Pescara Inter 0 a 3 Serie A prima giornata, tris neroazzurro

La squadra di Stramaccioni, già in forma a causa dei preliminari di Europa League, ha la meglio contro un buonissimo Pescara. I neroazzurri chiudono la pratica già nel primo tempo, grazie alle reti di Sneijder e Milito. Il tris viene calato, nel finale, da Coutinho.

 

Subito titolari. E’ questo il motto di Stramaccioni che, alla prima di campionato, regala il debutto dal primo minuto a Gargano e Cassano. L’ex Milan sarà al fianco di Sneijder dietro a Milito, mentre l’uruguaiano ex Napoli prenderà posto al fianco di Guarin e Cambiasso. In difesa, davanti a Castellazzi, spazio a capitan Zanetti, Silvestre, Ranocchia e Nagatomo.

 

Il Pescara, allenato da Stroppa, si affida al trio Caprari, Jonathas, Weiss in avanti. A centrocampo dentro Cascione, Colucci e Nielsen. In difesa, davanti al giovane Perin, spazio a Balzano, Capuano, Romagnoli e Zanon.

 

Inizio arrembante per il Pescara che, dopo tre minuti, ci prova con Cascione su punizione; la barriera neroazzurra respinge, ma favorisce l’intervento di Jonathas che, però, non punge.

 

All’11’ ancora avanti i padroni di casa con Weiss che, entrato in area, finisce per terra per un fallo di capitan Zanetti: per la ‘terna’ arbitrale non è così, ammonito per simulazione. Due minuti dopo sono ancora gli uomini di Stroppa a farsi trovare pronti: bella deviazione in angolo di Castellazzi su punizione di Caprari.

 

I neroazzurri si fanno vedere per la prima volta al 17’ e passano subito in vantaggio: azione laboriosa sull’out mancino con Zanetti che serve Milito, il quale crossa in mezzo dove si fa trovare pronto Sneijder. L’olandese, lasciato solo, manda in rete.

 

Cento secondi dopo contropiede fulmineo degli uomini di Stramaccioni con Cassano che, imbeccato da Sneijder, serve in mezzo Milito. Tutto facile per il Principe, raddoppio neroazzurro. Dopo nemmeno un quinto di partita, gara già in cassaforte per il Biscione.

 

Il Pescara si risveglia al 22’ con Caprari che, dalla destra, cerca in mezzo Jonathas. Ottimo ripiegamento di Gargano che manda in angolo. Sugli sviluppi del corner è sempre l’ex Brescia a colpire di testa: palla alta.

 

Ancora gli uomini di Stroppa pericolosi al 31’ con Caprari che, lanciato da Cascione, tira ad incrociare dalla destra. Palla che lambisce il palo. I neroazzurri si ripropongono in avanti al 36’: punizione di Sneijder che cerca Guarin. Il colombiano va al tiro: palla smorzata dalla barriera.

 

Al 42’ altra grande chance per il Pescara: cross dalla destra di Zanon e colpo di testa di Cascione sul quale si supera Castellazzi. Palla in angolo. Ottimo intervento dell’estremo difensore neroazzurro. Dopo qualche secondo di recupero si chiude la prima frazione di gioco: un’Inter concretissima sta avendo la meglio su un Pescara brillante e propositivo.

 

La ripresa inizia senza cambi. Nei primi minuti succede poco, l’Inter gestisce bene la palla evitando di prestare il fianco alle ripartenze del Pescara. La prima occasione arriva all’58’ e porta la firma di Guarin che, lanciato da Milito, viene fermato da Perin in uscita. Due minuti dopo ci prova Milito, su assist di Cassano: Romagnoli mura.

 

Al 66’ primo cambio per Stramaccioni: fuori un sufficiente Cassano e dentro il giovane Coutinho. Anche Stroppa decide di cambiare qualche uomo: fuori Nielsen, Caprari e Jonathas e dentro Quintero, Celik ed Abbruscato.

 

Al 75’ clamoroso gol sbagliato da Milito: il Principe, dopo un bel uno-due tra Sneijder e Coutinho, fallisce la doppietta da pochi passi spedendo sopra la traversa. Dopo pochi secondi ci prova il Pescara: tiro da Weiss parato a terra da Castellazzi.

 

Poco male visto che il tris arriva all’81’: cross dalla destra di Milito e Coutinho, lasciato solo da Romagnoli, va in rete. Stramaccioni, un minuto dopo, regala gli applausi a Milito inserendo il giovane Livaja. Terza sostituzione all’84’: dentro Duncan per Gargano.

 

All’86’ bella combinazione tra Coutinho e Livaja e tiro di quest’ultimo: parata dell’estremo difensore casalingo. Pochi secondi dopo ci prova anche Guarin: bel tiro dai venti metri per il colombiano e palla che sfiora il palo alla destra di Perin.

 

Nei tre minuti di recupero concessi non succede più nulla; l’Inter, in grande spolvero, espugna l’Adriatico di Pescara e può affrontare con maggiore fiducia il ritorno del preliminare di Europa League contro il Vaslui.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Milan – Sampdoria 0 a 1 Serie A prima giornata, brutto inizio per i rossoneri

Milan Sampdoria e Pescara Inter Serie A 2012 – 13, analisi della prima giornata

Cassano all’Inter e Pazzini al Milan, ecco il nuovo scambio del calciomercato

Calciomercato Milan, i motivi dietro alle scelte di compravendita della società, attraverso l’analisi economico-finanziaria dell’impero Berlusconi

Matteo Torti

Foto www.canaleinter.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here