Serie A Napoli – Milan: 1 a 2

I Rossoneri cancellano la brutta prestazione di Madrid portando a casa i tre punti dal San Paolo, campo ostico per qualsiasi altra squadra; decidono le reti di Robinho al 22’ e Ibrahimovic al 71’ entrambe su assist di Oddo. Spettacolare, ma inutile, il gol di Lavezzi al 78’.

 

Ed è proprio Oddo uno dei migliori in campo per la squadra di Allegri, il terzino destro è subentrato ad Antonini, il quale si è fratturato il setto nasale dopo uno scontro con Maggio, anch’egli costretto ad uscire pochi minuti dopo per giramenti di testa.

 

Nella prima frazione di gioco il Diavolo inizia subito forte, Robinho si smarca e trascina il gioco dei rossoneri che costringono i partenopei nella propria metà campo; tuttavia la prima vera occasione da rete arriva al 22’ e coincide con il gol del fantasista brasiliano, oggi in campo per sostituire Ronaldinho.

 

La seconda doccia fredda per la squadra di Mazzarri arriva al 45’ quando Pazienza viene espulso per doppia ammonizione, per aver commesso un doppio fallo di mano.

 

E sono forse i minuti a cavallo tra la fine del primo tempo e l’inizio della ripresa quelli nei quali i biancoazzurri costruiscono le migliori occasioni, su tutti si vedono Cavani e Lavezzi che vengono prontamente fermati da Nesta ed Abbiati, i migliori della retroguardia, assieme a Massimo Oddo.

 

Durante la ripresa la compagine di Allegri si affida unicamente al contropiede e, con Pato prima e Ibrahimovic poi, ha le occasioni per raddoppiare, anche se per vedere la seconda rete è necessario attendere il 71’ quando Oddo scende sulla destra e crossa per Ibra che di testa non lascia scampo a De Sanctis.

 

La partita sembra chiusa, ma Mazzarri ed i suoi non demordono e provano a risorgere; è il 78’ quando Lavezzi, da terra, sorprende tutti con un pallonetto, Abbiati beffato.

 

Nel finale nervi tesi quando Campagnaro ed Aronica entrano con eccessiva irruenza su Robinho e Boateng, dopo essersela presa nel primo tempo con Ibrahimovic.

 

Il Milan si porta al secondo posto solitario in classifica a due punti di distacco dalla Lazio capolista ed a due di vantaggio dall’Inter; sabato prossimo altro big match: Milan-Juventus.


 

Matteo Torti

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here