Sorteggi Europa League 2012 – 13: per l’inter Rubin Kazan, Partizan Belgrado e Neftchi Baku. E tra i nerazzurri presentato ufficialmente Alvaro Pereira

Milano – Dal Grimaldi Forum di Montecarlo si completa la due giorni dedicata ai sorteggi delle competizioni europee. Alle ore 13 di venerdì 31 agosto 2012, infatti, sono stati estratti i gironi che andranno a comporre la prossima Europa League. 12 raggruppamenti, 48 squadre, 5 fasi, una a gruppi e quattro ad eliminazione diretta, prima di raggiungere la finale di Amsterdam che si terrà il 15 maggio 2013.

 

L’Inter di Stramaccioni, dopo le sofferenze patite contro Hajduk Spalato e Vaslui, si proietta alla rassegna continentale con maggiore fiducia. Le parole del tecnico romano, dopo il match contro i romeni, trasmettono maggior convinzione in tutto l’ambiente; certo ci sarà da migliorare per cercare di eliminare le sbavature e le disattenzioni che hanno caratterizzato la fase preliminare dell’Europa League.

 

L’urna di Montecarlo, però, non regala alla società di Corso Vittorio Emanuele avversari facili. Sulla carta sembrerebbe che il Gruppo H, dove l’Inter figura come testa di serie, sia tra i più semplici, ma non è così.

 

Gli ospiti Falcao, campione d’Europa in carica con l’Atletico Madrid del “Cholo” Simeone, e Kluivert, ambasciatore della finale di Amsterdam, hanno estratto dalle sfere squadre ostiche, ma soprattutto trasferte abbastanza distanti.

 

Rubin Kazan, Partizan Belgrado e Neftchi Baku. Queste le formazioni che affronteranno l’Inter nella fase a raggruppamenti. I russi si erano qualificati di diritto, mentre serbi e azeri arrivano, come i nerazzurri, dai preliminari.

 

Russia, Serbia e Azerbaijan. Mete non di certo dietro l’angolo, quindi, (la più vicina è Belgrado), ma Kazan e Baku sono città posizionate nella parte orientale dell’Europa. Dal Distretto del Volga alle rive del Mar Caspio, passando per Belgrado.

 

DOLCI RICORDI  – Le formazioni rivali della compagine inserita nel Girone H della UEFA Europa League evocano bei ricordi alla tifoseria nerazzurra: stiamo parlando di Rubin Kazan e Partizan Belgrado.

– I serbi del Partizan evocano dolci ricordi: la prima citazione risale al trionfo nerazzurro nell’Europa che conta, la Coppa Campioni del Mago Herrera e di Angelo Moratti. Si tratta di un 2-0 e di un 2-1 nel lontano 1964 in semi-finale. La seconda equivale alla prima affermazione in Coppa UEFA del club di Corso Vittorio Emanuele: 3-0 e 1-1 nel più recente 1991, agli ottavi di finale.

– Ancora fresco nelle memorie dei tifosi nerazzurri è anche il Rubin Kazan, che nell’anno del “Triplete” mette in difficoltà la corazzata allenata da Josè Morurinho all’andata (2-2 in Russia con una rimonta firmata Dejan Stankovic), ma capitola a San Siro: 2-0 firmato Balotelli ed Eto’o. Il finale di quella edizione lo conosciamo tutti grazie al trionfo del Bernabeu ai danni del Bayern Monaco, firmato Milito.

 

GLI AVVERSARI – L’Inter, testa di serie del Gruppo H, affronterà, come anticipato, Rubin Kazan, Partizan Belgrado e Neftchi Baku. Analizziamo storia, palmares e rosa della avversarie dei nerazzurri.

– Rubin KazanSquadra della regione del Tatarstan, si trova nella Russia centrale europea sulle sponde del fiume Volga. L’allenatore è il russo Gurban Berdiyev, protagonista della stagione 2009/10 quando i russi espugnarono il Camp Nou di Barcellona nella fase a gironi della Champions League.

– 2 Campionati Russi, 1 Coppa di Russia, 2 Supercoppe di Russia, 1 Coppa Campioni del CSI (Comnità degli Stati Indipendenti, disputata dopo la caduta dell’Unione Sovitica).

– Nel Rubin milita l’ex Obafemi Martins, cresciuto nel vivaio dell’Inter. Con i nerazzurri ha collezionato 88 presenze siglando 28 gol. Esordisce in semi finale di Champions nella stagione 2002/03 segnando al Milan.

– Gioca anche un italiano nel club russo: si tratta di Salvatore Bocchetti, difensore arrivato dal Genoa ed inseguito a lungo dalla Juventus questa estate. Per il Rubin è la seconda partecipazione all’ Europa League

– Partizan BelgradoPrincipale squadra di club serba. Per conoscerla, si deve suddividere i vari momenti storici: dalla Jugoslavia alla Serbia-Montenegro. Nel dettaglio:

– Ha vinto in totale 24 campionati, 5 coppe di Jugoslavia, 3 di Serbia.

– In Europa ha conquistato 1 Mitropa Cup nel 1978.  Finalista della Coppa Campioni 1965/66, dove fu sconfitta dal Real Madrid per 2-1.

– Neftchi Baku Prima assoluta per la formazione azera:

– Ci era andata vicina nella stagione 2008, quando fu eliminato al terzo turno dell’Intertoto dal Vaslui.

– Quest’anno ha superato la concorrenza dei ciprioti dell’Apoel Nicosia, vincendo a Baku per 2-1 e espugnando Nicosia 3-1.

 

PRESENTATO ALVARO PEREIRA – Mentre a Montecarlo venivano effettuati i sorteggi dei gironi di Europa League, alla Pinetina veniva presentato il neo-acquisto Alvaro Pereira. Nato il 28 Novembre 1985 a Montevideo, cresce calcisticamente nel Miramar (Uruguay) per poi trasferirsi al Quilmes in Argentina. Nel 2007/08 passa all’Argentinos Jrs, dove mette a segno 11 gol in 35 presenze. Comincia ad assaporare l’Europa quando, nell’agosto 2008, approda in Romania al Cluj: 29 partite, 1 gol.

– Dal 2009 al 2012 gioca nel Porto, con 72 presenze e 2 gol, dove vince Campionato Potoghese, Supercoppa di Portogallo, Coppa di Portogallo ma, soprattutto, l’Europa League. Approda all’Inter per una cifra pari a 12 milioni di euro, compresi bonus.

– Maglia numero 31, sorriso e coda. Pereira si presenta così ai giornalisti ed ai nuovi tifosi: “Un sogno per tutti giocare nell’Inter. Darò il massimo per la squadra.” Alla domanda in quale ruolo preferisce giocare, Pereira non si sbilancia: ”Giocherò dove mi chiederà il Mister.”

 

GLI ALTRI GRUPPI – 12 raggruppamenti per la fase a gironi dell’Europa League. Oltre all’Inter figurano le altre italiane in lizza:  Napoli, Udinese (retrocessa dai preliminari di Champions) e la Lazio. La competizione prenderà il via giovedì 20 Settembre 2012 e terminerà mercoledì 15 maggio 2013. Ecco l’elenco completo dei gironi di EL:

GRUPPO A – Liverpool (Ing), UDINESE Young Boys (Svi), Anzhi (Rus)

GRUPPO B – Atletico Madrid (Spa), Hapoel Tel Aviv (Isr), Viktoria Plzen (R. Cec), Academica (Por)

GRUPPO C – Marsiglia (Fra), Fenerbahce (Tur), Mönchengladbach (Ger), Limassol (Cip)

GRUPPO D – Bordeaux (Fra), Brugges (Bel), Newcastle (Ing), Maritimo (Por)

GRUPPO E – Stoccarda (Ger), Copenaghen (Dan), Steaua Bucarest (Rom), Molde (Nor)

GRUPPO F  – PSV Eindhoven (Ola), NAPOLI, Dnipro (Ucr), Aik Stoccolma (Sve)

GRUPPO G – Sporting Lisbona (Por), Basilea (Svi), Genk (Bel), Videoton (Ung)

GRUPPO H  INTER, Rubin Kazan (Rus), Partizan Belgrado (Ser), Neftchi Baku (Aze)

GRUPPO I – Lione (Fra), Bilbao (Spa), Sparta Praga (R. Cec), Hapoel Shmona (Isr)

GRUPPO J – Tottenham (Ing), Panathinaikos (Gre), LAZIO, Maribor (Slo)

GRUPPO K – Bayer Leverkusen (Ger), Metalist (Ucr), Rosenborg (Nor), Rapid Vienna (Aut)

GRUPPO L – Twente (Ola), Hannover (Ger), Levante (Spa), Helsingborg (Sve)

 

SORTEGGI DI CHAMPIONS LEAGUE 2012 / 2013Per l’elenco dettagliato sui sorteggi di Champions, le curiosità e tutte le info,  CLICCA QUI

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’– Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Sorteggio Champions League 2012 – 2013: il Milan nel Gruppo C con Zenit, Anderlecht e Malaga

 

Giovanni Parisio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here