretto dal dispositivo antislittamento.

– Un po’ lunga la corsa del pedale del freno, ma ci si fa presto l’abitudine. D’altronde, l’utente tipo di questo genere di vetture non è certo uno “Schumacher metropolitano” ma, solitamente, un guidatore tranquillo e con il piede leggero.

 

Autonomia e tempi di ricarica: il rovescio della medaglia – La Smart Fortwo Electric Drive è accreditata di un’autonomia di 145 chilometri: un dato che però si riduce a seconda dello stile di guida e in caso di utilizzo del climatizzatore o del riscaldamento. La percorrenza è comunque ampiamente sufficiente per un uso cittadino del mezzo o anche per brevi percorsi extraurbani.

– Allo stato attuale di diffusione dei veicoli elettrici, il problema è però la scarsissima disponibilità di colonnine dedicate, che rende la ricarica delle batterie un’operazione obbligatoriamente domestica: bisogna cioè collegare il cavo alla rete di casa o del box, e in questo caso i tempi si allungano.

– Occorre circa una notte intera per ricaricare batterie completamente scariche; tempi che, invero, si riducono collegandosi a un’apposita centralina domestica “wallbox” (disponibile come optional al prezzo di circa 700 euro ) o a una stazione di ricarica pubblica.

 

Per chi vuole distinguersi… – Come di consueto in Casa Mercedes, anche per la Smart la lista degli optional è particolarmente ricca: oltre a un gran numero di varianti cromatiche, l’allestimento a richiesta può essere completato con un gran numero di accessori.

– Solo per elencarne qualcuno: un potente impianto stereo multimediale, i sedili in pelle, le luci diurne a led. E per chi cerca un’impronta davvero esclusiva, anche per la Electric Drive è disponibile la versione supersportiva “Brabus”.

 

I costi di acquisto e di gestione – Tecnologia, qualità e innovazione hanno però il loro prezzo. In attesa che la maggiore diffusione dei veicoli elettrici permetta adeguate economie di scala, i costi sono ancora piuttosto alti: per mettersi in garage la Smart Fortwo Electric Drive occorrono infatti 19.900 euro più IVA e messa in strada (oppure 14.500 euro più IVA e messa in strada se si sceglie la formula di leasing batterie a 54 euro mensili). Ufficialmente, la Smart elettrica non è ancora a listino: è possibile però prenotarla, dietro versamento di un acconto rimborsabile di circa 500 euro.

– Ci si può consolare pensando che, allo stato attuale, in Lombardia i veicoli elettrici sono esenti dalla tassa automobilistica per 5 anni e pagano un’assicurazione RC Auto ridotta (cercando un preventivo online abbiano ricevuto una quotazione media di 350 euro annui); a Milano parcheggiano gratis sulle strisce blu, hanno libero accesso all’AreaC e possono circolare anche nei giorni di blocco del traffico. Fatevi due conti…

 

LA SINTESI:

–  che cosa ci è piaciuto: qualità costruttiva, prestazioni, comfort di guida

Che cosa non ci è piaciuto: tempi lunghi di ricarica batterie, prezzo elevato

 

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Se desiderate avere informazioni su specifici modelli di automobili, per le vostre curiosità, segnalazioni o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, ascoltando tutti i lettori.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro

 

Leggi anche:

Twizy a Milano, quattro ruote di elettrizzante novità: la prova su strada

Antonio Frova

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here