Milan Sampdoria e Pescara Inter Serie A 2012 – 13, analisi della prima giornata

Era il 13 maggio del 2012 quando calava il sipario sulla Serie A 2011/12; dopo poco più di 100 giorni di pausa torna il campionato più bello al mondo. Sabato 25 agosto 2012 inizierà la nuova stagione calcistica con Fiorentina – Udinese e Juventus – Parma. Le milanesi, invece, scenderanno in campo nella serata di domenica 26: Milan impegnato a San Siro alle 18.00 contro la Sampdoria ed Inter a Pescara alle 20.45.

 

TUTTE PRONTE PER PARTIRE – Prima di analizzare la gara di debutto di Inter e Milan facciamo una panoramica sulle 20 squadre di Serie A, sulle loro ambizioni e sull’andamento che potrebbe prendere il campionato italiano. Ovviamente questa valutazione è parziale dal momento che manca ancora una settimana alla conclusione del mercato che, nelle ultime ore, potrebbe regalare gioie e dispiaceri ai club del Belpaese.

– La super favorita è, indubbiamente, la Juventus. I bianconeri, freschi vincitori di campionato e Supercoppa Italiana, possono contare sulla stessa squadra della scorsa stagione aggiunta di pedine importanti come Lucio, Asamoah, Isla e Giovinco; da considerare anche i giovani Masi e Pogba, mentre si attende ancora per il top player in attacco.

– Dietro la Vecchia Signora possiamo definire un gruppetto di squadre che, a meno di sorprese, si contenderanno i posti validi per entrare in Champions ed Europa League; stiamo parlando di Inter, Milan, Roma e Napoli. I neroazzurri ed i giallorossi sono chiamati al riscatto dopo la deludente stagione passata; il mercato ha aiutato entrambe anche se Zeman, disputando un’unica partita a settimana, potrebbe replicare il miracolo messo in campo da Conte nell’anno passato.

– Discorso diverso per Milan e Napoli; entrambi i club hanno perso grandi campioni: Thiago Silva ed Ibrahimovic da una parte e Lavezzi dall’altra. Sarà compito dei due allenatori e dei giocatori rimasti non farli rimpiangere.

– Udinese e Lazio, almeno per ora, sembrano partire in deficit rispetto ai risultati della scorsa stagione; difficile replicarsi, tanto più che sia Guidolin che Petkovic, avranno l’impegno europeo. La sorpresa, questa stagione, potrebbe esserla la Fiorentina di Montella.

– Dietro di loro troviamo una serie di altre squadre che, almeno inizialmente, avranno l’obiettivo di conquistare il più presto possibile i famosi 40 punti salvezza: Genoa, Palermo, Chievo, Catania, Sampdoria, Bologna, Torino, Atalanta, Siena, Pescara, Parma e Cagliari.

 

MILAN – SAMPDORIA: L’ANALISI – Allegri contro Ferrara; i blucerchiati, neo promossi in Serie A dopo la breve parentesi della Bwin, arrivano a San Siro con una squadra in parte rivoluzionata rispetto lo scorso anno.

– Le novità partono dalla panchina, dove Iachini ha lasciato il posto a Ferrara; l’ex difensore bianconero si è guadagnato la panchina di un club dopo gli eccellenti risultati dell’Under 21, da lui allenata per circa un anno.

– Il mercato ha regalato alcuni acquisti importanti: Costa e De Silvestri in difesa, il rientrante Poli in mezzo, Estigarribia sulla trequarti e Maxi Lopez in avanti. Saranno loro i capisaldi ai quali si affiderà il Ciro doriano.

– Il Milan, invece, arriva alla prima di campionato dopo aver chiuso lo scambio Cassano-Pazzini e dopo aver preso coscienza dell’infortunio di Pato; la punta ex Inter in queste settimane si è sempre allenato e, quindi, sarà disponibile per il match casalingo.

– Allegri, quindi, potrebbe affidare l’attacco proprio al neo-arrivato Pazzini con Robinho e Boateng. Dietro di loro spazio a Nocerino, Ambrosini e Montolivo; in difesa dentro Abate, Bonera, Zapata ed Antonini davanti ad Abbiati.

 

MILAN – SAMPDORIA: I PRECEDENTI – Domenica 26 agosto 2012 alle 18.00 il Milan farà il suo debutto nella Serie A 2012/13; a San Siro arriverà la Sampdoria, che qui manca dal 16 aprile del 2011.

– I precedenti parlano di 54 confronti a San Siro con un bilancio in favore del Diavolo: sono 35 le vittorie dei rossoneri contro le 9 dei blucerchiati; 10 volte, invece, la sfida è terminata in pareggio. Milan in vantaggio anche per i gol realizzati: 102 contro i 40 dei doriani.

– L’ultimo precedente a Milano risale alla stagione 2010/11 quando i rossoneri sconfissero i blucerchiati per 3 a 0 grazie alle reti di Seedorf al 20’, Cassano su rigore al 54’ e Robinho al 62’.

– L’ultima vittoria degli ospiti risale a mercoledì 19 marzo del 2008: 2 a 1 il risultato finale grazie alle reti di Maggio, Delvecchio e Paloschi.

– Desta bei ricordi il 3 a 2 per i rossoneri della stagione 1998/99, quando l’annata si concluse con lo scudetto firmato Zaccheroni. I gol dei rossoneri, che resero vana la doppietta di Montella, portano l’autografo di Ambrosini, Leonardo e Ganz.

 

PESCARA – INTER: L’ANALISI – Anche l’Inter, al pari del Milan, se la dovrà vedere subito con una neo-promossa; stiamo parlando del Pescara che, nella scorsa stagione, conquistò la Serie A grazie a Zeman ed ai gol di Insigne ed Immobile.

– La squadra, rispetto lo scorso anno, è molto cambiata; in panchina c’è l’ex Milan Stroppa, mentre in avanti i due gioiellini ‘tascabili’ hanno fatto ritorno a Genova e Napoli. L’attacco, in questa stagione, dovrebbe essere affidato all’ex Brescia Jonathas.

– Il resto della squadra dovrebbe vedere Perin in porta; difesa a quattro con Crescenzi, Terlizzi, Capuano e Balzano. Centrocampo a tre con Cascione, Quintero e Bjarnason mentre, in avanti, spazio a Weiss, Caprari e Jonathas.

– L’Inter, invece, arriva al debutto già in perfetta forma grazie ai preliminari di Europa League disputati nelle precedenti settimane; Stramaccioni, però, dovrà far subito conto con tre defezioni: Handanovic, Chivu e Palacio. I primi due per infortunio, il terzo per squalifica.

– Senza di loro la formazione, verosimilmente, sarà la seguente: Castellazzi in porta; difesa con Maicon, Samuel, Silvestre e Nagatomo. Centrocampo a tre con capitan Zanetti, Cambiasso e Guarin. In avanti sicuri del posto sono Sneijder e Milito. Il terzo sarà uno tra Cassano e Coutinho.

 

PESCARA – INTER: I PRECEDENTI – Sono sei i precedenti tra Pescara ed Inter disputati all’Adriatico; sono quattro le vittorie neroazzurre con un pareggio ed una sconfitta.

– L’ultimo sfida tra i due club risale alla stagione 1992/93; era il 1° novembre del 1992 quando l’Inter si impose per 4 a 1 all’Adriatico di Pescara; le reti portarono la firma di 51’ Shalimov, 57’ Massara, 76’ Battostini, 80’ Desideri, 90’ Sammer.

– L’ultima vittoria del Pescara risale invece al 16 aprile del 1978: Grop al 30’ e l’autorete di Bini al 70’ resero vano il gol di Altobelli al 67’.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Cassano all’Inter e Pazzini al Milan, ecco il nuovo scambio del calciomercato

Calciomercato Milan, i motivi dietro alle scelte di compravendita della società, attraverso l’analisi economico-finanziaria dell’impero Berlusconi

Trofeo Berlusconi Milan Juventus 2 a 3, i bianconeri alzano la Coppa

Alvaro Pereira all’Inter, Ramirez invece va al Southampton

Matteo Torti

Foto www.calciomercatonews.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here