Milan – Malaga 1 a 1 Champions League, Pato risponde a Eliseu

Continua la serie positiva di Allegri che, tra Genoa ed oggi, ha totalizzato due vittorie e due pareggi. Ciò che non riesce ancora al tecnico ex Cagliari è la sistemazione della difesa che, anche contro il Malaga, si è resa protagonista di un banale errore concedendo il vantaggio agli spagnoli in chiusura di primo tempo. Nella ripresa, come accaduto spesso, i rossoneri hanno fornito una buona prestazione riuscendo ad agguantare il pareggio con Pato.

 

Allegri, dopo la bella vittoria di sabato contro il Chievo, deve cercare punti anche in Champions per mettere al sicuro una qualificazione agli ottavi molto importante per le casse del club di via Turati.

 

Per cercare i tre punti contro il Malaga si affida al 4-2-3-1. Davanti ad Abbiati spazio ad Abate e Constant sulle fasce con Bonera e Mexes in mezzo. Centrocampo a due con Montolivo e De Jong, mentre in avanti trovano posto El Shaarawi, Emanuelson e Bojan alle spalle di Pato.

 

Anche Pellegrini schiera il suo Malaga con il 4-2-3-1 affidando a Saviola il peso dell’attacco; l’argentino sarà supportato da Isco, Joaquin ed Eliseu. Mediana a due con Iturra e Camacho e difesa, davanti a Willy, con Gamez, Weligton, Demichelis e Sanchez.

 

Dopo pochi minuti arriva la prima brutta notizia per il Diavolo; Abate, in un normale contrasto di gioco con Eliseu, è costretto ad abbandonare il campo per problemi muscolari. Al suo posto, al 6’, entra il giovane De Sciglio.

 

In questi prima fase del match è il Malaga a cercare di fare la partita stazionando nella metà campo rossonera, senza però riuscire a pungere. Al 16’ arriva il primo squillo con Eliseu che, entrato in area dalla sinistra, cerca il colpo sotto per superare Abbiati con un pallonetto. L’estremo difensore blocca con sicurezza.

 

Al 18’ si rende pericoloso il Milan; Bojan, dall’out sinistro, supera Camacho con un tunnel e va al tiro. Willy vola e mette in angolo. Pochi secondi dopo ancora il giovane spagnolo protagonista: cross in mezzo per El Shaarawi che, dal dischetto del rigore, va al tiro a botta sicura. Palla in angolo.

 

Al 27’ primo squillo di Pato che, dopo qualche indecisione di troppo nei primi minuti, riesce a saltare Demichelis guadagnando una bella punizione da posizione interessante. Della battuta si incarica Emanuelson che, di sinistro, imprime un’ottima traiettoria al pallone. Willy, anche in questa circostanza, mantiene inalterato il risultato.

 

Al 34’ l’arbitro Webb estrae il primo giallo. Il cartellino viene sventolato a De Jong che, saltando, allarga troppo il gomito su Iturra.

 

Al 40’, proprio quando il primo tempo sembrava scorrere senza ulteriori sussulti, arriva, puntuale come sempre, l’errore difensivo della retroguardia di Allegri; questa volta è Constant a sbagliare la diagonale perdendosi Eliseu che, tutto solo davanti ad Abbiati, insacca. Vantaggio degli spagnoli.

 

Al 42’ secondo giallo per il Milan; questa volta tocca ad Emanuelson per una trattenuta su Saviola. Al 45’, qualche istante prima del fischio finale, è lo stesso olandese a rendersi pericoloso con un gran tiro dai ventidue metri: palla che sorvola la traversa.

 

Finisce qui un primo tempo giocato discretamente dal Diavolo; il Malaga, ad eccezione del gol di Eliseu, non ha creato altri problemi al Milan che, però, complice l’errore di Constant si trova in svantaggio, proprio sotto gli occhi di Silvio Berlusconi, nuovamente presente allo stadio.

 

La ripresa inizia senza alcun cambio; al 47’ subito Milan in avanti con Bojan che, dalla sinistra, mette in mezzo un pallone su punizione. Palla che viene respinta dalla retroguardia avversaria. Al 50’ è ancora l’ex Barça a condurre il gioco del Diavolo: assist ad Emanuelson che, di sinistro, va al tiro: conclusione debole che termina tra le braccia di Willy.

 

Nei minuti seguenti raffica di ammonizioni: al 53’ giallo a Montolivo, al 58’ ad Iturra, al 64’ a Weligton ed al 65’ a Sanchez. Nel mezzo il secondo cambio per Allegri: fuori El Shaarawi e dentro Boateng. Al 67’ primo cambio anche per Pellegrini: entra Santa Cruz al posto di Saviola.

 

Il nuovo entrato, tra le file avversarie, si mette subito in mostra al 69’ con un tiro da fuori area; conclusione debole che termina tra le braccia di Abbiati. Un minuto dopo pericoloso cross di Mexes che viene alzato sopra la traversa da Willy.

 

Al 73’ arriva il pareggio del Milan: cross in mezzo di Constant ed incornata vincente di Pato. Pareggio ristabilito a San Siro con venti minuti ancora da giocare. Pellegrini capisce il momento di difficoltà della propria squadra e decide di inserire il francese Toulalan per Iturra.

 

Al 76’ altra occasione per il Milan con Boateng che, dalla sinistra dell’area di rigore, salta Gamez e va al tiro. Willy si tuffa e respinge. Al 79’ terzo ed ultimo cambio per il Milan: entra Robinho al posto di Emanuelson. Un minuto dopo altro cambio anche per gli spagnoli: entra Seba per Joaquin.

 

Nei minuti finali, nonostante il forcing del Diavolo, non si concretizzano pericolose occasioni da gol. Il match, dopo quattro minuti di recupero, termina sull’1 a 1. Il pareggio rinsalda il primo posto del Malaga, che sale a quota 10 punti. Il Milan avanza a quota 5 mantenendosi davanti a Anderlecht e Zenit, rispettivamente a quota 4 e 3 punti.

 

Il prossimo turno, che si disputerà mercoledì 21 novembre 2012, vedrà i rossoneri impegnati in Belgio e gli spagnoli in Russia contro lo Zenit di Spalletti.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Juventus – Inter 1 a 3 Serie A undicesima giornata, prestazione super dei neroazzurri

 

Milan – Chievo 5 a 1 Serie A undicesima giornata, è veramente iniziata la nuova stagione

 

Analisi Juventus – Inter 3 novembre 2012 Serie A, precedenti, curiosità e probabili formazioni

Gol fantasma, Fifa ufficializza i sistemi elettronici: cosa sono e quanto costano gli Hawk-Eye e GoalRef

 

Matteo Torti