Italia Inghilterra 1 a 2 amichevole, Jermaine Defoe decide la sfida

L‘Italia non riesce a difendere il vantaggio maturato grazie al colpo di testa di De Rossi e si fa raggiungere da Jagielka e superare da Defoe. Inizia così la nuova stagione per la nostra Nazionale che, al debutto contro l’Inghilterra, non delude le attese. I giovani convocati da Prandelli hanno risposto bene: su tutti la coppia centrale Astori-Ogbonna, Peluso e Destro.

 

La nuova stagione degli Azzurri inizia sotto il segno dei giovani. Sono molti i volti nuovi convocati da Prandelli per l’amichevole di questa sera contro l’Inghilterra. La Nazionale Italiana veste una maglia celebrativa in memoria del ventennale del Mondiale vinto nel 1982.

 

Il ct italiano si affida a Sirigu in porta; in difesa, da destra a sinistra, spazio ad Abate, Astori, Ogbonna e Balzaretti. A centrocampo dentro Aquilani, capitan De Rossi e Nocerino con, davanti, il tridente leggero formato da Diamanti, Destro ed El Shaarawi.

 

Anche Hodgson deve rinunciare a qualche big: Terry, Gerard, Rooney, Walcott e Welbeck. Inglesi, anch’essi sperimentali, che si schierano con Butland in porta; difesa formata da Walker, Cahill, Jagielka e Balnes. Centrocampo con Johnson, Carrick, Lampard e Young con Cleverley alle spalle del solo Carroll.

 

La Nazionale Italiana inizia molto bene, macinando gioco a centrocampo con Aquilani, De Rossi e Diamanti. Per vedere la prima occasione pericolosa bisogna però attendere l’8’ quando su un corner battuto dagli inglesi, Lampard di testa scodella in mezzo una insidiosa palla vagante che De Rossi allontana.

 

Due minuti dopo sono ancora i nostri avversari a rendersi pericolosi, nuovamente sugli sviluppi di un calcio d’angolo, con un buon colpo di testa di Carroll che, fortunatamente per noi, termina sopra la traversa.

 

L’Italia si fa vedere per la prima volta solamente al 14’: è Diamanti, su punizione, ad impegnare il portiere inglese che riesce a deviare in angolo. Sugli sviluppi del corner arriva il vantaggio Azzurro: bella staccata di De Rossi che spiazza Butland.

 

La reazione degli inglesi è tutta nel sinistro di Adam Johnson al 21’; palla debole che Sirigu blocca agevolmente. Decisamente meglio il tiro di Destro al 23’ che, sfruttando una verticalizzazione di Aquilani, cerca la potenza: sfera alta.

 

L’Inghilterra arriva al pareggio al 27’: corner dalla destra battuto da Lampard e colpo di testa ben angolato da Jagielka. Italia troppo schiacciata in questa occasione.

 

Selezione di Hodgson che si rende pericolosa anche al 31’: bell’azione di Cleverley e gran tiro di Lampard; Sirigu, con i pugni, riesce a respingere. Pochi secondi dopo è ancora il 34enne del Chelsea a cercare la conclusione dai venticinque metri: palla smorzata dalla schiena di Astori.

 

Al 39’ torna farsi vedere l’Italia con Diamanti che, dal limite sinistro dell’area di rigore, cerca in mezzo Destro; Butland, con i piedi, ci mette una pezza. Pronta risposta degli inglesi che, con il solito Lampard, vanno vicinissimi al gol su calcio di punizione: sfera che lambisce la traversa e si appoggia sulla parte superiore della rete. È l’ultima occasione della prima frazione di gioco.

 

La ripresa inizia con una serie di cambi per la nostra Nazionale; dentro Peluso al posto di un malconcio Balzaretti. Per l’Inghilterra fuori il portiere Butland e la punta Carroll, dentro Ruddy e Defoe.

 

Il primo tiro dei secondi quarantacinque minuti arriva al 50’ ed è opera di Nocerino che, dalla sinistra, tenta di sorprendere il neo entrato Ruddy. Palla che si spegne tra le braccia dell’estremo difensore avversario.

 

Al 54’ ottima chance per Destro che, dal limite sinistro dell’area piccola, va al tiro: Ruddy, però, non si fa sorprendere e devia in tuffo. Sulla ribattuta ci prova Peluso: palla alta.

 

Due minuti dopo è ancora l’atalantino a farsi trovare pronto sul corridoio preparatogli da Nocerino: palla a lato. Prandelli al 58’ effettua altri due cambi: debutto assoluto per Gabbiadini e Verratti al posto di El Shaarawi e Diamanti. Hodgson, invece, decide di inserire Lescott e Milner al posto di Jagielka e Young

 

Gli inglesi si affacciano nella nostra metà campo solamente al 64’: è Milner, dalla destra, ad impensierire Peluso. Palla messa in angolo. Al 68’ nuovo cambio per gli Azzurri: entra Poli al posto di Aquilani. Contestualmente entra Livermore al posto di Lampard.

 

Due minuti dopo pericolosa carambola nell’area Azzurra con Lescott che, di ginocchio, trova la porta. La palla, però, non sembra aver oltrepassato interamente la linea. L’arbitro svizzero lascia proseguire.

 

L’Italia risponde al 78’ con un gran tiro di Verratti dal lato destro dell’area di rigore; Ruddy riesce a deviare in angolo. Sugli sviluppi del corner ripartenza bruciante degli inglesi che, con Defoe, vanno in rete: gran tiro di destro per l’attaccante avversario.

 

Prandelli, per l’ultima decade, decide di affidarsi a Diego Fabbrini. L’attaccante dell’Udinese entra in campo al posto di Destro. All’83’ è però ancora Defoe a rendersi pericoloso con un tiro dal limite dell’area di rigore: palla che sfiora il palo alla sinistra di Sirigu.

 

Ultima sostituzione italiana all’85’: entra Schelotto al posto di Abate. Nel finale, al 90’, altra volata di Milner che si conclude con un quasi autogol di Astori che, però, riesce nella missione di non far arrivare il pallone a Defoe.

 

Dopo il buon primo tempo le numerose sostituzioni rivoluzionano l’Italia che, nella ripresa, faticano a replicare la discreta prestazione della prima frazione di gioco. Prandelli, comunque, può dirsi soddisfatto della risposta fornita dai giovani utilizzati.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Trofeo Luigi Berlusconi 19 agosto 2012 San Siro, biglietti, costi, info, curiosità

Zapata al Milan, rossoneri sconfitti 5 a 1 contro il Real Madrid in amichevole

Matteo Torti

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here