Olimpia EA7 Milano – Caja Laboral Vitoria 85 a 95, Basket, Eurolega terza giornata

MILANO – Coach Sergio Scariolo lo aveva anticipato alla vigilia del match: “Il Caja Laboral sarà l’avversario più difficile del girone”. E così è stato. La formazione basca si impone al Forum di Assago con il punteggio di 95 a 85, grazie all’altisonante prestazione di Bjelica N. e San Emetrio, autori complessivamente di 38 punti. Primo ko europeo, dopo le due vittorie consecutive conquistate contro Istanbul e Zagabria, maturata nell’ultimo quarto. Occasione sciupata per andare in vetta solitaria a punteggio pieno.

 

Tre quarti portati a termine in vantaggio di un solo punto, equivalente di una lotta serrata sin dall’inizio delle ostilità. Poi, nei dieci minuti conclusivi qualche passaggio a vuoto di troppo che spiana la strada al roster di Vitoria che allunga a + 10 punti, mantenendo il distacco invariato fino alla sirena finale.

 

Bjelica e San Emetrio i mattatori della serata. Il primo mette a segno 20 punti, 2 triple e 6 rimbalzi. Il secondo 18, tra cui risultano 7 tiri liberi ed una bomba da tre. Ioannis Bourousis, invece, si mette in evidenza, come sempre, grazie alle 22 realizzazioni e gli 11 rimbalzi. Trascinatore per la banda Scariolo, ma oggi non è bastato per portare a casa l’intera posta in palio. Bene anche Hairston e Langford.

 

BOTTA E RISPOSTA INIZIALE – Scariolo schiera il quintetto iniziale Hairston, Fotsis, Cook, Bourousis e Langford. Nocioni, Heuretel, Bjelica, San Emetrio e Lampe, invece, compongono lo schieramento di partenza della squadra basca. Milano comincia con il piglio giusto e va avanti subito per 7-2: tripla di Langford e quattro centri di Bourousis. Il roster spagnolo guidato da Ivanovic fa subito intendere che a Milano non è arrivato per fare shopping.

– Bjelica e Lampre confezionano un parziale di 6-0 consentendo ai blu-arancio di ribaltare il punteggio a proprio favore: 15-10. Gli ultimi restanti 120’’ offrono uno spettacolo intenso. Bjelica fa 17-10, Langford piazza una bomba, Melli i punti che valgono il pareggio. Gentile firma il 19mo punto meneghino, mentre San Emetrio porta a meno uno  i suoi al termine della prima parte di gara.

 

REAZIONE BASCA – Nella seconda parte di gara, Milano parte forte grazie a Malik Hairston che firma la bomba da tre. La squadra di Vitoria risponde prontamente ma Rok Stipcevic permette di allungare: canestro da due e tiro libero dopo aver conquistato un fallo.  Bourousis trova terreno fertile e affonda il colpo. L’Olimpia si porta a sei punti di distanza dagli ospiti. Ivanovic spezza il ritmo chiamando il time out.

– A nulla vale  il break basco, l ‘EA7 allunga a +11 grazie ad un ispirato Malik Hairston, ad uno straripante Bourousis ed alla precisione dalla distanza di Langford, autore di una seconda tripla. Il Caja Laboral reagise prontamente grazie alla vena realizzativa di Bjelika, autore di quattro punti, e Nocioni. Il divario si riduce in modo consistente, Milano non riesce a riprendere in mano la gara subendo la reazione ospite. Il secondo quarto vede, comunque, avanti l’Olimpia per 44-43.

 

MILANO CI CREDE – Al rientro dall’intervallo i padroni di casa sembrano più tonici. Langford dà continuità alle buone prestazioni disputate a Zagabria ed in casa contro Roma, andando a canestro nei primi momenti del terzo quarto. Melli sfrutta la scia del compagno, annullando le realizzazioni di Heurtel.  I padroni di casa mantengono un vantaggio di 5 punti, ma il Caja Laboral si sveglia prontamente a metà tempo.

– Lampre e Nocioni danno del filo da torcere alla retroguardia milanese. Quest’ultimo, però, si infortuna seriamente ed è costretto a lasciare il campo in barella. Ospiti sempre in partita, la lotta si fa serrata. Bourousis sigla due punti, Bjelika 4, Lampre 2. Risultato: 57 pari. Gentile e Cook danno la possibilità al roster di Scariolo di allungare e portare a casa anche il parziale del terzo quarto: 66-65.

 

FUGA BASCA – Nell’ultimo quarto di gara i padroni di casa devono difendere il vantaggio contro un avversario particolarmente ostico. Il solito Bjelica va subito a canestro, la tripla di Bourousis raffredda gli animi baschi, ma non basta per frenarne la furia da metà quarto in poi. L’Olimpia, a seguito di un buon avvio di tempo, va in black-out. Soprattutto la difesa soffre le avanzate basche.

– Bjelika trascina i suoi nel cammino che porterà alla vittoria finale: due triple consecutive che svegliano la squadra di Ivanovic. Lampre firma da due a seguito di una schiacciata. Per l’Olimpia il canestro sembra stregato. Il Caja Laboral avanza a +5. Parziale che alimenta fino ad un sontuoso 11-0 che permette ai baschi di andare avanti 81-71. Milano riprende ad andare a canestro con Bourousis e Hairston. Olimpia che si fa sotto, meno sei. Non basta, però, negli ultimi 2 minuti di gara per arginare la fuga della formazione di Vitoria. Bjelika e San Emetrio mettono al tappeto l’EA7, nonostante i tentativi di Gentile e Melli. Finisce 95 a 85 in favore del Caja Laboral.

 

TABELLINO OLIMPIA EA7 MILANO – CAJA LABORAL 85-95 (19-18; 44-43; 66-65; 85-95)

– Olimpia EA7 Milano : Stipcevic 3 punti, Hairston 19, Fotsis 3, Cook 3, Chiotti 1, Bourousis 22, Melli 7, Langford 13, Gentile 10, Hendrix 4, Basile. Coach: Scariolo

– Caja Laboral Vitoria: Nocioni 12 punti, Bjelica Milko 6, Hernndez 2, Cabezas 11, San Emetrio 18, Heurtel 5, Oleson 7, Lampre 12, Bjelica Nemanja 20, Causeur 2. Coach: Ivanovic

– Arbitri: JUNGEBRAND, CARL (FIN), BOLTAUZER, MATEJ (SLO), MOGULKOC, EMIN (TUR)

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento sulle squadre del basket milanese, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Cedevita Zagarbia – Olimpia EA7 Milano 71 a 83, Basket, seconda giornta di Eurolega

OLIMPIA EA7 MILANO – ANADOLU EFES ISTANBUL 80 A 75 , BASKET, EUROLEGA

Basket, Olimpia EA7 Milano – Boston Celtics 75 a 105, Nba Live Tour 2012

Anteprima EA7 Milano – Boston Celtics 7 ottobre 2012, analisi, formazioni, curiosità

basket, Italia – Bielorussia 83 a 58, qualificazioni Euro 2013

Giovanni Parisio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here