Analisi Milan – Juventus domenica 25 novembre 2012, storia, precedenti e probabili formazioni

Mancano poco più di due giorni al big match della quattordicesima giornata. Alle 20.45 di domenica 25 novembre 2012, a San Siro, sarà la volta di Milan e Juventus. Molto spesso è stata la sfida scudetto, in altri anni è stata una sfida di alta classifica, altre volte è stata, più modestamente, un match speciale tra due squadre che, comunque, hanno scritto la storia del campionato di calcio italiano.

 

TUTTI I NUMERI DI MILAN – JUVENTUS – Dei 154 match in cui rossoneri e bianconeri si sono affronatati in campionato, sono 77 quelli disputati a San Siro.

– Il bilancio, con il Milan ad ospitare la Juventus, è favorevole alla squadra attualmente allenata da Allegri: 26 vittorie per il Diavolo e 18 per i bianconeri. Il risultato più frequente, comunque, è il pareggio: ben 33 le X. Anche nel conteggio dei gol troviamo un leggero vantaggio del Diavolo: 111 reti segnate e 92 subite.

– L’ultima vittoria dei bianconeri risale al 30 ottobre 2010: i bianconeri, allora guidati da Delneri, si imposero a Milano per 2 a 1 grazie alle reti di Quagliarella e Del Piero; vana la rete nel finale di Ibrahimovic. La sconfitta comunque non proibì ai rossoneri di vincere il loro 18esimo scudetto nel maggio seguente.

– La vittoria a Milano, al Diavolo, manca dal 15 maggio 2010 quando la rete di Antonini e la doppietta di Ronaldinho affondarono la Juventus, allora allenata da Zaccheroni.

– Ha fatto invece molto più discutere l’ultimo pareggio tra Milan e Juventus che è coinciso con l’ultimo match a San Siro; era il 25 febbraio scorso quando Nocerino e Matri firmarono il tabellino. Il match, però, viene da tutti ricordato per il clamoroso abbaglio di Tagliavento che, a metà del primo tempo, decise di non convalidare la rete di Muntari con il pallone che aveva varcato la linea di 80 centimetri.

 

IL MOMENTO DI ROSSONERI E BIANCONERI – Nonostante la diversa caratura dell’avversario e la differente difficoltà del girone in cui erano state inserite, entrambe le squadre arrivano da una vittoria importante in Champions League.

– La Juventus, martedì sera, si è resa protagonista di una bellissima gara contro il Chelsea di Di Matteo, annichilito 3 a 0 allo Juventus Stadium grazie, come detto anche da Galliani, ad un’intensità di gioco davvero unica.

– I rossoneri, invece, dopo essere riusciti a non andare in svantaggio, si sono svegliati nella ripresa ed hanno risolto la pratica Anderlecht con un netto 3 a 1, grazie alle reti di El Shaarawi, Mexes e Pato.

– Vittoria, come dicevamo, importante per entrambi i club; i bianconeri, con i tre punti conquistati contro i Blues, si sono portati in testa al loro girone ed ora necessitano solamente di un punto nell’ultima sfida in terra ucraina contro lo Shaktar. I rossoneri, invece, hanno raggiunto la matematica qualificazione agli Ottavi di finale, dietro al Malaga.

 

MILAN vs. JUVENTUS: TORNA IL FEELING TRA LE DIRIGENZE – Dopo i “colpi” proibiti della scorsa stagione, conseguenza inevitabile degli errori di Tagliavento nel match di ritorno della Serie A, tra le due dirigenze sembra essere tornato il sereno.

– Dopo la qualificazione agli Ottavi di finale ottenuta dal Milan, il presidente bianconero Andrea Agnelli ha voluto far recapitare i propri complimenti al club rossonero che, come risposta, ha augurato al mondo Juventus di poter raggiungere lo stesso traguardo.

– Nonostante l’assenza di dichiarazioni ufficiali, tra Milan e Juventus sembra essere tornata quella serenità e quella gentilezza che ha contraddistinto il rapporto tra i due club negli scorsi anni; un episodio su tutti è il prestito di Abbiati alla Vecchia Signora in occasione della stagione 2005/06, dopo che Buffon si infortunò al Trofeo Berlusconi a causa di uno scontro con Kakà.

 

TUTTI I DUBBI DI FORMAZIONE – Il martedì e mercoledì europeo ha lasciato bocconi amari ai due tecnici; Conte ed Allegri, infatti, rischiano di non poter contare su qualche titolarissimo nel match di domenica sera.

– Tra le fila juventine, il dubbio maggiore riguarda Giorgio Chiellini. Il difensore bianconero, uscito nei minuti finali della sfida contro il Chelsea, ha accusato un indurimento al polpaccio; conoscendo la grinta ed il carattere del toscano, però, appare difficile pensare che possa rinunciare ad un big match così importante e delicato.

– Anche i rossoneri, nel post-partita di Milan – Anderlecht, hanno dovuto leccarsi le ferite; i due dubbi riguardano Mexes e Pato. Il difensore francese ha patito una leggera distorsione al ginocchio, ma domenica sera ci sarà. Con un comunicato dello staff medico, invece, si spiega come il brasiliano abbia subito un trauma contusivo alla coscia sinistra, ma nessuna lesione muscolare.

– Proviamo, allora, ad ipotizzare i ventidue che domenica 25 novembre 2012 alle ore 20.45 scenderanno in campo a San Siro. Per il Milan, davanti ad Abbiati, spazio a De Sciglio, Mexes, Yepes e Constant. Centrocampo con Montolivo, Nocerino e De Jong; in avanti confermati Boateng, Bojan ed El Shaarawi.

– Conte, invece, si affida al collaudato 3-5-2 con Barzagli, Bonucci e Chiellini davanti a Buffon. Centrocampo a cinque con Isla, Marchisio, Pirlo, Vidal ed Asamoah. In avanti coppia Vucinic e Quagliarella.

 

ARBITRO: C’E RIZZOLI – La direzione del big match della quattordicesima giornata è stata affidata a Nicola Rizzoli. Il “fischietto” bolognese è al suo primo Milan – Juventus; in altre tre occasioni, invece, aveva diretto la sfida a Torino.

– A supporto del direttore di gara ci saranno, come guardalinee, Di Liberatore e Cariolato. Il quarto uomo sarà Niccolai, mentre i due arbitri di linea saranno Bergonzi e De Marco.

 

L’APPUNTAMENTO – Circa 60 ore; è quanto manca al fischio d’inizio di Milan – Juventus. L’appuntamento, lo ricordiamo, è per domenica 25 novembre 2012 alle 20.45.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Rubin Kazan Inter 3 a 0 Europa League girone H, figuraccia neroazzurra in Russia

 

Anderlecht Milan 1 a 3 Champions League girone C, rossoneri qualificati agli Ottavi di finale

 

Squalifiche Inter per reazioni rigore negato col Cagliari: Cassano fermo per due turni, Stramaccioni per uno

 

Rigore negato Inter Cagliari, Moratti: “Errori continui e costanti contro l’Inter”

 

Gol fantasma, Fifa ufficializza i sistemi elettronici: cosa sono e quanto costano gli Hawk-Eye e GoalRef

 

Matteo Torti