Olimpia EA7 Milano – ACEA Roma 87 a 82, Basket, quarta giornata Lega A

MILANO – Nel “Monday-night” di basket, valevole per la quarta giornata del campionato di Lega A, l’EA7 si impone al Forum al cospetto di una buona ACEA Roma. 87-82 il punteggio finale, dopo quaranta minuti in cui i roster biancorosso ha gestito la gara con autorità, dominando a tratti il match stesso facendo registrare un vantaggio massimo di 16 punti. Nell’ultimo quarto, però, concede qualcosa di troppo alla squadra romana, ma riesce ugualmente a portare a casa la vittoria.

 

La copertina di questa serata  decisamente per il greco Ioannis Bourousis. L’ex Olimpiakos Pireo mette a segno ben 26 punti complessivi, tra cui una tripla e 9 tiri liberi. Il giocatore ellenico fa registrare un sontuoso 100% sia da tre che dalla lunetta, divenendo così il protagonista indiscusso di questo confronto.

 

In doppia cifra anche Keith Langford, autore di 19 punti: anch’egli fa registrare un 100% di realizzazioni sia dalla distanza, che dai tiri liberi. Malik Hairston ne mette dentro 10, tra i quali una tripla.

 

Il più atteso nella formazione capitolina era sicuramente Gigi Datome, protagonista anche nelle qualificazioni agli europei di basket della nazionale italiana. Il cestista del roster guidato da Calvani, firma 22 punti, con 4 triple su otto tentativi, confermandosi tra i più prolifici del nostro campionato.

 

Scariolo decisamente soddisfatto per la prestazione dei suoi, che riscattano le sconfitte rimediate a Bologna ed Avellino, confermando i segnali confortanti emersi nel match di venerdì sera in Eurolega contro la formazione croata del Cedevita Zagabria.

 

EQUILIBRIO INIZIALE – L’ACEA Roma arriva dalla vittoria interna contro Reggio Emilia, dopo il successo alla prima a Pesaro e la sconfitta contro Cantù alla seconda. Scariolo per fronteggiare il quintetto capitolino, schiera dall’inizio Hairston, Fotsis, Cook, Bourousis e Langford. Risponde Calvani con Goss, Datome, Taylor, Lawal e Czyz. Il primo quarto vede Langford aprire le marcature. Rispondono Goss e Datome dall’altro lato.

– Milano comincia a prendere in mano la gara grazie alle iniziative del greco Ioannis Bourousis autore di sei punti consecutivi. Padroni di casa avanti 10-6 e Calvani ordina il time out. Langford sigla la prima tripla della serata. Datome prova a tenere a bada l’EA7 ma sono Hairston e Bourousis a chiudere la prima parte di gara sul punteggio di 25-18.

 

PRECISIONE MENEGHINA – Il secondo periodo vede subito la formazione “Armani” soffrire le scorribande di Gigi Datome. Il cannoniere capitolino firma subito quattro punti consecutivi. E’ Keith Langford a rimetter in carreggiata l’EA7 grazie ad una tripla scaccia-crisi. Lo statunitense dà il via alla “fuga” meneghina.

– Gentile e Giachetti sfruttano il momento positivo per alimentare il vantaggio, consentendo all’Olimpia di vantare un vantaggio di 8 punti. Hairston sigla da due, Datome risponde, mentre Cook suona la carica con una bomba da tre. Milano avanti di 11 lunghezze, quando Lawal e Goss riducono leggermente il gap. La seconda parte di gara vede l’ Olimpia Milano condurre 47-39, grazie al canestro finale di Langford.

 

ROMA NON MOLLA – Subito 0-5 Olimpia grazie al tandem Bourousis-Langford. Roma non demorde e con Phill Goss prova a riemergere. Luigi Datome alza il ritmo, andando a canestro con continuità. L’ACEA Roma riduce le distanze, ma Milano regge bene.

– Bourousis incanta il Forum mettendo a segno nove punti consecutivi.  Langford dà continuità alla marcia meneghina, mentre Cook ispira le giocate offensive. Sul finale del terzo quarto sono sempre i soliti Goss e Datome a mettere in guardia i padroni di casa. Il parziale al minuto trenta vede comunque avanti il roster di Sergio Scariolo con il punteggio di 73-60.

 

DATOME NON BASTA, VINCE MILANO – L’ultimo quarto di gara offre un’ arrembante Roma: i capitolini provano a rientrare in gara. Gigi Datome è il solito trascinatore del roster di Calvani firmando alla fine 22 punti. Le difficoltà a canestro dell’EA7 costringono Scariolo a mischiare le carte, ma “cambiano l’ordine degli addendi il risultato non cambia.” Cinque punti in cinque minuti, troppo poco considerato che dall’altra parte Roma non scherza.

– Datome firma una tripla e due liberi, a seguito del canestro di Goss,  portando i suoi a meno tre. Suona l’allarme in casa Olimpia. Malik Hairston interrompe il momento negativo della formazione di casa andando a canestro con una poderosa schiacciata. Bourousis sale nuovamente in cattedra e l’ Olimpia ritrova il vantaggio di sette lunghezze. Datome prova insistentemente a mettere in difficoltà Milano, ma è sempre  l’incontenibile Bourousis a chiudere definitivamente il match conquistando un rimbalzo e siglando i due tiri liberi decisivi. Finisce 87-82 in favore della Banda Scariolo.

 

OLIMPIA EA7 MILANO – ACEA ROMA 87-82 (25-18; 47-39; 73-60; 87-82)

– Milano: Cook 8, Hairston 10, Langford 19, Fotsis 7, Bourousis 26; Gentile 3, Stipcevic 0, Melli 4, Basile 0, Giachetti 2, Hendrix 8, Chiotti. All.: Scariolo.

– Roma: Taylor 15, Goss 19, Datome 22, Lawal 14, Czyz 4; Dagunduro 1, Lorant 2, Jones 2, D’Ercole 3, Tonolli, Gorrieri, Tambone. All.: Calvani.

– Arbitri: Biggi, Bettini,Sabetta.

– Statistiche: tiri da tre: 8-9; tiri liberi: 17-11; rimbalzi: 29-35.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento sulle squadre del basket milanese, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’– Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni per qualsiasi vostra esigenza economica, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Sidigas Avellino – Olimpia EA7 Milano 80 a 58, basket Lega A

Basket, Saie3 Bologna – Olimpia EA7 Milano 67 a 64, anticipo seconda giornata Lega A

Basket Olimpia EA7 Milano – Juve Caserta 97 a 71, prima giornata Lega A

Giovanni Parisio

2 COMMENTI

  1. Onore a Milano che dopo la brutta sconfitta subita in Euroleague, ha saputo rialzare la testa per conquistare il fortino veneziano. Ciò non toglie che una squadra che vuole mirare in alto come Milano, non può sopra di 10 punti perdere 3 palloni e sbagliare 4 tiri liberi su 5.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here