Basket, Olimpia EA7 Milano – Boston Celtics 75 a 105, Nba Live Tour 2012

MILANO  – In un Mediolanum Forum a “stelle e strisce”, va in scena l’amichevole di lusso tra Olimpia Milano e Boston Celtics. La tourneè europea di Garnett & Co. , valevole per l’evento NBA Live Tour 2012, fa tappa nella capitale della moda, a seguito della prima uscita ad Istanbul dove la formazione di coach Pianigiani ha battuto i Celtics 97-91.

 

A 24 ore dalle esibizioni free-lance di Piazza Duomo nella giornata di ieri (sabato ndr), dove è andato in scena l’ NBA Fan Zone 2012, ecco che arriva il tanto atteso evento cestistico nel capoluogo lombardo. Tribune gremite, parquet in stile americano, colori bianco-rosso-verdi sugli spalti e in campo a dar vita ad una festa di sport tra l’entusiasmo degli appassionati di basket.

 

A presenziare all’evento anche  il presidente NBA  David Stern che, ai microfono di Sky Sport negli istanti antecedenti la gara, sottolinea l’importanza del match, nonostante non ci sia in palio un trofeo, e lo splendido rapporto tra l’Italia e la Federazione di pallacanestro d’oltreoceano.

 

OSSERVATO SPECIALE – Nel match di lusso tra Milano e Boston c’è sicuramente da sottolineare l’attenzione nei confronti di Alessandro Gentile. Il giocatore dell’Olimpia Milano è sotto la lente d’ingrandimento degli scout statunitensi sia dei Celtics che da Denver, dove milita Gallinari.  Futuro a stelle e strisce tutto da vedere per Gentile, il quale deve ancora convincere sotto il profilo della continuità.

 

RONDO LETALE – Scariolo, che affronta nuovamente i cestisti statunitensi dopo Londra 2012 dove perse la finale olimpica, manda in campo Hairston, Cook, Gentile, Bourousis e Hendrix. Langford non sarà del match a causa di una distorsione alla caviglia. Doc Rivers manda in campo Garnett, Rondo, Pearce, Collins e Green.

– Si gioca con le regole NBA: quattro tempi da 12 minuti. Match intenso sin dalle prime battute. Alessandro Gentile apre le danze con un canestro da due. Boston risponde con Garnett e Pierce, i quali incantano il Forum grazie a sei punti consecutivi messi a segno a termine di azioni degne di nota.  “Pick and roll” in transizione di Pierce e canestro di Garnett; gli ospiti mostrano i denti e fanno  subito loro la gara.

– Olimpia che risponde con Hendrix il quale, sentendo profumo di NBA, entra subito in gara. Hairston riceve palla da Cook, entra in lunetta e schiaccia a canestro. Risponde subito Pierce per il 12-15 biancoverde.  Fotsis incanta il Forum con una tripla (15-17).

– Doc Rivers chiama il time-out. Rajon Rondo, sempre più leader della compagine statunitense, sigla due tiri liberi dopo aver conquistato un fallo in fase offensiva. Anche Bourousis, dalla lunetta, è un cecchino. Paul Pierce dai 6,75 fa tremare Milano con una tripla per il +7 Celtics. Sempre Rondo, giocatore classe 1986, incanta il Forum a 4 minuti dal termine, piazzando da fermo una tripla. Risponde Hairston in un primo quarto che offre un basket ad altissimo livello. Punteggio di 31-34 Celtics.

 

CANESTRO STREGATO – Il secondo periodo di gara comincia con il canestro di Ioannis Bourousis per il meno uno Olimpia. Rok Stipcevic fallisce il tiro libero del pareggio, mentre Jeff Green fa 2/4 dalla lunetta. Il gigante Milicic si esibisce in una stoppata su Bourousis, mentre sempre il solito Green migliora la media dai tiri liberi: 4/6.

Milano dopo le buone impressioni iniziali cede il passo a Boston. I Celtics a 3 dal termine fanno registrare il massimo vantaggio in gara: +17, ovvero 35-52 grazie ai punti messi a segno da Bass, Green e Lee. Jeff Green stoppa il tentativo di Alessandro Gentile, che forse sente la pressione di essere l’osservato speciale della partita.

1/2 dalla lunetta per Bourusis, 0/2 per Milicic. La media realizzativa meneghina è inferiore al 30% dei tentativi. Hairston spezza il momento negativo con un canestro da due. Segue Gentile dopo un recupero di Cook su Milicic. Brandon Bass riporta a +15 i Celtics a 20’’ dal termine.  Bourousis firma due liberi chiudendo il secondo quarto sul 42-55.

 

DOMINIO CELTICS – Dopo la sosta per l’intervallo, Milano trova subito quattro punti con Hairston e Bourousis. Pierce mette a segno un tiro libero su due. Vantaggio biancoverde di 12 punti. Numero di Rondo sullo stretto e canestro di Sullinger: Boston domina, Milano prova a lottare.

– Sullinger centra un 100% dai liberi, mentre Hairston firma l’undicesimo punto della serata.  Pierce, in campo aperto, schiaccia a canestro, e Gentile piazza una bomba da tre incantevole, poi firma un tiro libero.  Mediamente i Celtics mantengono un vantaggio di 10 punti trascinati da Rondo e Pierce.

– Due triple consecutive di Jason Terry, che valgono il 55-74 in favore dei Celtics. Il roster di Doc Rivers domina il gioco, alimentando il vantaggio oltre i 20 punti. Il canestro di Bourousis  un mix di classe e potenza, ma Paul Pierce risponde con altrettanto stile. 59-81 in favore di Boston al termine del terzo quarto.

 

CELTICS A VALANGA – Gli ultimi dodici minuti di match si aprono con la tripla di Jeff Green per il +25 Celtics. Brandon Bass fa 1/2 dai liberi. I tentativi dell’ Olimpia con Cook e Bourousis si infrangono sul ferro, mentre Christmas piazza la sua prima bomba da tre. Milicic dopo 8 rimbalzi e 4 stoppate firma un tiro libero su 2 a disposizione. Green schiaccia di potenza e porta a +30 Boston.

– Il roster di Doc Rivers passeggia sull’EA7 Milano: troppo forti gli statunitensi per la banda Scariolo. A metà dell’ultimo quarto il punteggio parla chiaro: 94-61 Celtics. Gli ultimi cinque minuti di partita non hanno molto da offrire. Il copione è sempre lo stesso, con gli ospiti a controllare il gioco senza concedere nulla al roster di Scariolo. Christmas in sfondamento centrale fa 101-65. Il punteggio finale vede trionfare Boston: 105-75.

 

CURIOSITA’ IN GARA – Nella gara valevole per l’NBA Live Tour 2012, il Forum di Assago prende a 360° la fisionomia del miglior TD Garden di Boston. Logo NBA sul cerchio di centrocampo e musiche di sottofondo, tra le più variegate e divertenti, che accompagnano le azioni dei protagonisti in campo.

– In più, rilevante è senz’altro il look di entrambe le squadre: scendono in campo con gli scarpini di “rappresentanza”. Stessi colori sociali delle più tradizionali divise. Olimpia Milano che torna a vestire gli scarpini rossi, mentre i Celtics sfoggiano il colore “green”.

 

TABELLINO OLIMPIA EA7 MILANO – BOSTON CELTICS

Olimpia Milano: Hairston 11 punti , Cook 9, Fotsis 6, Bourousis 15, Gentile 11, Melli 4, Basile 2,  Stipcevic 7, Giachetti, Hendrix 10, Chiotti, Bartoli, Piva, Tsiaras. Coach: Scariolo.

Boston Celtics: Green 17 punti, Bass 11, Garnett 8, Pierce 14, Rondo 17, Smith 11, Sullinger 9, Milicic 2, Wilcox, Terry 11, Christmas 9, Joseph 2, Collins, Bradley. Coach: Rivers

Statistiche: Rimbalzi: 35 (EA7 )-54 (B.C.) ; Tiri da due: 20 (EA7)-32 (B.C.) ; Tiri da tre: 7 (EA7)-9 (B.C.) ; Tiri liberi: 14 (EA7)-14 (B.C.);

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento sulle squadre del basket milanese, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni per qualsiasi vostra esigenza economica, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Anteprima EA7 Milano – Boston Celtics 7 ottobre 2012, analisi, formazioni, curiosità

Giovanni Parisio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here